Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: soggetti destinatari e modalità di accesso

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un nuovo provvedimento con istruzioni su soggetti destinatari e modalità d'accesso ai dati del modello 730/2017.

Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: soggetti destinatari e modalità di accesso

Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: a partire dal 18 aprile sarà possibile effettuare l’accesso al modello 730/2017 precompilato dall’Agenzia delle Entrate e, proprio in vista dell’imminente apertura della stagione della dichiarazione dei redditi arrivano importanti chiarimenti su soggetti interessati e modalità d’accesso ai dati online.

Il modello 730/2017, ovvero la dichiarazione dei redditi precompilata dall’Agenzia delle Entrate con i dati a disposizione del Fisco consente ai contribuenti interessati e ammessi alla procedura online di scaricare, modificare e inviare la dichiarazione dei redditi direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Negli ultimi giorni sono state molte le novità in tema di modello 730/2017 precompilato: la guida dell’Agenzia delle Entrate alla compilazione della dichiarazione dei redditi precompilata e il nuovo sito dedicato esclusivamente alla modifica e all’invio dei dati.

Il provvedimento pubblicato il 7 aprile 2017 dall’Agenzia delle Entrate contiene importanti chiarimenti su chi sono i soggetti destinatari che potranno prendere visione del modello 730/2017 precompilato online e su quali sono i dati e le spese da portare in detrazione che saranno già inseriti nella dichiarazione dei redditi precompilata.

Di seguito tutte le istruzioni utili comunicate con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate sulla dichiarazione dei redditi precompilata 2017.

Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: soggetti interessati e modalità di accesso

Come specificato dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 7 aprile 2017 i soggetti destinatari della dichiarazione dei redditi precompilata 2017 sono i contribuenti che, nel periodo d’imposta precedente, hanno percepito redditi da lavoro dipendente e assimilati.

Il modello 730/2017 precompilato dall’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti una serie di dati sulle spese detraibili e deducibili. A partire dagli oneri sostenuti nell’anno d’imposta 2016, l’Agenzia delle Entrate inserisce nella dichiarazione dei redditi precompilata 2017 le seguenti informazioni già trasmesse da soggetti terzi:

  • quote di interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui in corso;
  • premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni;
  • contributi previdenziali e assistenziali;
  • contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale o familiare
  • spese sanitarie e relativi rimborsi;
  • spese veterinarie;
  • spese universitarie e relativi rimborsi;
  • contributi versati alle forme di previdenza complementare;
  • spese funebri;
  • spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e agli interventi finalizzati al risparmio energetico.

In merito alle spese sostenute da familiari a carico che possono essere portate in detrazione o deduzione fiscale con la dichiarazione dei redditi precompilata 2017 l’Agenzia delle Entrate individuerà i familiari a carico sulla base delle informazioni trasmesse dai sostituti d’imposta con le Certificazioni Uniche.

I contribuenti potranno modificare e integrare i dati inseriti nel modello 730/2017 precompilato a partire dal 2 maggio 2017, accedendo online alla propria dichiarazione dei redditi precompilata.

Dichiarazione dei redditi precompilata 2017: modalità di accesso

Oltre alle modalità di accesso online alla dichiarazione dei redditi precompilata 2017 l’Agenzia delle Entrate ricorda che la modifica e l’invio del modello 730/2017 può essere effettuato anche da Caf o intermediari abilitati, previa presentazione dell’apposita delega del contribuente per l’accesso ai dati.

I soggetti destinatari, ai fini dell’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata 2017 potranno utilizzare le seguenti credenziali per l’accesso ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate:

  • credenziali dispositive Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle entrate in base a quanto previsto dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 79952 del 10 giugno 2009, con le modalità indicate nell’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle entrate;
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o identità SPID;
  • credenziali dispositive rilasciate dall’INPS o dalla Guardia di Finanza o dal sistema informativo di gestione e amministrazione del personale della Pubblica Amministrazione (NoiPA), gestito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • credenziali rilasciate da altri soggetti individuati con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

In vista dell’avvio della stagione della dichiarazione dei redditi precompilata 2017 e della messa a disposizione dei contribuenti del modello 730/2017 precompilato, i lettori interessati potranno prendere visione della nostra guida a come scaricare, modificare e integrare i dati su Fisconline.

Nella sezione dedicata alla dichiarazione dei redditi sono messe a disposizione dei lettori le guide aggiornate con tutte le informazioni su spese detraibili e su documenti da conservare al fine della presentazione del modello 730/2017 precompilato.

Di seguito il provvedimento del 7 aprile 2017 da scaricare e, nell’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate le specifiche tecniche per soggetti destinatari, contribuenti e intermediari abilitati.

PDF - 392.9 Kb
Provvedimento Agenzia delle Entrate 7 aprile 2017 - Dichiarazione dei redditi precompilata
Scarica il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate con le istruzioni su soggetti destinatari e modalità di accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata 2017