Codice tributo 3961: istruzioni modello F24

Il codice tributo 3961 per il modello F24 si riferisce alla Tasi per altri fabbricati come la seconda casa. Vediamo cos'è e quali sono le istruzioni dall'Agenzia delle Entrate.

Codice tributo 3961: istruzioni modello F24

Può capitare di chiedersi in materia di codice tributo 3961 cos’è e quali sono le istruzioni per la sua compilazione. Le cifre in questione si riferiscono alla Tasi per altri fabbricati e sono richieste dal modello F24 per seconda casa, uffici o negozi.

Il codice tributo 3961 dovrà essere inserito nelle righe relative a “IMU ed altri tributi locali” del modello F24. In quella sezione troverete 11 colonne vuote che dovrete riempire con i dati a vostra disposizione.

Cerchiamo di chiarire cos’è il codice 3961 e quali sono le istruzioni per la compilazione del modello F24.

Codice tributo 3961 Tasi: cos’è e a cosa si riferisce

Il codice tributo 3961 del modello F24 si riferisce alla Tasi, il Tributo per i servizi indivisibili. Viene utilizzato nei casi di “altri fabbricati” rispetto a quelli che sono indicati nei codici 3958 (per abitazione principale e pertinenze), 3959 (per fabbricati rurali ad uso strumentale) e 3960 (per le aree fabbricabili).

Per chi si chiede nello specifico cos’è il codice 3961 per la Tasi, è possibile indicare come questo può riferirsi ad immobili quali seconda casa, uffici e negozi. Il generale, un codice tributo del modello F24 è una sequenza di 4 cifre che specifica un dato adempimento.

Per quanto riguarda le date di pagamento, va sottolineato che per il 2017 le scadenze Tasi da ricordare sono quelle del 16 giugno (già trascorsa) per l’acconto, mentre per quanto riguarda l’eventuale saldo il termine è fissato per il 16 dicembre.

La Tasi è un tributo comunale per i servizi indivisibili. Il suo pagamento concorre a finanziare voci di spesa come la manutenzione delle strade, l’illuminazione pubblica, la sicurezza.

Codice tributo 3961 Tasi: istruzioni modello F24

Chiarito cos’è il codice tributo 3961, possiamo passare ad esporre le istruzioni per il modello F24 a riguardo. Le cifre in questione dovranno essere inserite all’interno della sezione denominata “IMU ed altri tributi locali”, come mostrato in figura.

Ecco come compilare il modello F24 per il codice 3961 e cos’è che va inserito nelle colonne vuote partendo da sinistra verso destra della scheda.

Le prima casella vuota che sarà necessario compilare per il tributo Tasi è quella per il codice ente/codice comune. Vi si dovrà inserire la sigla del Comune in cui sono ubicati lo/gli immobile/i. Se non lo conoscete potrete rintracciarlo facilmente nella Tabella dei Codici Catastali dei Comuni.

Le successive tre colonne del modello F24, più piccole delle altre e che possono essere solamente barrate, si riferiscono a:

  • ravv.: da barrare in caso di ravvedimento;
  • immob. variati: da barrare se sono intervenute variazioni per uno o più immobili che richiedono la presentazione della dichiarazione di variazione;
  • acc.: da barrare la casella se il pagamento si riferisce all’acconto;
  • saldo: da barrare la casella se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento è effettuato in un unica soluzione barrare entrambe le caselle.

Le caselle successive per il pagamento Tasi con modello F24 e codice tributo 3961 dovranno essere compilate invece con delle cifre. Ecco cosa inserire in ciascuna delle ultime colonne:

  • numero immobili: inserire il numero complessivo degli immobili per un massimo di 3 cifre;
  • codice tributo: nel nostro caso compilare con il codice 3961;
  • rateazione/mese rif.: da non compilare;
  • anno di riferimento: inserire l’anno di imposta per il quale si esegue il pagamento;
  • importo a debito versati: inserire l’importo a debito;
  • importo a credito compensati: da non compilare.

I lettori interessati ad ulteriori guide e approfondimenti sulla compilazione del modello F24 possono far riferimento alla rubrica costantemente aggiornata con le principali scadenze fiscali e approfondimenti dedicati.