Detrazioni fiscali 730/2017: tutti i nuovi sgravi fiscali

Detrazioni fiscali 730/2017: tutti i nuovi sgravi fiscali

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Modello 730/2017: ecco tutte le detrazioni fiscali e i nuovi sgravi per casa, famiglie e imprese.

Modello 730/2017: nuove detrazioni fiscali in dichiarazione dei redditi. Con l’approvazione e la pubblicazione del modello definitivo da usare ai fini della dichiarazione dei redditi debuttano le nuove detrazioni e agevolazioni.

Casa, famiglie e lavoro al centro della compilazione del modello 730/2017. Nuovi dati da inserire in dichiarazione dei redditi, necessari per beneficiare delle detrazioni fiscali previste con la Legge di Stabilità 2016 e le recenti agevolazioni introdotte con la Legge di Bilancio 2017.

La pubblicazione del modello 730/2017 definitivo è stata accompagnata dalle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione contenente tra le altre cose proprio tutte le nuove detrazioni fiscali che sarà possibile inserire in dichiarazione dei redditi. Gli sgravi fiscali hanno una portata molto ampia e, ricordiamo, tra le novità anche le nuove soglie relative a premi di produttività e misure di welfare aziendale.

Vediamo quali le principali novità e quali le detrazioni modello 730/2017 che sarà possibile inserire in dichiarazione dei redditi.

Detrazioni fiscali 730/2017: tutti i nuovi sgravi fiscali

Tra le novità del nuovo modello 730/2017 ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate ha stabilito anche nuovi termini di scadenza per i contribuenti che presenteranno la dichiarazione dei redditi in forma autonoma.

Il modello 730/2017 potrà essere presentato da queste categorie di contribuenti entro il termine ultimo del 29 luglio 2017 ma le novità più rilevanti riguardano le detrazioni fiscali previste e quindi gli sconti fiscali che si potrà richiedere al Fisco.

Al centro delle detrazioni da modello 730/2017 gli sgravi fiscali legati alla casa, alle agevolazioni per disabili e i lavoratori con le nuove soglie dei premi di produttività. Si potrà portare in detrazione la spesa relativa all’acquisto di mobili, nel limite di 10 mila euro di spesa, l’Irpef relativa al mutuo sulla prima casa e il 50% dell’Iva relativa all’acquisto di immobili di classe A o B.

Questa però solo una piccola parte delle nuove detrazioni. Ricordiamo a tal proposito che nel modello 730/2017 precompilato prendono piede anche i dati relativi alle spese sanitarie e che i soggetti obbligati alla trasmissione dovranno provvedere all’invio al sistema tessera sanitaria entro il 31 gennaio 2017.

Ecco l’elenco delle nuove detrazioni fiscali da modello 730/2017 e quali sono le principali novità.

Detrazioni modello 730/2017: premi di produttività

Tra le prime novità relative alle detrazioni da modello 730/2017 quelle relative ai premi di produttività: aliquota agevolata al 10% per un importo massimo di 4.000 euro in caso di coinvolgimento paritetico del lavoratore.

Le novità inserite con la Legge di Bilancio 2017 consentono, inoltre, l’esenzione totale d’importa per coloro che usufruiranno del premio di produttività per misure di welfare aziendale, ovvero previdenza complementare, acquisto di servizi, spese per l’assistenza anche fruite dalla famiglia.

Detrazioni modello 730/2017: mobili, leasing, mutuo

Detrazioni fiscali per l’acquisto di mobili da parte di giovani coppie. Lo sgravio fiscale potrà essere fruito soltanto per spese sostenute entro il 31 dicembre 2016 perché, ricordiamo, l’agevolazione non è stata prorogata.

Nel modello 730/2017 potrà essere portato in detrazione la spesa sostenuta per l’acquisto di mobili legati all’acquisto di nuova casa da parte di giovani di età inferiore ai 35 anni e per un importo massimo di 10 mila euro di spesa.

Detrazioni anche per chi ha acquistato una casa ad elevate prestazioni energetiche, ovvero di classe A o B. Si potrà portare in detrazione con modello 730/2017 il 50% dell’Iva pagata nel 2016. La detrazione riguarda anche contratti di acquisto in leasing e nello specifico l’Irpef entro gli 8 mila euro di spesa; in questo caso la detrazione è concessa soltanto ai contribuenti con reddito fino a 55 mila euro.

Inoltre, la detrazione del 19% relativa agli interessi passivi del mutuo, gli oneri accessori e le quote di rivalutazione pagate nel 2016 per mutui ipotecari stipulati per l’acquisto della prima casa.

Detrazioni modello 730/2017: Dopo di Noi

Tra le novità, le detrazioni previste dalla legge Dopo di Noi, ovvero la norma pensata per tutelare i disabili gravi dopo la perdita delle figure di riferimento. Per le assicurazioni sulla vita finalizzate a coprire il rischio di morte e tutelare i disabili l’importo Irpef detraibile sale a 750 euro.

Per le elargizioni liberali e le donazioni a trust o fondi di beneficenza si potrà beneficiare della deduzione fiscale del 20% per un importo massimo di 100 mila euro annuo.

Per tutte le informazioni leggi -> Legge Dopo di Noi: cos’è? Testo in pdf e spiegazione

Detrazioni modello 730/2017: School Bonus

Con il modello 730/2017 si potranno portare in detrazione anche gli importi a titolo di elargizioni liberali in favore di istituti scolastici previsti dallo School Bonus.

Si potrà portare in detrazione un importo massimo di 100.000 euro e il rimborso sarà riconosciuto a titolo di crediti d’imposta nella misura del 65%. La detrazione riguarda le donazioni effettuate nel corso del 2016.

Per scaricare il modello 730/2017 e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate ti consigliamo di leggere -> Modello 730/2017: istruzioni, scadenza e novità

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03