Anna Maria D’Andrea

- Irpef


Bonus ristrutturazioni 2020, controsoffitti e cartongesso: i requisiti per le detrazioni del 50%

Pubblicato il

Bonus ristrutturazioni 2020: quando si può beneficiare delle detrazioni del 50% per controsoffitti e cartongesso? Serve che il lavoro rientri in un intervento più ampio, che consentirà di accedere anche al bonus per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Bonus ristrutturazioni anche per controsoffitti e cartongessi, ma a patto di realizzare lavori di riqualificazione edilizia più ampi o di manutenzione straordinaria.

L’accesso alla detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione presuppone il rispetto di specifici requisiti. La semplice creazione di controsoffitti o, ad esempio, la suddivisione di una stanza con pareti di cartongesso, non consente di accedere al bonus ristrutturazioni.

L’occasione per ritornare sull’elenco dei lavori ammessi al bonus ristrutturazione arriva da un quesito posto da un lettore circa la possibilità di accedere alle detrazioni del 50% - ed al connesso bonus mobili - per lavori di controsoffittatura effettuati sulla prima casa da acquistare beneficiando delle agevolazioni fiscali.

Bonus ristrutturazioni 2020, controsoffitti e cartongesso: i requisiti per le detrazioni del 50%

La domanda posta alla redazione di Informazione Fiscale è la seguente:

“Sono in procinto di acquistare una casa di nuova costruzione (prima casa con agevolazione 4%). Per rendere agibile l’abitazione dal punto di vista energetico, devo realizzare delle opere importanti di controsoffittatura, installazione di macchinario di deumidificazione e ventilazione meccanica controllata, con relativa canalizzazione e bocchette nei vari ambienti.

Desidero quindi sapere se è possibile fare rientrare tale intervento nel bonus ristrutturazioni 2020, anche per usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici, attivabile con il suddetto.”

In primo luogo sottolineiamo la necessità di una valutazione tecnica circa l’intervento che si intende effettuare e l’effettiva possibilità di accedere o meno alle detrazioni fiscali del 50%.

Evidenziamo tuttavia che non si può richiedere il bonus ristrutturazioni per opere strutturali riferite esclusivamente alla modifica o alla creazione di controsoffitti. Si tratta di interventi rientranti nell’ambito della manutenzione ordinaria e che, in quanto tali, non rientrano tra quelli ammessi al bonus ristrutturazione (salvo i casi in cui vengano effettuati su parti comuni di edifici condominiali).

Se invece oltre ai controsoffitti, vi dovesse essere un’opera muraria rientrante fra quelle per le quali è obbligatorio presentare SCIA ovvero CILA, allora si potrà accedere al bonus ristrutturazioni.

Con il bonus ristrutturazioni anche la detrazione del 50% su mobili ed elettrodomestici

Accanto al bonus ristrutturazioni è possibile accedere anche alla detrazione del 50% per mobili ed elettrodomestici. Le due agevolazioni viaggiano in parallelo.

Nel caso pratico di cui sopra, se l’intervento effettuato rientrasse tra quelli ammessi in detrazione fiscale, sarà possibile accedere al bonus del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Leggi l'articolo sul sito
Tag: Irpef - Pubblico - Agevolazioni fiscali - Imposte sui redditi

Altri utenti stanno leggendo:

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti al fine di poter erogare i propri servizi.Maggiori informazioni