Assegni familiari: nuove tabelle ANF INPS dal 1° luglio 2020

Tommaso Gavi - Irpef

Assegni familiari, disponibili le nuove tabelle ANF INPS per il calcolo dell'importo mensile a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 30 giugno 2021. L'allegato numero 1 della circolare INPS numero 60 del 21 maggio 2020 mette a disposizione di lavoratori e datori di lavoro le informazioni per il calcolo degli assegni familiari riconosciuti in busta paga. Dal mese di luglio novità anche per la compilazione dei flussi Uniemens e conguaglio.

Assegni familiari: nuove tabelle ANF INPS dal 1° luglio 2020

Assegni familiari, pubblicate le nuove tabelle ANF INPS per il calcolo dell’importo a partire dal 1° luglio 2020.

Oltre alle novità per la compilazione dei flussi Uniemens e conguaglio, con la circolare INPS numero 60 del 21 maggio 2020 vengono resi noti gli importi degli assegni familiari riconosciuti in busta paga.

La modalità di presentazione della domanda INPS, al posto del modulo da consegnare al datore di lavoro, dovrà essere inviata obbligatoriamente con modalità telematica.

Le tabelle allegate alla circolare sono utili per datori di lavoro e lavoratori dipendenti per effettuare il calcolo degli ANF 2020, tenendo in considerazione il reddito familiare e la composizione del nucleo di riferimento, ovvero il numero di componenti, presenza di soggetti inabili.

Assegni familiari: nuove tabelle ANF INPS dal 1° luglio 2020

Gli Assegni familiari sono l’oggetto della circolare INPS numero 60 del 21 maggio 2020.

Con il documento di prassi, l’Istituto rende note le tabelle ANF INPS da utilizzare a partire dal 1° luglio 2020.

PDF - 438.5 Kb
INPS - Circolare numero 60 del 21 maggio 2020
Corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2020 - 30 giugno 2021.

Le nuove tabelle, utili per il calcolo dell’assegno per il nucleo familiare, fissano i livelli reddituali per il periodo compreso tra il 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2021.

La rivalutazione annuale tiene conto della variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, calcolato dall’ISTAT.

Tra il 2018 e il 2019 è l’indice calcolato è dello 0,5% ed ha permesso la rivalutazione degli importi mensili degli assegni per il nucleo familiare in base alle diverse tipologie di nuclei che sono presenti nell’allegato 1 della circolare.

Excel - 646.5 Kb
INPS - Circolare numero 60 del 21 maggio 2020: allegato 1
Tabelle ANF valide dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021: importo complessivo mensile dell’assegno per livello di reddito e numero componenti il nucleo. Reddito familiare annuo di riferimento valido dal 1° luglio 2020.

Gli stessi livelli di reddito saranno presi come riferimento per il calcolo degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

Per sapere chi ha diritto agli ANF, come fare il calcolo e come fare domanda INPS per ottenere gli assegni familiari 2020 si può consultare la guida.

Assegni familiari: le novità degli ANF INCP a partire dal 1° luglio

I soggetti che rispondono ai requisiti richiesti possono fare domanda per ottenere l’assegno per il nucleo familiare.

Per lavoratori, titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente, la somma viene corrisposta rispettivamente in busta paga, sull’assegno di disoccupazione o sulla pensione.

A determinare l’importo degli ANF sono i seguenti fattori:

  • la tipologia dei componenti;
  • il numero;
  • il reddito complessivo del nucleo familiare.

Per ottenere i le somme, i contribuenti devono presentare un’apposita domanda che, dal 1° aprile 2019, è consentita solo attraverso modalità telematica.

In altre parole non si può più presentare il modello cartaceo al datore di lavoro ma si deve fare richiesta direttamente all’INPS con il modello ANF/DIP (SR16).

Oltre alle nuove tabelle per il calcolo per l’importo mensile dell’assegno per il nucleo familiare ci sono ulteriori novità.

Sono state infatti già rinviate, ma saranno operative a partire dal prossimo 1° luglio, le nuove istruzioni per la compilazione dei flussi Uniemens.

Il conguaglio di importi di ANF arretrati può, inoltre, essere richiesto dal datore di lavoro per i propri dipendenti.

Le novità sono contenute nel messaggio INPS numero 261 del 24 gennaio 2020.

Il rinvio in favore di aziende e intermediari, per dare loro il tempo di adeguarsi, prevede che le nuove modalità siano adottate a partire dal mese di luglio 2020.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it