Concorso alla Camera: due bandi per l’assunzione di 38 Consiglieri parlamentari

Guendalina Grossi - Pubblica Amministrazione

Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale due bandi per l'assunzione di 38 Consiglieri parlamentari. Vediamo quali requisiti bisogna soddisfare per partecipare al concorso e fino a quando sarà possibile presentare domanda.

Concorso alla Camera: due bandi per l'assunzione di 38 Consiglieri parlamentari

Il 30 luglio 2019 sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale due bandi per l’assunzione di 38 Consiglieri parlamentari.

Il primo bando prevede l’assunzione di 30 Consiglieri parlamentari della professionalità generale, mentre il secondo mette a disposizione 8 posti da Consigliere parlamentare della professionalità tecnica con specializzazione informatica.

Il termine ultimo per presentare domanda è fissato alle ore 18 del 13 settembre 2019.

Ma vediamo nel dettaglio chi potrà partecipare ai bandi pubblicati dalla Camera e quali prova dovranno sostenere i candidati.

Bandi di concorso Camera dei deputati: le prove da sostenere

La Camera dei deputati dopo diversi anni ha pubblicato due bandi di concorso per l’assunzione di 38 Consiglieri parlamentari.

Per ciò che concerne il primo che è dedicato all’assunzione di 30 Consiglieri della professionalità generale, i candidati dovranno sostenere una prova preselettiva, sei prove scritte (quattro su materie comuni a tutti i candidati e due su materie a scelta di ciascun candidato) ed una orale.

Per quanto riguarda invece il secondo bando i candidati per ottenere uno degli 8 posti dovranno sostenere tre prove scritte ed una orale.

Per partecipare ai concorsi indetti dalla Camera i candidati dovranno presentare domanda attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo concorsi.camera.it. Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico di identità digitale (SPID). Chi ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito spid.gov.it.

I candidati inoltre dovranno versare un contributo di segreteria pari a 10 euro, attraverso il sistema PagoPA, seguendo le indicazioni riportate nell’applicazione.

Bandi di concorso Camera dei deputati: i requisiti per partecipare

Per partecipare al bando di concorso per l’assunzione di 30 Consiglieri parlamentari i candidati dovranno soddisfare i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • età non superiore a 45 anni (il limite di età è da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del 45esimo anno)
  • uno dei seguenti titoli di istruzione: lauree magistrali LM-1, LM-2, LM-5, LM-10, LM-11, LM-14, LM-15, LM-16, LM-19, LM-36, LM-37, LM-38, LM-39, LM-43, LM-45, LM-52, LM-56, LM-59, LM-62, LM63, LM-64, LM-65, LM-76, LM-77, LM-78, LM-80, LM-81, LM-82, LM-83, LM-84, LM-87, LM-88, LM-89, LM-90, LM-91, LM-92, LM-93, LM-94, LMG-01 ovvero corrispondente laurea specialistica di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 ovvero diploma di laurea del vecchio ordinamento (previgente al citato decreto ministeriale n. 509 del 1999), secondo il decreto interministeriale del 9 luglio 2009
  • idoneità fisica all’impiego valutata in relazione alle mansioni professionali godimento dei diritti politici;
  • assenza di sentenze definitive di condanna, o di applicazione della pena su richiesta, per reati che comportino la destituzione ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento di disciplina per il personale, anche se siano intervenuti provvedimenti di amnistia, indulto, perdono giudiziale o riabilitazione.

Per quanto riguarda invece il bando per l’assunzione di 8 Consiglieri parlamentari della professionalità tecnica con specializzazione informatica i candidati dovranno soddifare i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • età non superiore a 45 anni (il limite di età è da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del 45esimo anno)
  • uno dei seguenti titoli di istruzione: lauree magistrali LM-16, LM-17, LM-18, LM-25, LM-26, LM-27, LM-29, LM31, LM-32, LM-40, LM-44, LM-58, LM-66, LM-82, LM-83, LM-91 ovvero corrispondente laurea specialistica di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 ovvero diploma di laurea del vecchio ordinamento (previgente al citato decreto ministeriale n. 509 del 1999), secondo il decreto interministeriale del 9 luglio 2009
  • idoneità fisica all’impiego valutata in relazione alle mansioni professionali
  • godimento dei diritti politici;
  • assenza di sentenze definitive di condanna, o di applicazione della pena su richiesta, per reati che comportino la destituzione ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento di disciplina per il personale, anche se siano intervenuti provvedimenti di amnistia, indulto, perdono giudiziale o riabilitazione.
PDF - 1.5 Mb
Concorso pubblico, per esami, a trenta posti di Consigliere parlamentare della professionalità generale
Ecco il concorso pubblicato dalla Camera dei deputati per l’assunzione di 30 Consiglieri parlamentari della professionalità generale
PDF - 167.4 Kb
Concorso pubblico, per esami, a otto posti di Consigliere parlamentare della professionalità tecnica con specializzazione informatica.
Ecco il bando pubblicato dalla Camera dei deputati per l’assunzione di 8 Consiglieri parlamentari della professionalità tecnica con specializzazione informatica

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it