Riduzione bollette elettriche per piccole attività commerciali da maggio 2020

Rosy D’Elia - Lavoro

Riduzione bollette elettriche per le piccole attività commerciali e produttive per i mesi da maggio a luglio 2020. In arrivo uno sconto sulle somme da pagare: per i dettagli si chiede l'intervento di Arera. Azzeramento delle quote fisse e tariffe agevolate per le utenze non domestiche nell'articolo 30 del Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020.

Riduzione bollette elettriche per piccole attività commerciali da maggio 2020

Riduzione bollette elettriche per le piccole attività commerciali e produttive: in arrivo uno sconto sulle utenze non domestiche per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020.

A stabilirlo è l’articolo 30 del Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio: per azzerare le quote fisse e dare il via libera a tariffe agevolate, si deve attendere l’intervento di Arera.

Riduzione bollette elettriche per piccole attività commerciali nel Decreto Rilancio

Il Decreto Rilancio, all’articolo 30, chiama in causa l’Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, perché adotti provvedimenti per assicurare una riduzione della spesa sostenuta dalle utenze elettriche connesse in bassa tensione diverse dagli usi domestici.

Lo sconto sulle bollette elettriche dovrebbe far riferimento in particolare a due voci di costo:

  • “trasporto e gestione del contatore”;
  • “oneri generali di sistema”.

Come si legge nella relazione illustrativa che accompagnava la prima stesura del testo, la riduzione delle bollette elettriche riguarda “le piccole attività produttive e commerciali, gravemente colpite su tutto il territorio nazionale dall’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Alleggerire il peso dei costi di maggio, giugno e luglio 2020 è la ragione per cui si chiede l’intervento dell’Arera.

Riduzione bollette elettriche, sconto per piccole attività commerciali per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020

600 milioni di euro è la cifra messa in campo per applicare lo sconto sulle bollette elettriche.

La riduzione dei costi prevista dal Decreto Rilancio dovrebbe concretizzarsi nel modo che segue:

  • azzeramento delle attuali quote fisse, indipendenti dalla potenza relative alle tariffe di rete e agli oneri generali per tutti i clienti non domestici alimentati in bassa tensione;
  • per le utenze alimentate in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 3,3 kW, rideterminazione delle tariffe di rete e degli oneri generali per ridurre ulteriormente la spesa applicando una potenza “virtuale” fissata in maniera convenzionale a 3 kW, senza limitazioni ai prelievi.

La riduzione delle bollette elettriche per le piccole attività commerciali ha fatto il suo ingresso nel testo fin dalle prime bozze. In una delle prime relazioni illustrative, infatti, si legge:

“Mediante la norma, che riguarda un periodo di tre mesi a partire da aprile 2020 ed ha carattere transitorio e urgente, si permette la tempestiva applicazione della misura semplificandone l’iter procedimentale e provvedendo a dare copertura mediante il ricorso al bilancio dello Stato”.

Nei documenti non mancano le rassicurazioni sul futuro, le somme stanziate fungono da garanzia: non saranno messi in atto meccanismi di perequazione tariffaria a carico degli altri clienti e, in linea generale, alla riduzione dei tre mesi del 2020 non corrisponderà un aumento dei costi.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it