Hai i requisiti per ricevere le prestazioni INPS? L’Istituto ti avvisa quando puoi fare domanda

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

L’INPS avviserà gli utenti che hanno diritto a richiedere una determinata prestazione. L’istituto comunicherà via SMS, mail o App IO la possibilità di fare domanda, le scadenze dei termini e indirizzerà verso servizi complementari

Hai i requisiti per ricevere le prestazioni INPS? L'Istituto ti avvisa quando puoi fare domanda

Arriva la nuova funzionalità INPS che permetterà di erogare i vari servizi e prestazioni in modalità proattiva.

L’Istituto, infatti, a fronte di un evento da cui scaturisce il diritto a una prestazione potrà comunicare all’interessato che ha la possibilità di presentare la domanda.

Inoltre, chi già percepisce un trattamento potrà essere indirizzato verso servizi complementari e potrà essere avvisato in relazione alla scadenza dei termini, così da consentire l’adempimento nei tempi previsti.

L’INPS invierà le comunicazioni tramite SMS, email, App IO e nell’area riservata MyINPS.

Per utilizzare il nuovo servizio è necessario fornire l’apposito consenso al trattamento dei dati personali.

Hai i requisiti per ricevere le prestazioni INPS? L’Istituto ti avvisa quando puoi fare domanda

L’INPS tramite il comunicato stampa del 24 gennaio 2023 annuncia l’introduzione di una nuova funzionalità che permetterà all’Istituto di erogare i servizi in modalità proattiva.

Grazie a questa novità, nell’eventualità di una situazione che comporta un diritto ad una delle prestazioni erogate, l’INPS potrà comunicare ai soggetti interessati che hanno la possibilità di presentare la domanda per tale trattamento.

I cittadini che possono beneficiare di una determinata prestazione INPS, quindi, saranno avvisati direttamente dall’Istituto, così da velocizzare e semplificare i servizi di interesse.

Allo stesso modo, nel caso in cui un utente già percepisce una specifica prestazione, l’INPS potrà indirizzarlo verso i diversi servizi complementari a cui ha diritto.

Inoltre, avvertirà in relazione alla scadenza dei vari termini in modo tale da consentire agli interessati di effettuare nei tempi previsti tutti gli adempimenti a cui sono chiamati.

Servizi proattivi INPS: serve il consenso al trattamento dei dati personali

L’Istituto, dunque, comunicherà ai soggetti che ne hanno diritto la possibilità di presentare la domanda per specifiche prestazioni.

Le segnalazioni da parte dell’INPS saranno inviate agli interessati attraverso canali diversi:

Inoltre, si riceverà un ulteriore avviso nell’area riservata MyINPS. Tali messaggi guideranno, poi, gli utenti in tutti i passaggi successivi per la trasmissione della domanda per la prestazione a cui hanno diritto.

Il sistema, spiega l’INPS nel comunicato stampa, è stato progettato applicando tecnologie come software open source per l’automazione cloud-native, ma anche intelligenza artificiale.

Come sottolineato dal Direttore dell’Istituto, Vincenzo Caridi:

“In questo modo continua l’impegno di INPS ad innovare per semplificare la vita dei cittadini, accompagnando ciascuno ad ottenere facilmente e velocemente i servizi di interesse.”

È importante sottolineare che il servizio non è fornito automaticamente. Per utilizzarlo, i cittadini interessati devono presentare la richiesta e autorizzare l’INPS al trattamento dei dati personali.

Il consenso si fornisce accedendo all’area riservata MyINPS con le credenziali SPID, CIE o CNS, in particolare nella paginaGestione consensi”, dove dal 23 gennaio è presente la nuova sezioneAdesione ai servizi proattivi”.

INPS - Comunicato stampa del 24 gennaio 2023
SERVIZI PROATTIVI INPS - L’adesione è semplice

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network