Invitalia, cos’è e come funziona?

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Invitalia è l'Agenzia nazionale di proprietà del Ministero dell'Economia che gestisce gli incentivi nazionali per la nascita di nuove imprese e di start up. Ecco come funziona e quali sono i finanziamenti a fondo perduto che eroga.

Invitalia, cos'è e come funziona?

Invitalia è l’Agenzia del Ministero dell’Economia che gestisce gli incentivi nazionali volti alla nascita e al finanziamento di attività già esistenti e di nuove imprese e start up innovative.

Il compito principale dell’Agenzia, nata nel 2008, è quella di erogare fondi per lo sviluppo dell’autoimprenditorialità e lo sviluppo dell’occupazione in Italia, con particolare riferimento a giovani, al Sud Italia e alle donne.

Invitalia mette a disposizione, grazie a programmi di sviluppo comunitari e nazionali, finanziamenti a fondo perduto in favore di imprenditori con progetti d’impresa piccoli e grandi; l’erogazione dei fondi Invitalia privilegia i settori innovativi e ad alto valore aggiunto che si basino su concreti piani di sviluppo.

L’obiettivo principale è quello di dare impulso alla crescita economica dell’Italia e proprio per questo uno dei compiti di Invitalia è quello di contribuire attraverso l’erogazione dei finanziamenti a fondo perduto a progetti imprenditoriali a rilanciare aree di crisi e settori occupazionali di importanza strategica in Italia.

Dopo aver visto in breve cos’è Invitalia vediamo come funziona e quali sono le regole per accedere ai finanziamenti a fondo perduto e agli altri incentivi per l’autoimprenditorialità, per donne e giovani.

Invitalia, cos’è e come funziona?

Per capire cos’è e come funziona Invitalia è bene partire dall’analisi di quali sono i progetti che finanzia e le modalità di erogazione di prestiti a fondo perduto e incentivi a giovani che vogliono lavorare in proprio e imprese.

Sono molte le modalità di erogazione degli incentivi, i progetti finanziabili e gli strumenti dei quali è possibile prendere visione sul sito di Invitalia; tra le modalità di sostegno alla crescita dell’imprenditorialità in Italia bisogna sicuramente citare i finanziamenti a tasso zero rivolti a giovani e donne di età fino a 35 anni che arrivano a coprire fino al 75% dell’investimento iniziale per avviare l’attività d’impresa.

Si tratta del progetto Nuove imprese a tasso zero al quale si può accedere presentando una domanda con l’allegato del business plan e della documentazione richiesta da Invitalia.

I finanziamenti a fondo perduto non sono tuttavia le uniche modalità di accesso ai fondi Invitalia e agli incentivi per lo sviluppo di autoimprenditorialità e autoimpiego. Tra le modalità di sostegno a chi vuole lavorare in proprio ricordiamo il bando Selfiemployment, rivolto ai giovani Neet iscritti al programma Garanzia Giovani gestito sotto la supervisione del Ministero del Lavoro o a start up e imprese nel settore turistico che possono beneficiare dei finanziamenti del programma Cultura Crea.

Invitalia non si rivolge soltanto a chi vuole creare attività d’impresa ma gestisce anche fondi e incentivi alle imprese erogati dallo Stato in attuazione dei programmi cofinanziati dall’Unione Europea; si tratta dei finanziamenti rivolti alle grandi attività e finalizzati al rilancio economico e all’attrazione di investimenti esteri.

Invitalia, chi può presentare domanda e accedere a finanziamenti e incentivi

Per beneficiare di finanziamenti e incentivi Invitalia è necessario presentare domanda. I fondi messi a disposizione per startup, giovani e imprenditori che intendono portare avanti progetti di sviluppo imprenditoriale e di crescita si rivolgono a imprese, giovani, donne, disoccupati, enti no-profit e Pubblica Amministrazione.

I progetti rivolti alle imprese che vogliono effettuare nuovi investimenti e creare nuovi posti di lavoro sono:

  • Cultura Crea
  • Smart&Start Italia
  • Brevetti +
  • Contratto di sviluppo
  • Investimenti innovativi
  • Rilancio aree industriali L.181/89
  • Fondo rete incubatori

Per i giovani Invitalia ha attualmente a disposizione i seguenti progetti di finanziamento e agevolazioni:

  • Cultura Crea
  • SELFIEmployment
  • Nuove imprese a tasso zero
  • Easitaly
  • Smart&Start Italia
  • Programma Best
  • Autoimpiego

I disoccupati vengono incentivati da Invitalia a lavorare in proprio, sviluppando progetti di autoimpiego e autoimprenditorialità con il programma Selfiemployment.

Gli strumenti messi a disposizione da Invitalia per le donne, considerate un target importante per lo sviluppo della nuova imprenditorialità sono:

  • Smart&Start Italia
  • Autoimpiego
  • Nuove imprese a tasso zero
  • Selfiemployment

Importante è inoltre il sostegno di Invitalia alle imprese che operano nel sociale, con agevolazioni per chi nel settore no-profit vuole realizzare iniziative di cooperazione e creare nuove opportunità di lavoro. Sono attualmente attivi i seguenti strumenti:

  • Cultura Crea
  • Impresa no profit
  • Bandi Dipartimento della Gioventù

Infine, Invitalia affianca anche la Pubblica Amministrazione per accelerare la realizzazione degli investimenti strategici in attività tecniche, economiche e finanziarie, anche agendo direttamente come Centrale di Committenza per la gestione degli appalti pubblici.

Invitalia supporta le Amministrazioni nella progettazione e attivazione dei programmi finanziati con fondi comunitari e nazionali, garantendo la compatibilità con le normative e le politiche dell’Unione Europea e la semplificazione delle procedure in tutte le fasi di gestione delle risorse con i seguenti strumenti:

  • Fondi europei
  • Sviluppo e coesione
  • Centrale di committenza
  • Riassetto amministrativo
  • Valorizzazione patrimonio culturale
  • Servizi pubblici locali.