Secondo acconto Irpef 2016: quanto si paga e scadenza

Redazione - Irpef

Scadenza secondo acconto imposte Irpef 2016: quanto si paga e qual è la scadenza? Ecco tutte le istruzioni.

Secondo acconto Irpef 2016: quanto si paga e scadenza

Scadenza secondo acconto imposte 2016 il prossimo 30 novembre 2016: entro fine mese, infatti, occorre versare il secondo acconto delle imposte sui redditi e della cedolare secca sui redditi da locazione.

Secondo acconto Irpef in scadenza il prossimo 30 novembre 2016: quanto si paga? Questa è la domanda più ricorrente che i contribuenti italiani si fanno in questo periodo. Occorre evidenziare, tuttavia, che il prossimo 30 novembre non è la scadenza del solo secondo acconto imposte Irpef 2016 ma anche quello di Ires, Irap, Ivie, Ivafe e cedolare secca.

Ecco come effettuare il calcolo del secondo acconto Irpef da versare entro il prossimo 30 novembre 2016.

Potrebbe interessarti anche:
Aliquote e scaglioni Irpef 2017: guida al calcolo dell’imposta personale sui redditi delle persone fisiche

Secondo acconto Irpef scadenza 30 novembre 2016: metodo di calcolo

Il particolare sistema di acconti e saldi vigente in materia di imposte sui redditi prevede che entro la scadenza del prossimo 30 novembre 2016 i contribuenti debbano versare la seconda rata dell’acconto Irpef 2016.

Il secondo acconto Irpef 2016 può essere versato tramite due diversi metodi:

  • il metodo storico ovvero il metodo di calcolo che determina il secondo acconto Irpef 2016 sulla base di quanto versato nell’anno precedente e risultante dal rigo RN61 della dichiarazione dei redditi modello Unico PF 2016;
  • il metodo previsionale ovvero il metodo di calcolo che determina il secondo acconto Irpef sulla base di una stima del reddito che si presume di produrre nel corso del 2016.

Attenzione al caso in cui il contribuente ritenga di produrre per il 2016 un reddito inferiore al 2015; l’eventuale riduzione dell’acconto ha una rilevanza sostanziale, nel senso che - in caso di errore ovvero di reddito a posteriori maggiore di quanto stimato - l’Agenzia delle Entrate può applicare le sanzioni per insufficiente versamento delle imposte, fermo restando la possibilità di ravvedimento.

Secondo acconto Irpef scadenza 30 novembre 2016: codice tributo e modalità di versamento

Il secondo acconto dell’imposta Irpef 2016 con scadenza 30 novembre deve essere versata con modello F24 e codice tributo 4034.

In caso di ravvedimento operoso occorre utilizzare il codice tributo 8901 per la sanzione pecuniaria Irpef ed il codice tributo 1989 per gli interessi.

Il secondo acconto Irpef 2016 deve essere versato ricordando le regole sinteticamente riportate nella seguente tabella:

Rigo RN61 “Differenza” Acconto Irpef 2016
≤ euro 51,65 Non dovuto
euro 51,65 ≤ euro 257,52 Versamento in un’unica soluzione entro il 30 novembre 2016
> euro 257,52 Versamento in due rate:

  • 40% entro il 16 giugno ovvero entro il 16 luglio con maggiorazione dello 0,40%;
  • 60% entro il 30 novembre 2016