Cartelle esattoriali, attenzione alle truffe: dall’AdER solo PEC e nessun allegato in excel

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Cartelle esattoriali, monito dell'Agenzia delle Entrate Riscossione sulle nuove truffe in atto. Con una notizia pubblicata ad agosto 2022 l'AdER evidenzia che è esclusivamente tramite PEC che vengono notificati gli atti, senza file allegati in formato excel. Focus sul contenuto delle email malevoli.

Cartelle esattoriali, attenzione alle truffe: dall'AdER solo PEC e nessun allegato in excel

Rientro dalle ferie con sorpresa per molti contribuenti, incappati nelle truffe relative alle cartelle esattoriali.

A segnalarle è direttamente l’Agenzia delle Entrate Riscossione, che con l’avviso pubblicato a ridosso di ferragosto mette in allerta i destinatari delle email phishing.

Non è certo la prima volta che l’AdER segnala truffe in merito alle cartelle esattoriali, e questa volta pone in evidenza un aspetto importante: gli atti ufficiali sono notificati esclusivamente a mezzo PEC e non contengono allegati in excel.

Questo uno degli elementi da monitorare per capire se si è tra i destinatari delle finte email del Fisco.

Cartelle esattoriali, attenzione alle truffe: dall’AdER solo PEC e nessun allegato in excel

Pubblicato il 12 agosto 2022, l’avviso dell’AdER sui nuovi tentativi di truffa relativi alla notifica delle cartelle esattoriali evidenzia di prestare attenzione, e tornati dalle ferie estive per molti contribuenti è tempo di verificare la veridicità delle email ricevute.

Ai destinatari vengono inviate email aventi le seguenti caratteristiche:

  • Mittente: [email protected]
  • Oggetto: "Notifica cartella di pagamento n. NNNNNNNNNNNNNN" (con codice numerico variabile)
  • Corpo del messaggio: informazioni sulla notifica di una cartella di pagamento, con invito a visualizzare la documentazione, accedendo ad un file excel allegato.

L’indirizzo di posta elettronica del mittente e l’oggetto potrebbero trarre in inganno il contribuente, ma come evidenziato dall’AdER è al corpo del messaggio che bisogna prestare particolare attenzione.

In primis, l’Agenzia delle Entrate Riscossione evidenzia che per la notifica delle cartelle esattoriali invia comunicazioni a mezzo PEC. Altro aspetto importante è che nelle comunicazioni ufficiali del Fisco non sono contenuti file in allegato in formato excel.

Se nella propria casella di posta elettronica è invece stata inviata una email ordinaria con un file in allegato, l’invito è di cestinarla immediatamente e non aprire il foglio excel.

Cartelle esattoriali, dai pagamenti non effettuati alle rateizzazioni: le truffe viaggiano via email

Non è la prima volta che vengono segnalati tentativi di truffa via email da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, e lo stesso avviso del 12 agosto 2022 evidenzia le ulteriori tipologie diffuse negli ultimi mesi.

Ci sono quelle relative al mancato pagamento delle cartelle esattoriali, inviate dalla mail [email protected] con oggetto “Pagamento non avvenuto - Transazione n. xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx” (con codice numerico variabile), che invitano il contribuente destinatario a visualizzare i documenti in allegato.

Anche in questo caso l’AdER evidenzia che la notifica di operazioni di pagamento non andate a buon fine è trasmessa con comunicazioni senza link o file allegati.

Stessa cosa anche per la rateizzazione dei debiti, ulteriore aspetto sul quale sono stati segnalati tentativi di phishing. In questo caso le email arrivano dall’indirizzo [email protected] con oggetto “Rateizzazione del debito Agenzia delle entrate-Riscossione – Protocollo n. ARnnnnnnnnn” (con codice numerico variabile), e lo schema seguito è sempre lo stesso: si invita il destinatario a visualizzare il file in allegato.

Se quindi si rientra tra i destinatari di una delle email sospette, l’invito è di non tenerne conto e soprattutto non cliccare su link o allegati presenti. In caso di dubbio è sempre consigliabile rivolgersi a professionisti e direttamente all’Agenzia delle Entrate Riscossione per maggiori chiarimenti.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network