Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: coefficienti rateazione 2019

Rosy D’Elia - Pensioni

Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: coefficienti rateazione 2019, come calcolare la rata mensile e come calcolare il debito residuo nella circolare numero 30 del 15 febbraio 2019.

Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: coefficienti rateazione 2019

Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: coefficienti rateazione 2019. Nella circolare numero 30 del 15 febbraio 2019 le tabelle con i valori di riferimento, le istruzioni su come calcolare la rata mensile e come calcolare il debito residuo.

Come previsto dalla legge numero 45 del 1990, la ricongiunzione dei periodi assicurativi permette di riunire i periodi di contribuzione esistenti presso le varie casse di previdenza per i liberi professionisti con quelli esistenti presso le gestioni obbligatorie di previdenza per i lavoratori dipendenti, pubblici o privati, o per lavoratori autonomi.

Si tratta di un’operazione utile per ottenere un’unica pensione e ha un costo per chi la richiede.

PDF - 857.5 Kb
Circolare INPS n. 30 del 15 febbraio 2019
Ricongiunzione dei periodi assicurativi ai fini previdenziali per i liberi professionisti ai sensi della legge 5 marzo 1990, n. 45. Rateizzazione oneri di ricongiunzione relativi alle domande presentate nel 2019.

Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: coefficienti rateazione 2019

Il pagamento dell’onere di ricongiunzione può essere effettuato in maniera rateale, in un numero di rate mensili non superiore alla metà delle mensilità corrispondenti ai periodi ricongiunti, con la maggiorazione di un interesse annuo che è pari al tasso di variazione medio annuo dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertato dall’ISTAT con riferimento al periodo di dodici mesi che termina al 31 dicembre dell’anno precedente.

Per il 2018 l’ISTAT ha stabilito che è pari all’1,1%, e sulla base di questa variazione sono stati calcolati i coefficienti per la rateazione del 2019.

Come tutti gli anni l’INPS, con una circolare dedicata, la numero 30 del 2019, ha fornito indicazione sui coefficienti da utilizzare per calcolare il tasso della rateazione da applicare alle domande presentate nel corso del 2019 e aggiornati in base alle variazioni rilevate dall’ISTAT.

La circolare fornisce le indicazioni per utilizzare in maniera corretta le tabelle che riportano i coefficienti:

  • tabella I/2019, relativa all’ammontare della rata mensile costante posticipata per ammortizzare al tasso annuo composto del 1,1% il capitale unitario da 2 a 120 mensilità (Allegato n. 2);
    PDF - 231.4 Kb
    Circolare INPS n. 30 del 15 febbraio 2019 - Allegato 2
    Tab. I/2019 - Ammontare della rata mensile costante posticipata per ammortizzare al tasso annuo composto dell’1,1% un capitale unitario da 2 a 120 mensilità.
  • tabella II/2019, relativa ai coefficienti per la determinazione del debito residuo in caso di sospensione del versamento delle rate mensili prima della estinzione del debito al tasso annuo del 1,1% (Allegato n. 3).
    PDF - 146.8 Kb
    Circolare INPS n. 30 del 15 febbraio 2019 - Allegato 3
    Tab. II/2019 - Coefficienti per la determinazione del debito residuo nel caso di sospensione del versamento della rate mensili prima della estinzione del debito al tasso annuo dell’1,1%.

Ricongiunzione periodi assicurativi liberi professionisti: istruzioni per il calcolo delle rate

L’allegato 1 della circolare numero 30 del 15 febbraio 2019 contiene le istruzioni utili ai liberi professionisti che hanno scelto di effettuare la ricongiunzione dei periodi assicurativi e hanno bisogno di calcolare la rata mensile o il debito residuo da versare in un’unica soluzione.

L’importo della rata si ottiene moltiplicando l’ammontare del debito da rateizzare per il coefficiente riportato nella tabella I/2019 in corrispondenza del numero delle rate mensili concesse per l’ammortamento.

La formula per il calcolo della rata è la seguente:

Ammontare del debito*coefficiente in corrispondenza del numero delle rate concesse

Mentre è possibile determinare il debito residuo da versare in unica soluzione nel caso in cui i pagamenti rateali vengano sospesi prima dell’estinzione del debito utilizzando la tabella II/2019 e prendendo come riferimento il coefficiente associato al numero di rate ancora da pagare.

L’importo si ottiene applicando la formula che segue:

Importo della rata*Coefficiente di riferimento della tabella II/2019

Nell’allegato 1 della circolare numero 30 del 15 febbraio 2019 le istruzioni sulle tabelle I/2019 e II/2019.

PDF - 112.8 Kb
Circolare INPS n. 30 del 15 febbraio 2019 - Allegato 1
Ricongiunzione dei periodi assicurativi ai fini previdenziali per i liberi professionisti ai sensi della legge 5 marzo 1990, n. 45. Rateizzazione oneri di ricongiunzione relativi alle domande presentate nel 2019 - Istruzioni ed esempi.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it