Bonus psicologo 2022: i requisiti ISEE per ottenere fino a 600 euro

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

Approvato in Conferenza Stato Regioni il 28 aprile lo schema di decreto che stabilisce i requisiti e le modalità di presentazione della domanda per il bonus psicologo 2022. I 600 euro sono riconosciuti appieno alle persone con ISEE inferiore a 15.000, 400 euro per ISEE sotto i 30.000 e massimo 200 euro per ISEE sotto 50.000. Le domande si presentano all'INPS in modalità telematica.

Bonus psicologo 2022: i requisiti ISEE per ottenere fino a 600 euro

Bonus psicologo 2022, approvato in Conferenza Stato Regioni lo schema di decreto attuativo che disciplina i requisiti, le modalità di accesso e di presentazione della domanda.

Stando alla bozza in circolazione, saranno individuate tre fasce ISEE per l’accesso al beneficio dell’importo massimo di 600 euro.

Le persone con ISEE fino a 15.000 euro avranno diritto a 600 euro, quelle con ISEE fino a 30.000 euro a 400 euro e chi ha un valore superiore a 30.000 e inferiore a 50.000 potrà ricevere 200 euro.

Il beneficio è utilizzabile per sostenere le spese di terapia presso specialisti iscritti regolarmente all’albo degli psicologi. Le domande si presentano sul sito INPS accedendo con SPID, CNS o CIE.

Ma per l’ufficialità delle regole da seguire bisogna ancora attendere la firma dei Ministri della Salute e dell’Economia e delle Finanze e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo del provvedimento.

Bonus psicologo 2022: i requisiti ISEE per ottenere fino a 600 euro

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato il 28 aprile 2022 lo schema di decreto attuativo del Ministero della Salute che prevede le modalità di accesso e i requisiti per ottenere il bonus psicologo 2022. L’agevolazione si richiede tramite il portale dell’INPS e sarà erogata sulla base dell’ISEE dei beneficiari.

Secondo quanto stabilito dal testo in circolazione, su cui si attende l’ufficialità, è possibile richiedere il beneficio entro un ISEE massimo di 50.000 euro, chi ha un valore superiore risulta esclusa dall’agevolazione.

Sono state individuate tre fasce in base alle quali cambiano gli importi a cui si ha diritto:

  • 600 euro per ISEE sotto i 15.000 euro;
  • 400 euro per ISEE tra 15.000 e 30.000 euro;
  • 200 euro per ISEE tra 30.000 e 50.000 euro.

Il beneficio è riconosciuto una sola volta per ogni soggetto con reddito ISEE valido.

Possono ricevere il bonus le persone che hanno necessità di intraprendere un percorso di psicoterapia poiché si trovano in uno stato di depressione, ansia o stress a causa della pandemia e della conseguente crisi socio-economica. Per dimostralo, nella versione attuale del testo, non è prevista un’apposita certificazione.

Le domande andranno presentate sul portale INPS e sarà l’Istituto a pagare i professionisti per i loro servizi. Le persone dovranno solamente scegliere il medico presso cui svolgere le sedute, senza alcun tipo di onere.

Bonus psicologo 2022: come presentare la domanda e usufruire del servizio

Lo schema di decreto attuativo per il bonus psicologo 2022 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni. Le domande per ricevere l’agevolazione si presentano sul sito INPS, la data di apertura dei termini deve essere ancora comunicata ma sarà stabilita entro trenta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo, quindi dopo le firme dei Ministri interessati.

Una volta decisa la data, le persone avranno almeno 60 giorni di tempo per presentare le richieste.

Per inviare la domanda sarà necessario accedere alla piattaforma INPS tramite:

  • SPID;
  • CIE;
  • CNS.

In alternativa è possibile utilizzare il contact center.

Il sistema informatico, con l’inserimento dei dati personali, fornisce automaticamente le dichiarazioni sostitutive di autocertificazione. La domanda viene acquisita dal sistema in presenza di una DSU valida e le persone con ISEE più basso avranno priorità nell’assegnazione del beneficio nel limite di 10 milioni di euro per il 2022.

Una volta accolta la domanda, l’INPS fornisce a ciascun richiedente un codice univoco. L’importo assegnato deve essere utilizzato entro 180 giorni a partire dalla data di accoglimento della domanda, superati i termini, il codice sarà annullato e le risorse non impiegate saranno ridistribuite.

Per fruire del bonus psicologo, il beneficiario deve comunicare al professionista scelto, se disponibile, il proprio codice univoco. Il medico accede a sua volta alla piattaforma INPS e una volta verificata la disponibilità della quota per la propria prestazione inserisce la data concordata per la seduta e fornisce il servizio di terapia.

Successivamente il professionista emette la fattura a nome del beneficiario, indica il relativo codice univoco e inserisce i dati nella piattaforma INPS con data e importo corrispondente. L’Istituto poi comunica all’interessato l’importo utilizzato e la quota rimanente.

Si ricorda che per ogni dettaglio operativo è necessario attendere la firma del testo del decreto attuativo e la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network