Pensioni, Ape sociale: confermata la proroga per tutto il 2020

Guendalina Grossi - Pensioni

Il Governo ha confermato la proroga dell'Ape sociale per tutto il 2020. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Pensioni, Ape sociale: confermata la proroga per tutto il 2020

Il Governo giallo-rosso ha confermato la proroga dell’Ape sociale per tutto il 2020. Tutti coloro che quindi soddisferanno i requisiti per beneficiare di questo anticipo dall’uscita dal mondo del lavoro potranno farlo fino a dicembre 2020.

Si ricorda che possono beneficiare dell’Ape sociale tutti coloro che versano in una situazione di difficoltà ovvero i disoccupati di lungo corso, i caregivers, gli invalidi e gli addetti ai lavori gravosi.

I contribuenti che versano in una condizione di difficoltà per richiedere l’Ape sociale dovranno aver compiuto 63 anni di età e aver versato almeno 30 anni di contributi.

Ma vediamo nel dettaglio chi può beneficiare dell’Ape sociale e come si potrà presentare domanda.

Ape sociale: confermata la proroga per il 2020

Il Governo giallo-rosso ha prorogato l’Ape sociale per tutto il 2020: ciò vuol dire che tutti i lavoratori che si trovano in una situazione di difficoltà, che hanno compiuto 63 anni di età e che hanno versato almeno 30 anni di contributi, potranno andare in pensione anticipatamente senza dover attendere di raggiungere l’età pensionabile.

Questa misura spetta in particolare:

  • ai disoccupati che hanno finito integralmente di percepire, da almeno tre mesi, la prestazione per la disoccupazione loro spettante;
  • ai soggetti che al momento della richiesta e da almeno sei mesi assistono il coniuge, l’unito civilmente o un parente di primo grado convivente (genitore, figlio) con handicap grave;
  • agli invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%;
  • ai dipendenti che svolgono o abbiano svolto da almeno sei anni in via continuativa una o più una delle attività lavorative considerate usuranti.

Ape sociale 2020: come presentare domanda

Coloro che hanno raggiunto i requisiti necessari per l’Ape sociale potranno presentare le domande di certificazione dei requisiti per la prestazione entro il 15 del mese di marzo 2020, ed una seconda tornata di istanze potrà essere inviata entro la metà di luglio 2020.

Le domande potranno essere presentate anche tardivamente, entro il 30 novembre 2020.

Al momento, però, non è ancora certo il termine per la presentazioni delle domande: si dovrà, infatti, attendere una circolare dell’INPS per l’operatività della misura.

Non ci resta dunque che aspettare e vedere quando l’Istituto previdenziale darà indicazioni certe su quando presentare domanda per l’Ape sociale 2020.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it