Sistema tessera sanitaria, invio dei dati con nuove regole dal 2021

Alessio Mauro - Dichiarazioni e adempimenti

Sistema tessera sanitaria, invio dei dati con nuove regole dal 2021: i dettagli nel decreto MEF pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre che adegua il tracciato per la trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie. Comunicazione entro gennaio 2021 per le informazioni dei documenti fiscali del 2020 e invio entro la fine del mese successivo alle operazioni a partire dal 1° gennaio.

Sistema tessera sanitaria, invio dei dati con nuove regole dal 2021

Sistema tessera sanitaria, invio dei dati con nuove regole dal 2021: con il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre 2020, che adegua il tracciato per la trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie, il Ministero dell’Economia e delle Finanze fornisce indicazioni sulle modifiche alla modalità di trasmissione delle informazioni e sulle scadenze.

I dati dei documenti fiscali relativi al 2020 devono essere inoltrati entro la fine di gennaio 2021 e quelli relativi alle spese sostenute dal 1° gennaio sempre entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale.

Sistema tessera sanitaria, invio dei dati con nuove regole dal 2021

All’articolo 1 del testo del Decreto MEF sull’adeguamento del tracciato per la trasmissine dei dati al sistema tessera sanitaria si legge:

“Per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2020, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema TS provvedono, relativamente ai dati dei documenti fiscali, alla trasmissione dei medesimi dati secondo le modalità di cui ai decreti attuativi dell’art. 3 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, comprensivi dell’indicazione delle modalità di pagamento delle spese sanitarie, di cui all’art. 1, comma 679, della Legge di bilancio 2020. Tale informazione è obbligatoria per tutti i documenti fiscali relativi alle spese sanitarie e veterinarie che non rientrano nelle casistiche di esclusione di cui all’art. 1, comma 680, della Legge di bilancio 2020”.

A partire dalle spese sostenute nel 2021 si aggiungono nuove informazioni da inserire nella comunicazione:

  • tipo di documento fiscale;
  • aliquota o la natura Iva dell’operazione;
  • l’opposizione da parte del cittadino alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle entrate per la dichiarazione dei redditi precompilata. I dati di coloro che esercitano l’opposizione sono trasmessi al Sistema Ts senza l’indicazione del codice fiscale dell’assistito.

I soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema TS comunicano, tramite la funzionalità
messa a disposizione sul portale www.sistemats.it, la volontà di adempiere agli obblighi dello scontrino elettronico fino al 31 dicembre 2020, mediante la trasmissione al Sistema TS dei dati dei corrispettivi giornalieri, comprensivi dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie, così come riportati sul documento commerciale.

Dal 1° gennaio 2021 trasmettono al Sistema TS i dati di tutti i corrispettivi giornalieri, utilizzando i Registratori Telematici configurati secondo le specifiche tecniche allegate al provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Sistema tessera sanitaria, dal 2021 invio dei dati entro la fine del mese successivo alle operazioni

La nuova modalità di trasmissione dei dati al sistema tessera sanitaria, sottolinea il testo del decreto, rappresenta anche uno strumento di semplificazione dal momento che assolve a tre obblighi:

  • dichiarazione dei redditi precompilata;
  • trasmissione dei dati delle fatture per cui vige il divieto di emissione tramite Sistema di Interscambio;
  • memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Di seguito le scadenze da rispettare per gli invii.

ScadenzaAdempimento
entro la fine del mese di gennaio 2021 trasmissione al sistema TS delle spese sostenute nel 2020
entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale Trasmissione delle spese sostenute dal 1° gennaio 2021

I dati, aggregati per tipologia, delle spese sanitarie e veterinarie sostenute a partire dal 1° gennaio 2020 inoltrate dai soggetti obbligati vengono, quindi, messe a disposizione dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione della dichiarazione dei redditi precompilata, nel caso in cui i pagamenti siano effettuati con mezzi tracciabili.

Per consentire ai contribuenti di integrare le informazioni presenti nella dichiarazione precompilata, l’accesso alle spese sanitarie e veterinarie inserite nel sistema TS che non danno luogo alla detrazione è consentito fino alla scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Tutti i dettagli nel testo integrale del Decreto MEF pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre 2020.

Ministero dell’Economia e delle Finanze - Decreto del 19 ottobre 2020
Adeguamento del tracciato del Sistema tessera sanitaria ai fini della trasmissione al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network