Scontrino elettronico, spot fuorviante: intervista a Mario Civetta (ODCEC Roma)

Tommaso Gavi - IVA

Scontrino elettronico, lo spot dell'Agenzia delle Entrate e il ruolo dei commercialisti e degli altri intermediari finanziari nell'informatizzazione del fisco: questi i passaggi chiave dell'intervista a Mario Civetta, Presidente dell'ODCEC di Roma, in occasione del Forum dei Commercialisti 2020.

Scontrino elettronico, anche Mario Civetta si dichiara perplesso dallo spot dell’Agenzia delle Entrate.

Intervistato da Informazione Fiscale durante la terza edizione del Forum dei Commercialisti ed Esperti Contabili, organizzato da Italia Oggi ed in svolgimento a Milano, il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed degli Esperti Contabili di Roma ha definito fuorviante la pubblicità diffusa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nell’intervista Mario Civetta ha poi sottolineato l’importanza dei commercialisti e degli altri intermediari nel processo di informatizzazione del fisco.

Scontrino elettronico, l’intervista di Civetta al Forum dei Commercialisti: fuorviante lo spot dell’Agenzia delle Entrate

Anche Mario Civetta, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed degli Esperti Contabili di Roma, è rimasto stupito dal tanto discusso spot dell’Agenzia delle Entrate sullo scontrino elettronico.

Intervistato in occasione della terza edizione del Forum dei Commercialisti ed Esperti Contabili, la tre giorni organizzata da Italia Oggi che si sta svolgendo a Milano, Mario Civetta ha dichiarato di essere stato colto di sorpresa dalla pubblicità diffusa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze:

“Anche noi siamo rimasti sorpresi, a cavallo di Natale, di vedere questo spot soprattutto perché è uno spot che viene da un’istituzione. Credo sia abbastanza fuorviante il messaggio dello spot in quanto probabilmente per alcune piccole o piccolissime attività professionali e imprenditoriali ci può essere una semplificazione per la contabilità con lo scontrino elettronico. Però dire che con lo scontrino elettronico si può abolire la contabilità credo che sia un’informazione non corretta. Insomma non ce lo aspettavamo dall’Agenzia delle Entrate un spot del genere.”

Civetta, che non è il solo ad aver mostrato qualche perplessità nei confronti dello spot dell’Agenzia delle Entrate, ne ha criticato in particolar modo i toni e la prospettiva di un’immediata eliminazione dell’attività di contabilità:

“Ci è sembrato quantomeno originale che in qualche modo si volesse dare questo messaggio che può essere un messaggio di questo tipo: questo ulteriore investimento che vi chiediamo come imprenditori vi favorirà in qualche modo. Però dire che quel tipo di investimento dà la possibilità di non dover più ricorrere ad un soggetto terzo che possa svolgere attività di contabilità... beh, credo che sia stata un’informazione un po’ fuorviante.”

Mario Civetta (ODCEC Roma): l’importanza dei professionisti nell’informatizzazione del fisco

La critica contro lo spot sullo scontrino elettronico, peraltro giunta da diverse voci, non è il solo tema affrontato da Mario Civetta nella sua intervista.

Il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed degli Esperti Contabili di Roma ha anche sottolineato l’importanza del ruolo dei commercialisti e degli intermediari nella continua collaborazione con il fisco:

“i commercialisti come gli intermediari abilitati, ma in modo particolare i commercialisti, hanno avuto un ruolo determinante nell’informatizzazione del nostro fisco. Quindi il nostro ruolo è un ruolo centrale perché se il fisco funziona, effettivamente almeno da un punto di vista informatico possiamo dire che il nostro fisco è all’avanguardia, è grazie al lavoro di migliaia di professionisti, di commercialisti ma anche di altri intermediari che hanno reso possibile questo grosso passo in avanti dell’amministrazione finanziaria

Il passaggio finale dell’intervista lega il processo di informatizzazione all’attività di controllo e di lotta all’evasione dell’Agenzia delle Entrate, favorita dai dati al momento a disposizione:

“Da un punto di vista di conoscenza dei dati dei contribuenti è indubbio che c’è stato un grandissimo sviluppo della conoscenza da parte dell’amministrazione finanziaria di questi dati, e quindi la possibilità, se lo vogliono, di combattere l’evasione. Combattere coloro che hanno dei comportamenti non consoni. Lo possono fare con grande tempestività grazie a tutta questa mole di informazioni che ora possono avere.”

Questo sito contribuisce all'audience di Evolution ADV Network Logo Evolution adv