Danno biologico, rivalutazione importi per il calcolo dal 1° luglio 2018

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Calcolo danno biologico, importo rivalutato a partire dal 1° luglio 2018. A disporre l'aumento dell'indennità per gli invalidi del lavoro è la circolare INAIL pubblicata il 29 ottobre 2018.

Danno biologico, rivalutazione importi per il calcolo dal 1° luglio 2018

Danno biologico, rivalutazione importi per il calcolo dell’indennizzo INAIL erogato a seguito di infortunio sul lavoro e malattia professionale.

L’aumento dell’assegno avrà decorrenza a partire dal 1° luglio 2018 e le novità sono contenute nella circolare INAIL n. 41 del 29 ottobre 2018. La rivalutazione delle tabelle per il calcolo del danno biologico era particolarmente attesa: l’importo riconosciuto agli invalidi per cause di lavoro torna a crescere dopo due anni di blocco.

L’aumento dell’indennizzo per danno biologico sarà pari all’1,1% a partire dai ratei di rendita maturati dal 1° luglio e così come contenuto nella circolare INAIL n. 41 il calcolo dovrà essere fatto applicando agli importi l’ulteriore aumento del 16,25% previsto dalle norme sulla rivalutazione straordinaria dell’indennità.

Danno biologico, rivalutazione importi per il calcolo dal 1° luglio 2018

Così come stabilito dalla Legge di Stabilità 2016, a partire dal 1° luglio di ciascun anno l’importo dell’indennità per danno biologico calcolato in base alle tabelle INAIL è soggetto a rivalutazione sulla base della variazione dell’indice dei prezzi al consumo Istat.

Il 2018 è il primo anno in cui si è registrato un aumento tale da apportare novità in merito al calcolo del danno biologico e pertanto l’INAIL, con la circolare n. 41 pubblicata il 30 ottobre 2018 ha disposto che, con decorrenza dallo scorso 1° luglio, gli importi dell’assegno per infortunio sul lavoro e malattia professionale saranno rivalutati nella misura pari all’1,1%.

Gli incrementi annuali si aggiungono a quello complessivo del 16,25%, derivante dalla somma delle percentuali dei due aumenti straordinari previsti per legge e si applicano agli indennizzi dovuti dall’INAIL ai sensi della Tabella indennizzo danno biologico di cui al decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale 12 luglio 2000.

Tutte le novità in merito sono contenute nella circolare n. 41 dell’INAIL che di seguito si allega:

PDF - 116.3 Kb
INAIL - circolare n. 41 del 29 ottobre 2018
Importi degli indennizzi del danno biologico. Rivalutazione annuale con decorrenza 1° luglio 2018

Calcolo danno biologico: rivalutazione importi 2018

In merito all’ambito di applicazione, l’INAIL specifica che la rivalutazione degli importi di indennizzo del danno biologico riguarda i ratei di rendita maturati e gli indennizzi in capitale liquidati dal 1° luglio 2018 direttamente dall’Istituto.

L’aumento dell’1,1% si applica agli importi della quota di ristoro del danno biologico per i provvedimento emanati a partire dal 1° luglio 2018.

Per quanto riguarda gli accertamenti provvisori dei postumi effettuati a decorrere dal 1° luglio 2018, la rivalutazione sarà corrisposta a seguito di accertamento definitivo.

In caso di accertamento provvisorio dei postumi con erogazione del relativo acconto in data antecedente al 1° luglio 2018 e accertamento definitivo successivo a tale data, la rivalutazione si applica all’importo eventualmente dovuto a seguito della valutazione definitiva dei postumi.

Nei casi di revisione e di aggravamento, la rivalutazione si applica solo ai maggiori importi eventualmente liquidati a far data dal 1° luglio 2018.

La quota di aumento dell’indennizzo per danno biologico sarà liquidata d’ufficio utilizzando le consuete modalità di pagamento.