Concorsi scuola 2020: incontro tra MIUR e sindacati fissato per il 29 gennaio

Il 29 gennaio 2020 i sindacati si recheranno al MIUR per discutere dei concorsi docenti previsti per il 2020. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Concorsi scuola 2020: incontro tra MIUR e sindacati fissato per il 29 gennaio

Si terrà mercoledì 29 gennaio, l’incontro tra il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e i sindacati per avviare il confronto sui concorsi docenti 2020.

Lo scorso 22 gennaio si era già tenuto un incontro tra il MIUR e i sindacati, ma la ministra Azzolina ha deciso di convocare le sigle sindacali per discutere specificatamente dei concorsi docenti 2020.

I sindacati presenteranno una serie di proposte, tra cui quella di pubblicare la banca dati dei quiz, la valutazione del servizio e i requisiti di accesso.

Tra i vari argomenti di discussione sicuramente quelli più caldi riguardano il concorso straordinario per la scuola secondaria e quello ordinario sempre per la scuola secondaria.

Concorsi docenti 2020: secondo incontro tra MIUR e sindacati

Il 29 gennaio si terrà il secondo incontro tra il MIUR e sindacati per discutere sul tema dei concorsi per i docenti previsti per il 2020.

Tra gli argomenti di discussione sicuramente si parlerà del concorso straordinario per la scuola secondaria.

Tale concorso, che ricordiamo è riservato ai precari con 36 mesi di servizio svolti negli ultimi 10 anni, metterà a disposizione circa 24 mila posti.

In particolare potranno partecipare al concorso i docenti che soddisfano i seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 potrà partecipare con riserva;
  • uno dei predetti tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.

Potranno partecipare inoltre, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria.

Si ricorda inoltre che per ciò che concerne i posti di sostegno sarà necessario avere, oltre ai suddetti requisiti, la specializzazione sul sostegno.

Concorso ordinario per la scuola secondaria: i requisiti per partecipare

Al concorso ordinario per la scuola secondaria potranno partecipare tutti coloro che sono in possesso di una laurea magistrale e di 24 CFU, ovvero crediti formativi universitari nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e metodologie e tecnologie didattiche.

Come nel caso del concorso straordinario, anche qui, per i posti di sostegno si dovrà avere la specializzazione sul sostegno.

Potranno invece partecipare con il solo titolo del diploma gli insegnanti tecnico-pratici sino al 2024/2025.

Si ricorda infine che per partecipare al suddetto concorso non sarà necessario avere l’abilitazione.

Non ci resta ora che aspettare l’incontro tra MIUR e sindacati per capire se il Governo accetterà le proposte dei sindacati tra cui quella di pubblicare la banca data dei quiz per i vari concorsi.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it