Quanto guadagna un farmacista?

Daniele Di Giovenale - Farmacisti

Un farmacista titolare può arrivare a guadagnare anche somme rilevanti e sono tra i professionisti che possono vantare profitti migliori. Ecco alcuni dati sui compensi della categoria.

Quanto guadagna un farmacista?

Quale è il guadagno di un farmacista? Purtroppo a riguardo è difficile trovare dei dati precisi ma è possibile in ogni caso cercare di fornire delle stime circa la retribuzione media di questa tipologia di professionisti.

Gli studi di settore in riferimento al 2009, pur se un po’ datati, riescono a fornire un quadro complessivo circa i guadagni di un farmacista. L’indagine rivela che nell’ambito sanitario sono proprio i farmacisti la categoria che guadagna di più sia per ricavi complessivi, sia per reddito medio. Tra i professionisti risultano scalzati dalla prima posizione solo da parte dei notai.

Quanto guadagna un farmacista? Cerchiamo di fornire delle informazioni orientative sulla base dei dati che possono essere reperiti a riguardo.

Quanto guadagna un farmacista?

Dai dati forniti dagli studi di settore è quindi possibile concludere che un farmacista può vantare guadagni anche rilevanti. È però sottolineare alcune differenze, perché all’interno della professione dei farmacisti infatti possono essere ricomprese varie tipologie di rapporti lavorativi.

La distinzione maggiore è certamente quella tra titolare di farmacia e dipendente. Se partiamo dall’ultimo dei due la retribuzione non è di certo esorbitante.

Il dipendente di una farmacia ha quindi diritto ad uno stipendio mensile fisso il cui importo è regolato dal relativo Contratto Collettivo Nazionale. Il guadagno mensile per questa categoria parte da circa 1.200 euro e può arrivare fino ai 1.500 euro.

Bisogna considerare però che, come per gli altri lavori, i turni notturni e quelli effettuati durante festività danno diritto a delle indennità che si vanno a sommare a quanto già guadagnato.

Retribuzione di un titolare e fatturato delle farmacie

Discorso differente si impone un farmacista titolare. In questo caso la retribuzione mensile varia a seconda dello stato di salute dell’attività che si possiede.

La situazione economica di un titolare può quindi essere varia ma il suo guadagno potrebbe arrivare ai 6-7 mila euro mensili. Il guadagno per una farmacia nel centro di Roma possono anche sfiorare i 10.000 mentre a Milano si potrebbero raggiungere anche cifre più alte.

Per quanto riguarda invece il fatturato di una farmacia, i dati SoSE relativi al 2014 parlano di 1.188.222 di euro medi, con un incremento del +1,6% nel 2015 rispetto all’anno precedente.

Il guadagno di una farmacia è determinato per il 60% dai farmaci con obbligo di ricetta, un mercato però che registra una leggera contrazione. A compensare il calo secondo i dati resi noti da Federfarma è stato il comparto dei farmaci senza ricetta e dei prodotti commerciali come integratori e articoli per l’igiene e la bellezza con un +4,1%.