Bonus 100 e lode 2017: ecco come richiedere i 340 euro del MIUR

Bonus 100 e lode 2017: 340 euro erogati dal MIUR agli studenti più bravi che hanno conseguito la maturità con voto di 100 e lode nell'anno 2016/2017. Ecco come richiederlo.

Bonus 100 e lode 2017: ecco come richiedere i 340 euro del MIUR

Bonus 100 e lode 2017: è di 340 euro il premio previsto dal Miur per gli studenti delle scuole statali e paritarie che hanno conseguito il punteggio di 100 e lode negli Esami di Stato dell’anno 2016/2017.

L’importo non è mai stato così basso e il Ministero dell’Istruzione comunica con nota n. 256 del 26 settembre 2017 che verrà aumentato solo se dovessero rendersi disponibili ulteriori risorse.

Dote che può essere spesa su espressa richiesta del beneficiario per l’acquisto di libri ed altri sussidi didattici, testi universitari, abbonamenti a riviste scientifiche.

Tale misura fa parte del programma "valorizzazione delle eccellenze", introdotto con la legge n. 1 dell’11 gennaio 2007, e rientra nell’azione di promozione della cultura del merito e della qualità degli apprendimenti nel sistema scolastico del Ministero.

Come richiedere il bonus 100 e lode 2017? Di seguito alcuni chiarimenti.

Come richiedere il bonus 100 e lode 2017?

Per accedere al bonus 100 e lode è necessario ottenere la certificazione di eccellenza.

Come si legge nell’art. 6 del d.lgs 262/2007, le certificazioni sono rilasciate, su richiesta dell’interessato, da parte dell’amministrazione scolastica, dei soggetti accreditati e delle scuole che hanno proposto e realizzato le iniziative incluse nel programma annuale, ciascuna per le rispettive competenze.

Nel 2016 le risorse sono state erogate tramite gli Uffici scolastici alle scuole e compito dei dirigenti scolastici è stato quello di procedere all’erogazione agli studenti.

La nota n. 256 niente prevede in merito e si suppone che la procedura sia rimasta invariata.

In ogni caso gli interessati dovrebbero recarsi presso la segreteria della propria scuola e chiedere il riconoscimento del beneficio.

Capita spesso infatti che studenti ignari dell’esistenza del bonus 100 e lode non ricevano tale incentivo pur avendone diritto.

Bonus 100 e lode per l’anno 2016/2017: ecco perché sarà più basso

Quando nel 2017 fu introdotta la misura del bonus 100 e lode si decise di destinare 1000 euro ad ogni studente che avesse conseguito il massimo dei voti.

Col tempo tale importo è andato diminuendo passando dalle 650 euro del 2009/2010 alle 450 euro per il 2013/2014 e per il 2014/2015 fino alle 370 euro nel 2015/2016.

Mai come questo anno l’incentivo riconosciuto ai giovani maturati lodevoli è stato così basso. La causa è da attribuire all’aumento del numero di diplomati con il massimo dei voti.

Secondo i dati del ministero dell’Istruzione i beneficiari del premio sarebbero 5494, provenienti per la maggior parte dal Meridione: Puglia, Campania e Sicilia.
Una cifra molto alta, pari all’1% circa del numero complessivo degli studenti che hanno superato l’esame di maturità.

Meno soldi dunque da poter spendere in formazione.

PDF - 124.6 Kb
Decreto Miur 26.09.2017
Con questo decreto il Miur riconosce un incentivo di 340 € agli studenti che per l’anno 2016-2017 abbiano conseguito il voto di 100 e lode alla maturità.