Ultime novità pensioni dalla Cgil: Ape social, estensione requisiti e part-time

Ultime novità pensioni: la Fp Cgil richiede un'estensione dei requisiti di Ape social. Tutte le ultime notizie sulla vertenza che prevede anche il part-time pensionistico anche per il pubblico.

Ultime novità pensioni dalla Cgil: Ape social, estensione requisiti e part-time

Ultime novità pensioni: i requisiti per l’accesso ad Ape social continuano a far discutere e sono divenuti oggetto di una nuova vertenza della Fp Cgil. Le notizie dal sindacato infatti evidenziano un’estensione della platea dei lavoratori addetti a mansioni gravose, oltre ad un allargamento al pubblico del part-time agevolato.

Le ultime notizie pensioni sulla nuova vertenza della Fp Cgil si sono segnalate proprio mentre si attendono le pubblicazioni dei decreti di Ape social e Quota 41 in Gazzetta Ufficiale. I requisiti per entrambe le novità pensioni sono quindi nella sostanza già fissati e perciò sarebbe necessaria un allargamento a misure già operative.

Cerchiamo di fare il punto sulle ultime novità pensioni dalla Cgil in materia di requisiti per Ape social e part-time agevolato per pensionati.

Ultime novità pensioni dalla Cgil: Ape social, estensione requisiti

Le novità per le pensioni oggi richieste dalla Fp Cgil si rivolgono quindi in primo luogo alla platea di possibili beneficiari di Ape social. La misura sta infatti per vedere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e secondo le ultime notizie dovrebbe essere operativa nel breve periodo. Il dibattito intorno ai requisiti della novità non si sono però esaurite e tra le richieste mosse nell’ultima ora si segnala anche quella di un’estensione di Ape social anche ad altre categorie.

A promuovere una revisione dei requisiti per Ape social è proprio la Fp Cgil che vorrebbe includere all’interno dell’anticipo pensionistico ulteriori categorie rispetto a quelle già previste dalla legislazione attuale. Le novità pensioni si rivolgono a assistenti sociali e educatori, agli addetti al sistema sanitario pubblico, privato e accreditato che svolgono lavori su turni o di assistenza a persone non autosufficienti, alla Polizia Locale.

I requisiti attuali per Ape social infatti non permetterebbero a tali categorie di usufruire dell’anticipo pensionistico gratuito. Le ultime notizie in merito garantiscono l’accesso unicamente a disoccupati senza più ammortizzatori, caregiver del coniuge o di partenti di primo grado, invalidi civili ad almeno il 74%, addetti a lavori usuranti o gravosi.

Difficile prevedere un accoglimento delle richieste della Fp Cgil sull’allargamento dei requisiti di Ape social. La novità sulle pensioni è infatti, secondo le ultime notizie, prossima all’operatività e un cambio di rotta dell’ultimissima ora del Governo potrebbe essere particolarmente complessa anche in relazione ai fondi stanziati.

Ultime novità pensioni, Fp Cgil: part-time pensionistico anche ai dipendenti pubblici?

Tra le richieste di flessibilità in uscita presenti nelle ultime notizie e novità della Fp Cgil viene segnalata la richiesta di un’estensione del part-time pensionistico anche ai dipendenti pubblici. La misura, già presente nel privato e poco diffusa anche per i costi in capo al datore di lavoro, garantirebbe di continuare a lavorare con orario ridotto vedendosi in ogni caso corrisposti i contributi per la pensione.

L’idea di fondo promossa dalle ultime novità pensioni dalla Fp Cgil è quella di garantire maggiore scelta al lavoratore prossimo alla pensione di vecchiaia permettendo al contempo di far accedere al mondo del lavoro i giovani che potrebbero essere assunti in affiancamento al pensionando.