Reddito di inclusione REI 2018: sono stati pubblicati dall’INPS i dati del primo semestre

Guendalina Grossi - Leggi e prassi

L'INPS ha pubblicato l'osservatorio sul Reddito di inclusione con i dati del primo semestre 2018. Dall'analisi è emerso che sono stati erogati benefici economici a 267 mila nuclei familiari.

Reddito di inclusione REI 2018: sono stati pubblicati dall'INPS i dati del primo semestre

L’INPS oggi, 26 luglio 2018, ha comunicato che è stato pubblicato sul proprio sito l’osservatorio l’Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati del primo semestre 2018, periodo in cui sono stati erogati benefici economici a 267 mila nuclei familiari raggiungendo così 841 mila persone.

Il Reddito di inclusione a partire dal 1° gennaio 2018 ha sostituto un’altra misura do contrasto alla povertà ovvero il SIA (Sostegno per l’Inclusione Attiva).

Nonostante ciò risulta che esistono ancora trattamenti SIA erogati a 44 mila nuclei familiari.

Sommando questi trattamenti a quelli del REI emerge che nel primo semestre 2018 le misure contro la povertà hanno raggiunto circa 311 mila nuclei e oltre un milione di persone.

REI 2018: pubblicato dall’INPS l’Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati del primo semestre

L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS) ha pubblicato oggi sul proprio sito , 26 luglio 2018, sul proprio sito l’Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati del primo semestre 2018.

PDF - 255 Kb
Report REI gennaio-mazo 2018
Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati del primo semestre 2018: report gennaio-marzo 2018
PDF - 294.2 Kb
Report REI gennaio-giugno 2018
l’Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati del primo semestre 2018: report gennaio-giugno 2018

REI 2018: ecco dove vengono destinati i benefici della misura contro la povertà

Dall’analisi dell’INPS è emerso che la maggior parte dei benefici del Reddito d’inclusione 2018 (REI) vengono erogati al sud (70%) con interessamento del 73% delle persone coinvolte.

Le regioni con il più alto numero di beneficiari sono la Sicilia e la Campania infatti insieme rappresentano il 50% del totale e il 53% del totale delle persone coinvolte.

Seguono poi Calabria, Lazio, Lombardia e Puglia che coprono un ulteriore 28% dei nuclei e il 27% delle persone coinvolte.

Per ciò che concerne, invece, il tasso di inclusione del REI, ovvero il numero di persone coinvolte ogni 10 mila abitanti, a livello nazionale risulta pari a 139, raggiungendo i valori più alti in Sicilia, Campania e Calabria (rispettivamente 416, 409, 309) e quelli minimi in Friuli Venezia Giulia (15) e in Trentino Alto Adige (17).