Truffe INPS: l’Istituto mette in guardia sui tentativi di phishing e furto di dati

Tommaso Gavi - Lavoro

Truffe INPS, l'Istituto mette in guardia sui tentativi di furti di dati e di phishing tramite email: nel comunicato stampa del 30 marzo 2021 le indicazioni per tenere al sicuro le informazioni personali.

Truffe INPS: l'Istituto mette in guardia sui tentativi di phishing e furto di dati

Truffe INPS, con il comunicato stampa del 30 marzo 2021 l’Istituto mette in guardia sul phishing.

Anche in questo caso i tentativi di furto di dati avvengono principalmente tramite email.

L’INPS ribadisce che non acquisisce telefonicamente o via email ordinaria le coordinate bancarie o altri dati e informazioni personali.

Le informazioni sulle prestazioni erogate sono, inoltre, disponibili esclusivamente attraverso il sito istituzionale.

Truffe INPS: l’Istituto mette in guardia sui tentativi di phishing e furto di dati

Continuano le truffe e i furti di dati. L’INPS mette di nuovo in guardia contro i tentativi di phishing che avvengono principalmente tramite email.

Anche l’Agenzia delle Entrate aveva più volte avvertito riguardo truffe online con l’invio di email false.

In quel caso, al centro dei messaggi con scopi fraudolenti c’erano i lavori di efficientamento energetico del superbonus 110 per cento e il bonus vacanze.

Nel comunicato stampa del 30 marzo 2021 l’INPS sottolinea che:

“È importante ricordare che l’Inps non acquisisce in alcun caso, telefonicamente o via email ordinaria, le coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire a informazioni personali. Inoltre, tutte le informazioni sulle prestazioni sono consultabili esclusivamente accedendo al sito istituzionale.”

L’Istituto fornisce poi un elenco di consigli agli assicurati per ridurre al massimo i rischi legati al furto dei dati:

  • non dare seguito a richieste che arrivino per email non certificata, telefono o tramite il porta a porta;
  • diffidare di qualsiasi persona dichiari di essere un incaricato o funzionario INPS e sostenga di dover effettuare accertamenti di varia natura;
  • prestare la massima attenzione alle comunicazioni che si ricevono, non cliccare sui link di email di origine dubbia e verificare sempre l’indirizzo di provenienza.

Le indicazioni non si limitano ai tentativi di furti online ma ampliano il panorama, per scongiurare la buona riuscita di azioni fraudolente ed aiutare a tenere al sicuro le informazioni personali.

INPS - Comunicato stampa del 30 marzo 2021
Inps: tentativi di truffa tramite email

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network