Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: gli importi per il lavoro domestico

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: gli importi aggiornati sulla base delle tabelle retributive e i coefficienti di ripartizione per il lavoro domestico nella circolare INPS n.16 del 2019.

Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: gli importi per il lavoro domestico

Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: gli importi dei contributi aggiornati secondo la variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati e i coefficienti di ripartizione per il lavoro domestico nella circolare INPS numero 16 del 1° febbraio 2019.

L’ISTAT ha comunicato una variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati nel 2017 e 2018, pari all’1,1%.

Durante l’incontro del 15 gennaio 2019 presso il Ministero del Lavoro delle Politiche sociali, le associazioni di categoria hanno sottoscritto un accordo per approvare le tabelle retributive del nuovo anno: con un aumento fino a 15 euro per le figure specializzate che operano nell’ambito del lavoro domestico.

Secondo i dati diffusi dall’Osservatorio INPS, sono 864.526 lavoratori domestici italiani, sulla base degli aggiornamenti retributivi vengono ricalcolati i contributi dovuti nel 2019 per colf, badanti e baby sitter.

PDF - 102.5 Kb
INPS - Circolare numero 16 del 1° febbraio 2019
Importo dei contributi dovuti per l’anno 2019 per i lavoratori domestici.

Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: gli importi per il lavoro domestico

La circolare INPS numero 16 del 1° febbraio 2019 specifica che:

“Restano in vigore gli esoneri previsti ai sensi dell’articolo 120 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, con decorrenza 1° febbraio 2001, nonché gli esoneri istituiti ai sensi dell’articolo 1, commi 361 e 362, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, con decorrenza 1° gennaio 2006, come indicato nella circolare n. 19/2006. Si conferma, pertanto, la minore aliquota contributiva dovuta per l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI) dai datori di lavoro soggetti al contributo Cassa Unica Assegni Familiari che, ovviamente, incide sull’aliquota complessiva”.

Per il rapporto di lavoro a tempo determinato continua ad applicarsi il contributo addizionale, a carico del datore di lavoro, previsto dall’articolo 2, comma 28, della legge 28 giugno 2012, n. 92, e pari all’1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali. Il contributo non si applica ai lavoratori assunti a termine in sostituzione di lavoratori assenti.

Sugli importi dovuti per il 2019, riportiamo di seguito le informazioni sui contributi per colf, badanti e baby sitter contenute nella circolare:

  • Importo dei contributi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019
    • senza contributo addizionale;
    • comprensivo del contributo addizionale di cui all’articolo 2, comma 28, della legge n. 92/2012, da applicare ai rapporti di lavoro a tempo determinato;
  • Coefficienti di ripartizione dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019
    • senza contributo addizionale;
    • comprensivi del contributo addizionale di cui all’articolo 2, comma 28, della legge n. 92/2012, da applicare ai rapporti di lavoro a tempo determinato.

Tabella relativa agli importi senza contributo addizionale di cui all’articolo 2, comma 28, della legge n. 92/2012

RETRIBUZIONE ORARIAIMPORTO CONTRIBUTO ORARIO
Effettiva Convenzionale Comprensivo quota Cassa Unica Assegni Familiari Quota a carico del lavoratore Senza quota Cassa Unica Assegni Familiari Quota a carico del lavoratore
fino a € 8,06 € 7,13 € 1,42 € 0,36 € 1,43 € 0,36
oltre € 8,06 fino a € 9,81 € 8,06 € 1,61 € 0,4 € 1,62 € 0,4
oltre € 9,81 € 9,81 € 1,96 € 0,49 € 1,97 € 0,49
Orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali € 5,19 € 1,04 € 0,26 € 1,04 € 0,26

Tabella relativa agli importi comprensivi di contributo addizionale

RETRIBUZIONE ORARIAIMPORTO CONTRIBUTO ORARIO
Effettiva Convenzionale Comprensivo quota Cassa Unica Assegni Familiari Quota a carico del lavoratore Senza quota Cassa Unica Assegni Familiari Quota a carico del lavoratore
fino a € 8,06 € 7,13 € 1,52 € 0,36 € 1,53 € 0,36
oltre € 8,06 fino a € 9,81 € 8,06 € 1,72 € 0,4 € 1,72 € 0,4
oltre € 9,81 € 9,81 € 2,10 € 0,49 € 2,11 € 0,49
Orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali € 5,19 € 1,11 € 0,26 € 1,12 € 0,26

Nella circolare si specifica che il contributo CUAF, Cassa Unica Assegni Familiari, non si deve versare solo nel caso di rapporto fra coniugi, che è ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento, e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi.

Contributi colf, badanti e baby sitter 2019: i coefficienti di ripartizione

La circolare riporta anche le tabelle con i coefficienti di ripartizioni che si applicano al lavoro domestico nel corso del 2019, dettagliando i dati secondo la gestione.

Tabella dei coefficienti di ripartizione senza contributo addizionale

GESTIONE LAVORATORI DOMESTICI CON CUAF LAVORATORI DOMESTICI SENZA CUAF
Aliquote Coefficienti Aliquote Coefficienti
FPLD 17,4275% 0,872793 17,4275% 0,867579
ASpI 1,03% 0,051584 1,15% 0,05725
CUAF 0 0 0 0
MATERNITA’ 0 0 0
INAIL 1,31% 0,065607 1,31% 0,065215
Fondo garanzia tratt. fine rapporto 0,2% 0,010016 0,2% 0,009956
Totale 19,9675% 1 20,0875% 1

Tabella dei coefficienti di ripartizione comprensivi di contributo addizionale

GESTIONE LAVORATORI DOMESTICI CON CUAF LAVORATORI DOMESTICI SENZA CUAF
Aliquote Coefficienti Aliquote Coefficienti
FPLD 17,4275% 0,815608 17,4275% 0,811053
ASpI 1,03% 0,048204 1,15% 0,053519
CUAF 0 0 0 0
MATERNITA’ 0 0 0
INAIL 1,31% 0,061308 1,31% 0,060966
Contributo addizionale 1,4% 0,06552 1,4% 0,065154
Fondo garanzia tratt. fine rapporto 0,2% 0,00936 0,2% 0,009308
Totale 21,3675% 1 21,4875% 1

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it