Scadenza contributi INPS lavoratori domestici IV trimestre 2017

Redazione - Leggi e prassi

L'INPS comunica le modalità di pagamento dei contributi relativi ai lavoratori domestici e dovuti per il quarto trimestre 2017.

Scadenza contributi INPS lavoratori domestici IV trimestre 2017

Contributi Inps lavoratori domestici quarto trimestre 2017: l’INPS ha comunicato oggi 27 dicembre le nuove modalità di pagamento da utilizzare per la prossima scadenza del 10 gennaio 2018.

Ecco il testo integrale del messaggio pubblicato nella sezione notizie:

Dal 1° gennaio 2018 sarà possibile pagare i contributi del quarto trimestre 2017 dei lavoratori domestici, con scadenza 10 gennaio 2018, attraverso le seguenti modalità:

  • direttamente online tramite il portale dei pagamenti, con la modalità online pagoPA, con carta di credito, di debito o prepagata, oppure addebito in conto corrente bancario;
  • rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche”. Il pagamento è disponibile, senza necessità di supporto cartaceo, con codice fiscale e codice rapporto di lavoro;
  • utilizzando il bollettino MAV (Pagamento Mediante Avviso) inviato dall’INPS. Il bollettino può altrimenti essere generato:
    • direttamente online tramite il portale dei pagamenti all’interno della sezione lavoratori domestici;
    • presso le aree di front office delle sedi INPS, utilizzando lo sportello automatico per il cittadino con autenticazione mediante tessera sanitaria;
    • telefonicamente, rivolgendosi al Contact center chiedendo l’invio del bollettino MAV al domicilio del datore di lavoro.

I contributi dovuti per il 2018 saranno determinati appena disponibile l’indice ISTAT di riferimento.

Pertanto le sanzioni saranno calcolate soltanto per pagamenti effettuati oltre il decimo giorno successivo alla data di pubblicazione della circolare relativa ai contributi dovuti per il 2018.

Pagamento contributi al lavoratore domestico

Il servizio di pagamento trimestrale dei contributi, attraverso l’invio dei bollettini MAV da parte dell’INPS, è rivolto a tutti i datori di lavoratori domestici per i rapporti lavorativi ancora attivi.

I contributi si pagano per trimestri solari entro i seguenti termini:

  • dal 1° al 10 aprile per il primo trimestre;
  • dal 1° al 10 luglio per il secondo trimestre;
  • dal 1° al 10 ottobre per il terzo trimestre;
  • dal 1° al 10 gennaio per il quarto trimestre.

Il pagamento dei contributi deve essere effettuato a trimestre ultimato entro il termine indicato sopra. Se l’ultimo giorno utile per il versamento coincide con la domenica o con una festività, esso è prorogato al giorno successivo non festivo.

Il versamento mancato, tardivo o parziale comporta per legge l’applicazione di sanzioni pecuniarie da parte dell’INPS.

L’INPS invia a tutti i datori di lavoro domestico dei bollettini MAV per il pagamento dei contributi per i trimestri in scadenza.

I tipi di comunicazioni cartacee che presentano in allegato tali bollettini sono di due tipi:

  • la comunicazione di accoglimento della richiesta di iscrizione del rapporto di lavoro;
  • la comunicazione di rinnovo.

La comunicazione di accoglimento della richiesta di iscrizione del rapporto di lavoro costituisce la conferma dell’avvenuta attivazione dello stesso e viene inviata all’indirizzo di residenza del datore di lavoro.

La comunicazione di rinnovo, che ha lo scopo di ricordare le scadenze di pagamento quantificando i contributi da versare, è inviata a tutti i datori con rapporti di lavoro attivi che non hanno disabilitato il servizio.

A partire dal 2014 la comunicazione di accoglimento del rapporto di lavoro contiene massimo quattro bollettini MAV a seconda del trimestre di inizio del rapporto di lavoro. Anche la comunicazione di rinnovo è inviata una volta l’anno insieme al numero di bollettini MAV che coprono la contribuzione dovuta per l’anno in corso.