Detrazioni disabili 730/2017: spese mediche, assistenza e acquisto auto

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Detrazione spese mediche, assistenza e acquisto auto nel modello 730/2017 per i disabili. Ecco tutte le agevolazioni previste dalla legge 104/92.

Detrazioni disabili 730/2017: spese mediche, assistenza e acquisto auto

Detrazione spese mediche, sanitarie, assistenza e acquisto auto per disabili: nel modello 730/2017 i contribuenti affetti da disabilità possono beneficiare delle agevolazioni previste dalla legge 104/92 nel rispetto di determinati requisiti e limiti di spesa.

Quali sono le detrazioni previste per le persone disabili? Oltre alla detrazione delle spese mediche e sanitarie, i disabili ai sensi della legge 104 possono portare in detrazione anche il costo d’acquisto di auto nuova entro determinati limiti d’importo e di strumenti informatici che contribuiscono al benessere e all’autonomia.

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti il modello 730/2017 online, accessibile a partire dal 18 aprile 2017 e che potrà essere modificato dal 2 maggio prossimo. Sebbene le spese mediche detraibili dovrebbero essere già precompilate nel 730 online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, è bene conoscere quali sono le detrazioni previste e quali i limiti di detraibilità ammessi per le persone affette da disabilità.

Di seguito tutte le detrazioni modello 730/2017 per disabili: spese mediche, di assistenza e la detraibilità del costo per l’acquisto dell’auto.

Detrazioni disabili 730/2017: spese mediche, assistenza e acquisto auto

Le persone affette da disabilità ai sensi della legge 104/92 possono portare in detrazione con il modello 730/2017 anche le spese per l’assistenza sanitaria e il costo sostenuto per l’acquisto di auto nuova nella misura del 19%.

Oltre alle spese mediche detraibili con il modello 730/2017, precompilato online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, sono previste particolari detrazioni. Per averne diritto bisogna tuttavia essere tutelati dalla legge 104, cioè essere in possesso dei requisiti specificati dall’Agenzia delle Entrate:

“Sono considerate persone con disabilità, ai sensi dell’art. 3 della legge n. 104 del 1992, coloro che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione e che per tali motivi hanno ottenuto il riconoscimento dalla Commissione medica, istituita ai sensi dell’art. 4 della legge n. 104 del 1992, o da altre commissioni mediche pubbliche che hanno l’incarico di certificare l’invalidità civile, di lavoro, di guerra, ecc..”

Le detrazioni previste per i disabili permettono, anche nel 2017, di poter ottenere il rimborso fiscale del 19% Irpef in relazione a spese mediche senza limiti d’importo, rimozione delle barriere architettoniche e acquisto di apparecchi elettrici funzionali alla promozione dell’autonomia.

La novità è che i disabili possono portare in detrazione con il modello 730/2017 anche il costo sostenuto per l’acquisto della bici elettrica, se accompagnato da certificato dell’Asl utile ad attestarne l’effettivo beneficio e correlazione con la patologia invalidante.

Detrazioni disabili 730/2017: spese mediche, assistenziali e sanitarie

Con il modello 730/2017 i contribuenti disabili hanno diritto alla detrazione senza limiti d’importo e per un importo pari al 19% del costo relativo alle spese sanitarie.

Nel caso in cui le spese sanitarie non fossero inserite nel modello 730 precompilato online le detrazioni dovranno essere inserite al Rigo E3 del modello 730/2017. Tali spese sostenute nel corso del 2016 sono detraibili senza limiti d’importo e seguendo le stesse regole e indicazioni previste per la detrazione spese sanitarie illustrate nella guida dell’Agenzia delle Entrate.

Diverse invece le regole per la detrazione delle spese di natura assistenziale, per le quali sono previsti particolari limiti di detraibilità da indicare nel modello 730/2017. Ecco l’elenco delle spese che è possibile portare in detrazione con la dichiarazione dei redditi nel 2017:

  • trasporto in autoambulanza del disabile in quanto spesa di accompagnamento (le prestazioni specialistiche effettuate durante il trasporto rientrano, invece, tra le spese sanitarie e possono essere detratte solo per la parte eccedente l’importo di euro 129,11);
  • trasporto del disabile effettuato dalla ONLUS che ha rilasciato regolare fattura per il servizio di trasporto prestato;
  • acquisto di poltrone e carrozzelle per inabili e minorati non deambulanti;
  • acquisto di apparecchi per il contenimento di fratture, ernie e per la correzione dei difetti della colonna vertebrale;
  • acquisto di arti artificiali per la deambulazione;
  • costruzione di rampe per l’eliminazione di barriere architettoniche esterne ed interne alle abitazioni;
  • adattamento dell’ascensore per renderlo idoneo a contenere la carrozzella;
  • installazione e manutenzione della pedana di sollevamento installata nell’abitazione del soggetto con disabilità;
  • installazione della pedana sollevatrice su un veicolo acquistato con le agevolazioni spettanti alle persone con grave disabilità;
  • acquisto di telefonini per sordomuti;
  • acquisto di fax, modem, computer, telefono a viva voce, schermo a tocco, tastiera espansa e i costi di abbonamento al servizio di soccorso rapido telefonico;
  • acquisto di cucine, limitatamente alle componenti dotate di dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, preposte a facilitare il controllo dell’ambiente da parte dei soggetti disabili, specificamente descritte in fattura con l’indicazione di dette caratteristiche.

Eccetto alcuni casi specifici, le spese sono detraibili per il totale dell’importo speso e nella misura del 19% del costo sostenuto; la spesa è detraibile anche da parte del familiare che ha sostenuto il costo qualora il disabile sia fiscalmente a suo carico.

I documenti necessari per la detrazione delle spese mediche, sanitarie e assistenziali per disabili da conservare sono: fatture d’acquisto o di spesa relative alle spese detraibili che dei documenti di attestazione del medico e dell’Asl su patologia e relazione tra costo sostenuto e benefici.

Detrazioni modello 730/2017 disabili: agevolazioni auto legge 104

I disabili tutelati dalla legge 104/92 hanno la possibilità di portare in detrazione il costo d’acquisto di auto nuova, per un importo pari al 19% e nel limite di 18.075,99 euro calcolato su quattro anni fiscali. Per aver diritto alla detrazione bisognerà compilare il Rigo E4 del modello 730/2017.

Come specificato dall’Agenzia delle Entrate nella guida alle detrazioni del modello 730/2017 l’agevolazione riguarda:

  • motoveicoli e autoveicoli, anche se prodotti in serie e adattati in funzione delle limitazioni permanenti delle capacità motorie della persona con disabilità;
  • autoveicoli, anche non adattati, per il trasporto dei non vedenti, sordi, persone con handicap psichico o mentale di gravità tale da avere determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento, invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o persone affette da pluriamputazioni.

La detrazione spetta sul costo di acquisto del veicolo (nuovo o usato) e sulle spese di riparazione imputabili a manutenzione straordinaria; sono quindi escluse quelle di ordinaria manutenzione

I lettori, qualora interessati ad approfondire e a conoscere casi particolari e indicazioni tecniche dell’Agenzia delle Entrate, possono far riferimento alla guida al modello 730/2017.