Ultime novità pensioni: quattordicesima, Ape social e Quota 41

Pensioni 2017: analizziamo le ultime novità su quattordicesima, ape social e quota 41.

Ultime novità pensioni: quattordicesima, Ape social e Quota 41

La materia delle pensioni è sempre ricca di novità, tanto che si fa fatica a stargi dietro. Ecco le ultimissime novità.

Il mondo della scuola rischia non poter presentare domanda di Ape social e Quota 41 per lavoratori precoci pur avendone i requisiti. È quanto emerge dalle ultime notizie sulle pensioni che forniscono anche i primi dati sulla quattordicesima per pensionati in arrivo con l’assegno di luglio.

Secondo il presidente dell’Inps Tito Boeri, che ha diffuso in tema pensioni news e notizie di interesse, i pensionati del pubblico che saranno beneficiari della quattordicesima secondo le novità della riforma sono aumentati del 1.500%. Mentre si attende la pubblicazione dei decreti di Ape social e per precoci di Quota 41, i dipendenti della scuola potrebbero non accedere agli anticipi della nuova riforma pensioni.

Ecco tutte le news pensioni dell’ultima ora su quattordicesima e Ape social e Quota 41 per precoci per quanto riguarda il comparto scuola.

Pensioni news, quattordicesima: 125 mila pensionati beneficiari delle novità della riforma

In tema pensioni le news arrivano anche per la quattordicesima, per la quale l’ultima riforma pensioni ha disposto un allargamento dei pensionati beneficiari. Le novità sulle pensioni saranno presenti nella busta paga di luglio per chi matura i requisiti entro il 31 luglio 2017; per gli altri il versamento avverrà nella tranche di dicembre.

Le ultime notizie e news sulle pensioni sono state diffuse da Tito Boeri. Il presidente dell’Inps, l’istituto che a breve dovrà gestire anche le domande per Ape social e Quota 41 precoci, ha infatti dichiarato come i pensionati ex-dipendenti pubblici che avranno diritto alla quattordicesima saranno 125 mila. Il numero segnalato dalla ultime notizie pensioni è 15 volte più alto rispetto agli 8 mila pensionati che oggi sono destinatari della quattordicesima.

Il presidente dell’Inps Boeri ha inoltre aggiunto come in tema pensioni le news sui numeri dei pensionati che avranno diritto alla quattordicesima si sono dimostrati superiori alle aspettative. Chi sarà più avvantaggiato dall’incremento e estensione della mensilità sembrano essere quindi proprio i pensionati del pubblico.

Ricordiamo che avranno diritto alle novità sulle pensioni garantite dalla quattordicesima tutti coloro che hanno un assegno tra 1,5 (9.786,86 euro) e 2 volte (13.049,14 euro) quello minimo. Le news identificano questi pensionati come i nuovi beneficiari e si vedranno corrisposto, secondo le notizie dell’Inps, un aumento che va dai 336 ai 504 euro.

Le ultime notizie sancite dalla riforma pensioni 2017 segnalano anche un aumento nell’importo della quattordicesima per quegli assegni al di sotto dei 9.786 euro annui. Il costo complessivo dell’aumento è stimato intorno agli 800 milioni l’anno.

Pensioni news: Ape social e Quota 41 precoci a rischio. Novità e ultime notizie per il comparto scuola

In tema di riforma pensioni notizie si sono segnalate le news su possibili criticità per gli appartenenti al mondo della scuola. Le scadenze fissate per Ape social e Quota 41 per lavoratori precoci sono infatti in conflitto con le tempistiche fissate per la pensione per gli addetti al mondo della scuola.

Come ha chiarito una nota dello scorso mese della Uil manifestando una problematica che coglie sia Ape social, sia i precoci di Quota 41 della riforma pensioni:

I tempi per la presentazione delle domande nel 2017 (15 luglio) e di pubblicazione della graduatoria (15 ottobre) non sono compatibili con le scadenze previste dal Miur per la comunicazione di cessazione dal servizio connessa al pensionamento”.

Il problema indicato per le pensioni dalle news dell’ultima ora si riferiscono alla finestra unica per il pensionamento degli addetti alla scuola fissata al 1° settembre. Le notizie sull’accoglimento di Ape social o Quota 41 per lavoratori precoci dovrebbe invece essere comunicata entro il 15 ottobre.

Inoltre c’è da considerare come sia già scaduto il termine per inviare la comunicazione di pensionamento per i dipendenti della scuola mentre ad oggi non è ancora possibile fare domanda di Ape social e pensione anticipata per precoci.