Modello F24 Elide: abolita causale contributo LACC

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Modello F24 Elide: l'Agenzia delle Entrate sotto richiesta dell'Inps ha abolito la causale contributo LACC utilizzata per il pagamento e la retribuzione tramite voucher Inps.

Modello F24 Elide: abolita causale contributo LACC

Modello F24 Elide: con la risoluzione 37/E del 22 marzo 2017 l’Agenzia delle Entrate comunica l’abolizione della causale contributo LACC da utilizzare per l’acquisto dei voucher per la retribuzione del lavoro accessorio.

A seguito dell’abrogazione dei buoni lavoro Inps, disposta con il Decreto Legge n. 25 del 17 marzo 2017 stessa soste spetta alla causale contributo da inserire nel modello F24 Elide per l’acquisto dei voucher per il lavoro accessorio.

Come ormai noto, il Governo ha abolito, con Decreto Legge, gli articoli 48, 49 e 50 del Jobs Act, ovvero la disciplina relativa all’utilizzo dei voucher Inps, le regole e i limiti per la retribuzione del lavoro accessorio. I datori di lavoro e i lavoratori potranno ancora utilizzare e riscuotere i buoni lavoro Inps emessi entro il 17 marzo 2017, l’ultimo giorno in cui è stato possibile acquistare i voucher per la retribuzione del lavoro accessorio.

La causale contributo LACC da utilizzare per l’acquisto dei voucher viene abolita assieme alla disciplina contenuta nel Jobs Act e quindi, di conseguenza, non sarà più possibile utilizzarla nel Modello F24 Elide.

Modello F24 Elide: abolita causale contributo LACC

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 37/E del 22 marzo 2017 - disponibile di seguito - dispone l’abolizione della causale contributo LACC, ovvero il codice identificativo da utilizzare per l’acquisto dei voucher Inps per la retribuzione del lavoro occasionale tramite modello F24 Elide.

Nonostante infatti sia stato disposto un periodo transitorio che consente di utilizzare i voucher Inps già emessi fino al 31 dicembre 2017, i datori di lavoro non potranno più acquistarli. Con l’entrata in vigore immediata delle disposizioni contenute nel D.L. n. 25 del 17 marzo 2017 la causale contributo LACC - lavoro occasionale accessorio, utilizzata nel modello di pagamento F24 Elide, non sarà più necessaria.

Ecco di seguito il testo della risoluzione n. 37/E del 22 marzo 2017 dell’Agenzia delle Entrate.

PDF - 293.2 Kb
Risoluzione 37/E 22 marzo 2017
Ecco il testo della risoluzione n. 37/E dell’Agenzia delle Entrate che abolisce la causale contributo LACC - lavoro occasionale accessorio

La richiesta di abolire la causale contributo LACC del Modello F24 Elide arriva dall’INPS, con nota n. 0023.20/03/2017.0032246. Ricordiamo invece che per i datori di lavoro che hanno già acquistato i voucher Inps potranno utilizzarli fino alla fine dell’anno.

Nonostante il testo del D.L. n. 25 del 17 marzo 2017 il Governo abbia disposto l’abrogazione in via immediata dei voucher Inps è stato previsto un periodo transitorio, nel quale resteranno in vigore le vecchie regole.

Abolita causale contributo LACC, per i voucher in vigore le vecchie regole

Oltre alla novità resa nota dall’Agenzia delle Entrate relativamente all’abolizione della causale contributo LACC per l’acquisto dei voucher Inps con modello F24 Elide, ulteriori novità in merito alle modalità di utilizzo dei buoni lavoro arrivano dal Ministero del Lavoro.

Con un comunicato stampa pubblicato il 21 marzo 2017 è stato chiarito che nel periodo transitorio - ovvero dal 17 marzo 2017 e fino al 31 dicembre - resteranno in vigore le regole del Jobs Act e, nello specifico, quanto previsto dagli articoli 48, 49, 50.

La vicenda dell’abolizione dei voucher Inps ha assunto toni paradossali, con la straordinaria virata del Governo che con un comunicato stampa ha ridato vita ad una normativa abrogata con legge. In ogni caso, per il momento, resta ufficiale quanto disposto dal Ministero: vecchie regole su limiti di retribuzione e modalità di utilizzo dei voucher Inps fino al 31 dicembre 2017.