Modello 730/2017 precompilato e ordinario: guida completa a detrazioni e deduzioni

Redazione - Modello 730

Modello 730/2017 precompilato e ordinario: a partire dal 2 maggio è possibile modificare la dichiarazione dei redditi online. Ecco la guida completa dell'Agenzia delle Entrate a detrazioni e deduzioni fiscali.

Modello 730/2017 precompilato e ordinario: guida completa a detrazioni e deduzioni

Modello 730/2017: a partire dal 2 maggio 2017 è possibile modificare il modello 730 precompilato, inserendo i dati inesatti ma soprattutto le spese sostenute nel 2016 da portare in detrazione fiscale.

Le detrazioni e le deduzioni da inserire nel modello 730/2017 precompilato o ordinario sono state illustrate dall’Agenzia delle Entrate con una guida completa agli oneri detraibili.

Modello 730/2017 spiegato rigo per rigo dall’Agenzia delle Entrate, con la guida stilata in collaborazione con la Consulta Nazionale dei Caf nella quale è possibile prendere visione di tutte le detrazioni e le deduzioni relative a redditi e spese sostenute nel 2016.

La dichiarazione dei redditi precompilata modello 730 è stata messa a disposizione dei contribuenti a partire dal 17 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate; tra i dati precompilati dal Fisco le spese sanitarie, gli interessi passivi del mutuo da portare in detrazione e le detrazioni per mobili e ristrutturazioni. Non finisce qui: sono molte altre le spese ammesse in detrazione fiscale con il modello 730/2017.

Per la dichiarazione dei redditi precompilata quest’anno sembra che l’Agenzia delle Entrate non voglia farsi trovare impreparata: oltre alla guida, pubblicata con la circolare n. 7/E del 4 aprile 2017 contenente tutte le informazioni sulle detrazioni da inserire nel modello 730/2017, è stato messo online il nuovo sito con tutte le novità 2017 e le scadenze.

La guida alla compilazione del modello 730/2017 e al controllo dei dati inseriti nel 730 precompilato dalla stessa Agenzia delle Entrate è un documento fondamentale sia per i professionisti che per i contribuenti, i quali a partire dal 2 maggio e fino alla scadenza del 24 luglio 2017 possono modificare e inviare la dichiarazione dei redditi. I contribuenti che utilizzano il modello Unico 2017 dovranno attendere l’11 maggio per poter procedere con le modifiche.

Detrazioni per spese sanitarie, spese universitarie, per famiglie e lavoratori: il modello 730/2017 si aggiorna con nuovi sconti fiscali a disposizione dei contribuenti, tra cui quelli rivolti ai disabili, i quali potranno richiedere la detrazione fiscale anche per l’acquisto di bici elettriche, sebbene non siano comprese nel nomenclatore tariffario delle protesi.

Ulteriori indicazioni anche per le spese di ristrutturazione sostenute nel 2016, che potranno essere inserite nel modello 730/2017 anche nel caso di convivenza di fatto, e sulla deduzione dei contributi pagati nei confronti di badanti regolarmente assunte anche se tramite agenzia interinale.

Di seguito la guida dell’Agenzia delle Entrate alla compilazione del modello 730/2017, le detrazioni fiscali e deduzioni previste e il riepilogo delle scadenze da rispettare per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Modello 730/2017 precompilato e ordinario: detrazioni e deduzioni fiscali spiegate dall’Agenzia delle Entrate

La circolare n. 7/E pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 4 aprile 2017 fa il punto di tutte le novità in merito a deduzioni e detrazioni fiscali da inserire nel modello 730/2017. Ricordiamo che a partire dal 18 aprile tutti i contribuenti in possesso di credenziali d’accesso Fisconline, Inps o Spid potranno accedere alla dichiarazione dei redditi precompilata.

Proprio in vista della pubblicazione del modello 730/2017 precompilato l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti un sito apposito: calendario delle scadenze, novità 2017 e la guida a come compilare ed inviare la dichiarazione dei redditi.

Dopo i problemi riscontrati negli scorsi anni, per il 730/2017 precompilato sarà la volta giusta? Le corpose novità per i contribuenti che si accingono a compilare la dichiarazione dei redditi con tutti i dati necessari per richiedere le detrazioni fiscali e le deduzioni sono illustrate rigo per rigo; una guida di oltre 300 pagine, che Agenzia delle Entrate e Caf mettono a disposizione dei contribuenti e dei professionisti.

Ecco di seguito la guida da scaricare pubblicata con la circolare n. 7/E del 4 aprile 2017 con la quale prendere visione di tutte le detrazioni fiscali e le deduzioni ammesse e, nel paragrafo successivo, il riassunto delle scadenze da rispettare per la compilazione e l’invio della dichiarazione dei redditi.

PDF - 3.2 Mb
Modello 730/2017 - Guida a detrazioni e deduzioni
Scarica la guida dell’Agenzia delle Entrate alle detrazioni e alle deduzioni da inserire nella dichiarazione dei redditi precompilata

Modello 730/2017: scadenze e adempimenti per la dichiarazione dei redditi

Oltre alla guida con le detrazioni fiscali e le deduzioni previste l’Agenzia delle Entrate ha messo a punto un sito appositamente dedicato al modello 730/2017 precompilato e al modello Redditi, con il riepilogo delle scadenze da rispettare.

La dichiarazione dei redditi precompilata sarà pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate a partire dal 18 aprile (il 15 aprile è sabato e il 16 e il 17 sono giorni festivi) Accedendo a Fisconline tutti i contribuenti potranno prendere visione del modello 730/2017 precompilato e del modello Redditi.

Dal 2 maggio sarà possibile accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web e modificare il modello Redditi precompilato.

Il 30 giugno è l’ultimo giorno utile per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.

il 24 luglio è l’ultimo giorno utile (il 23 luglio è domenica) per la presentazione del 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web. Nel caso in cui si decidesse invece di affidarsi ad un Caf o ad un professionista abilitato la scadenza è prevista per il 7 luglio; proroga al 24 luglio soltanto nel caso in cui entro la scadenza naturale i professionisti abilitati abbiano inviato almeno l’80% delle dichiarazioni a loro carico.

Entro il 31 luglio, con la maggiorazione dello 0,40 per cento a titolo di interesse, dovrà essere effettuato il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.

Il 2 ottobre sarà invece l’ultimo giorno utile (il 30 settembre è sabato) per comunicare al sostituto d’imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell’Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore e per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730.

Ultima scadenza da tenere a mente per la dichiarazione dei redditi 2017 è il 25 ottobre, ultimo giorno utile per presentare un modello 730 integrativo, possibile solo se l’integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un’imposta invariata. La presentazione può essere fatta solo tramite Caf o professionista abilitato.

Per una guida a come accedere e modificare la dichiarazione dei redditi precompilata si consiglia di leggere -> Modello 730/2017 precompilato: come modificare i dati su Fisconline