Società sportive, INPS: Libretto famiglia senza il vincolo della capienza

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Società sportive: Libretto Famiglia per gli steward esteso a tutte le partite dei campionati di serie A, serie B e Lega Pro a prescindere dalla capienza degli impianti. Lo chiarisce il messaggio INPS n. 4728 del 2018.

Società sportive, INPS: Libretto famiglia senza il vincolo della capienza

Società sportive: Libretto Famiglia per gli steward esteso a tutti gli eventi dei campionati di serie A, serie B e Lega Pro a prescindere dalla capienza. Non più solo per quelli che si svolgono negli impianti di oltre 7.500 posti. A chiarirlo il messaggio INPS n. 4728 del 18 dicembre 2018.

Con questa comunicazione, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale estende la possibilità di utilizzo delle prestazioni occasionali tramite il Libretto Famiglia per la retribuzione degli steward che prestano servizio all’interno degli impianti sportivi di calcio, a prescindere dalla capienza, nei campionati della serie A, serie B e lega Pro.

Società sportive: libretto famiglia per gli steward senza il vincolo della capienza

Il messaggio INPS si ricollega alla circolare n. 95 del 14 agosto 2018 con cui l’Istituto fornisce indicazioni su come applicare le norme introdotte dalla legge di bilancio 2018 per l’utilizzo delle prestazioni occasionali da parte delle società sportive. In particolare l’attenzione si concentrava sulle prestazioni rese dagli steward negli impianti sportivi dove si svolgono partite ufficiali delle squadre di calcio professionistiche.

L’INPS chiariva che possono rientrare nell’ambito delle prestazioni occasionali anche le attività degli steward impegnati negli eventi sportivi, a condizione che i compensi dei prestatori non superino i 5.000 euro annui.

Si stabiliva che le società sportive possono usufruire di questa possibilità per gli addetti impiegati nelle competizioni che si svolgono nei complessi e negli impianti sportivi con capienza superiore a 7.500 posti.

Il nuovo messaggio elimina il vincolo per gli eventi sportivi di calcio della serie A, serie B e Lega Pro. E infatti nel testo si legge:

Con la finalità di elevare il livello di sicurezza delle competizioni calcistiche, l’ambito di applicazione della norma è stato da ultimo ampliato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali che, con nota prot. n. 9712 del 07/12/2018, ha previsto la possibilità di utilizzo delle prestazioni occasionali tramite il Libretto Famiglia per la retribuzione dei servizi resi dagli steward all’interno degli impianti sportivi di calcio, a prescindere dalla capienza degli stessi, nei campionati della serie A, serie B e lega Pro.

PDF - 85.5 Kb
Circolare INPS numero 4728 del 18 dicembre 2018
Articolo 54-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50. Disposizioni introdotte dalla legge 27 dicembre 2017, n. 205, per le società sportive di cui alla legge 23 marzo 1981, n. 91. Indicazioni sull’ambito di applicazione.

Società sportive: libretto famiglia per gli steward impegnati nelle partite di serie A, serie B e Lega Pro

La novità viene introdotta per una questione di sicurezza: controllo dei titoli di accesso, instradamento degli spettatori e verifica del rispetto del regolamento d’uso dell’impianto sono le principali responsabilità degli steward.

Le società sportive per cui operano possono scegliere di utilizzare le prestazioni occasionali e assolvere agli obblighi retributivi e contributivi tramite il Libretto Famiglia. Non più solo nel caso in cui la competizione si svolga in un evento sportivo con una capienza superiore a 7.500 posti.

Questa modalità consente la comunicazione delle prestazioni lavorative dopo il loro effettivo svolgimento, e comunque non oltre il terzo giorno del mese successivo al periodo di riferimento.

Le società sportive che utilizzano le prestazioni occasionali e il Libretto Famiglia sono tenute a comunicare, tramite la piattaforma telematica INPS o avvalendosi dei servizi di Contact Center messi a disposizione dall’INPS, diverse informazioni:

  • i dati identificativi dello steward;
  • il luogo di svolgimento della prestazione;
  • il numero di titoli utilizzati per il pagamento della prestazione;
  • la durata della prestazione;
  • l’ambito di svolgimento della prestazione e le altre informazioni per la gestione del rapporto.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it