Pensione anticipata: previsto il bonus Maroni per chi decide di restare al lavoro

Francesco Rodorigo - Pensioni

Pensione anticipata: nella bozza del testo della Legge di Bilancio 2023 trova spazio anche un bonus per chi decide di restare a lavoro e rimandare l'uscita. Il cosiddetto bonus Maroni prevede lo stop del versamento dei contributi a carico del lavoratore, che finiscono nello stipendio netto

Pensione anticipata: previsto il bonus Maroni per chi decide di restare al lavoro

Pensione anticipata, in arrivo un bonus per i lavoratori in possesso dei requisiti minimi che decidono di restare a lavoro.

Si tratta della riproposizione del cosiddetto bonus Maroni, che garantisce ai lavoratori che posticipano l’uscita un aumento di stipendio.

La somma dovuta a titolo di contribuzione a carico del lavoratore non sarà destinata all’ente di previdenza ma confluirà nello stipendio netto.

Quando, poi, si entrerà in pensione, la liquidazione sarà pari a quella che sarebbe spettata alla data della prima scadenza utile per il pensionamento, sulla base dell’anzianità contributiva maturata a quel momento.

Pensione anticipata: previsto il bonus Maroni per chi decide di restare a lavoro

Tra le novità della Legge di Bilancio 2023 in materia di pensioni, c’è il ritorno del cosiddetto bonus Maroni.

Si tratta dell’incentivo, previsto inizialmente dalla legge n. 243/2004 per contenere le spese previdenziali, in favore di quei lavoratori che, pur essendo in possesso dei requisiti minimi per andare in pensione, decidono di continuare a lavorare.

Chi opterà per questa possibilità potrà beneficiare di uno stipendio netto comprensivo anche della quota di contributi dovuti all’INPS.

Il bonus era già stato annunciato, durante la conferenza stampa di presentazione del disegno di legge di bilancio per il 2023, dal Ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, il quale ha parlato di un aumento di stipendio del 10 per cento.

La percentuale indicata da Salvini rappresenta la contribuzione ai fini pensionistici (IVS - invalidità, vecchiaia e superstiti) a carico del lavoratore e versata dall’azienda all’ente di previdenza, pari appunto al 9,19 per cento.

Dal prossimo anno i lavoratori potranno accedere alla nuova forma di pensione anticipata che sostituisce la vecchia Quota 102. Si tratta di Quota 103, che permette l’uscita dal mercato del lavoro con 62 anni d’età e 41 di contributi.

Pertanto, chi nel 2023 maturerà i requisiti per Quota 103 potrà scegliere di rinunciare al versamento dei contributi IVS. La somma non versata da parte dell’azienda all’ente di previdenza sarà corrisposta interamente al lavoratore.

Non ci sono cambiamenti per i datori di lavoro che continueranno a pagare lo stipendio dello stesso importo, mentre il lavoratore guadagnerà di più, in quanto riceverà l’intera somma destinata alla contribuzione.

Bonus Maroni: la liquidazione sarà quella maturata alla prima scadenza utile per il pensionamento

Il lavoratore in possesso dei requisiti per la pensione anticipata e che intende continuare l’attività, se sceglie di usufruire del bonus Maroni, potrà beneficiare della decontribuzione in busta paga, accettando però l’importo della pensione maturato fino a quel momento.

Nel momento in cui, poi, il lavoratore andrà in pensione l’importo della liquidazione sarà pari:

“a quello che sarebbe spettato alla data della prima scadenza utile per il pensionamento prevista dalla normativa vigente e successiva alla data dell’esercizio della predetta facoltà, sulla base dell’anzianità contributiva maturata alla data della medesima scadenza.”

L’importo del trattamento liquidato, quindi, sarà quello maturato al momento della prima scadenza utile per il pensionamento.

Ad ogni modo non vengono considerati gli adeguamenti delle pensioni per la rivalutazione al costo della vita durante il periodo di posticipo del pensionamento.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network