Rottamazione Equitalia 2017, Contotax: ecco come calcolare debiti da pagare e rate

In vista della scadenza il 21 aprile della rottamazione Equitalia arriva Contotax, il nuovo servizio per il calcolo dei debiti e delle tasse da pagare. Ecco come funziona.

Rottamazione Equitalia 2017, Contotax: ecco come calcolare debiti da pagare e rate

Rottamazione Equitalia 2017, online rate e somme da pagare grazie a Contotax, il nuovo servizio lanciato dal Gruppo Equitalia per i cittadini che intendono calcolare l’importo delle tasse e dei debiti da saldare ammessi alla definizione agevolata delle cartelle.

Le novità introdotte da Equitalia dopo la proroga della scadenza al 21 aprile sono numerose: EquiPro, il servizio per i professionisti in veste di intermediari, la possibilità di inviare domanda anche presso i Caf, l’apertura degli sportelli anche il pomeriggio e l’invito a procedere con la trasmissione delle domande online.

Per accedere alla definizione agevolata dei ruoli, la meglio nota rottamazione delle cartelle Equitalia, si potrà inviare domanda fino al 21 aprile 2017. Il calcolo totale delle somme da pagare e dei debiti contratti tra il 2000 e il 2016 potrà essere effettuato accedendo alla propria area riservata sul portale Equitalia, utilizzando il servizio Contotax.

Ecco come funziona Contotax e come effettuare il calcolo dei debiti maturati e il totale della somma effettiva da pagare anche a rate con la rottamazione Equitalia.

Rottamazione Equitalia 2017, Contotax: ecco come calcolare tutti i debiti da pagare

Per accedere al proprio portale sul sito Equitalia e controllare la propria situazione debitoria bisognerà essere in possesso delle credenziali personali, ovvero:

  • SPID, sistema pubblico di identità digitale per i servizi della Pubblica Amministrazione;
  • Fisconline, credenziali personali dell’Agenzia delle Entrate;
  • Inps, codice fiscale personale e Pin dispositivo;
  • Smart Card, la Carta Nazionale dei Servizi.

Sulla pagina del sito Equitalia bisognerà accedere all’“Area Riservata” dedicata ai cittadini, nella quale verrà appunto richiesto di inserire le proprie credenziali personali.

Una volta autenticati con le credenziali sopra indicati i cittadini si troveranno di fronte la schermata della propria Area riservata e nella colonna a sinistra sarà possibile selezionare il servizio di cui si ha bisogno, tra cui:

  • richiedere l’estratto conto e controllare la propria situazione debitoria;
  • presentare domanda di definizione agevolata (rottamazione delle cartelle Equitalia).

Rottamazione Equitalia 2017, come controllare debiti e tasse da pagare con Contotax

Una volta autenticati e dopo aver effettuato l’accesso alla propria area riservata sul portale Equitalia si potrà richiedere l’adesione alla definizione agevolata dei ruoli ma, prima di inviare domanda di rottamazione delle cartelle (ricordiamo entro la scadenza del 21 aprile 2017) sarà possibile scegliere quali debiti far rientrare nella rottamazione ed effettuare il calcolo del debito totale da pagare con lo stralcio di sanzioni e interessi.

Quindi, per utilizzare il servizio Contotax messo a disposizione da Equitalia bisognerà selezionare la voce “Definizione Agevolata”, sotto la quale sarà possibile prendere visione di tutti i debiti maturati nel periodo che va dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2016, ovvero le cartelle Equitalia ammesse alla rottamazione.

Contotax, il servizio messo a disposizione al fine di agevolare i cittadini che intendono presentare domanda di rottamazione Equitalia 2017 consente di conoscere effettivamente l’ammontare della somma da pagare.

Per ognuno dei documenti che si potranno selezionare sarà possibile visualizzare l’importo dovuto senza rottamazione e quello dovuto in caso di adesione alla definizione agevolata dei ruoli, cioè con l’applicazione dello sconto su sanzioni e interessi di mora.

La ratio è che in questo modo e prima di inviare domanda di adesione alla definizione agevolata delle cartelle i cittadini potranno conoscere in anticipo l’importo effettivo da pagare e la convenienza della rottamazione.

Rottamazione Equitalia 2017, tempi e scadenze del pagamento a rate

I cittadini che decideranno di aderire alla rottamazione delle cartelle Equitalia entro il 21 aprile 2017 dovranno prestare particolare attenzione alle scadenze: non saranno ammessi ritardi e in caso di pagamento oltre la data indicata si decadrà dalla definizione agevolata dei ruoli e bisognerà pagare l’importo della cartella comprensivo di sanzioni e interessi.

I cittadini potranno scegliere di pagare la cartella condonata o in un’unica soluzione oppure a rate, da 2 a 5. L’importo complessivo dovrà essere pagato per il 70% entro il 2017 mentre il restante 30% dovrà essere saldato entro il 2018.

In sintesi, la scadenza delle rate per chi aderirà alla rottamazione delle cartelle Equitalia sarà così articolata:

  • luglio 2017 per chi sceglie di regolarizzare la cartella con una sola rata;
  • entro dicembre 2017 dovrà essere stato versato almeno il 70% del debito complessivo;
  • entro settembre 2018 dovrà essere concluso il pagamento rateale con il pagamento del residuo 30%.

Per approfondire e per ulteriori indicazioni utili si consiglia l’approfondimento -> Rottamazione Equitalia: domanda, scadenza e istruzioni