Pensione integrativa: cos’è e come funziona?

Guendalina Grossi - Pensioni

La pensione integrativa è una forma di risparmio pensionistico che affianca la forma base di pensionamento. Ma vediamo nel dettaglio quanti tipi di fondi pensione esistono.

Pensione integrativa: cos'è e come funziona?

La pensione integrativa è una forma di risparmio pensionistico che si va ad aggiungere alla normale pensione che viene erogata dall’INPS.

Questa, infatti, essendo fiscalmente agevolata consente ai pensionati di integrare la loro pensione obbligatoria.

I pensionati che quindi decideranno di mettere da parte altre risorse da aggiungere alla loro normale pensione, potranno decidere di affidarsi ad un fondo pensione o ad un Piano Individuale Pensionistico (PIP) per far fruttare i propri risparmi.

Ma vediamo nel dettaglio come funziona la pensione integrativa e quante tipologie di fondi pensione esistono.

Pensione integrativa: cos’è e a cosa serve?

La pensione integrativa è stata istituita al fine di consentire ai pensionati di mettere da parte altri risparmi che vadano a sommarsi alla normale pensione che viene erogata dall’INPS.

Questa, infatti, è una forma di previdenza complementare che ha come finalità quella di garantire risorse sufficienti ad un tenore di vita adeguato una volta in pensione.

Inoltre lo strumento può aiutare ad affrontare emergenze durante la fase di contribuzione richiedendo anticipazioni e riscatti parziali o totali.

Per mettere da parte le proprie risorse i contribuenti potranno decidere di affidarsi o ad un fondo pensione o ad un Piano Individuale Pensionistico (PIP).

Bisogna comunque ponderare bene e capire se la pensione integrativa può essere un’opzione conveniente o meno, perché trattandosi di mercati finanziari c’è sempre un minimo rischio che i sacrifici fatti per mettere da parte alcuni soldi vadano sprecati.

Pensione integrativa: le diverse tipologie dei fondi pensioni

Esistono diverse tipologie di fondi pensione che i contribuenti possono decidere di scegliere per mettere da parte i propri risparmi. Tra questi troviamo:

  • Fondi aperti in cui l’adesione è aperta a tutti coloro che intendono costruirsi una pensione integrativa rispetto a quella di base e sono istituiti da banche, assicurazioni, SGR (società di gestione del risparmio) e SIM (società di gestione immobiliare).
  • PIP (Piani Individuali Pensionistici) sono forme pensionistiche complementari individuali rivolte a tutti coloro che, indipendentemente dalla propria situazione lavorativa, intendono costruirsi una rendita integrativa e sono istituite da compagnie assicurative.
  • Fondi chiusi (o negoziali) in cui l’adesione è riservata a specifiche categorie di lavoratori (ad es. metalmeccanici, avvocati ecc,) e sono istituiti sulla base di accordi tra le organizzazioni sindacali e imprenditoriali.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it