Proroga versamenti, sospensione premi INAIL con obbligo di comunicazione

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Proroga versamenti, per la sospensione dei premi INAIL di aprile e maggio 2020 è richiesta un'apposita comunicazione, e sarà a breve lanciato un servizio online dedicato. Regole e novità nella circolare n. 21 del 18 maggio 2020.

Proroga versamenti, sospensione premi INAIL con obbligo di comunicazione

Proroga versamenti, sospensione dei premi INAIL con comunicazione obbligatoria: la novità è illustrata dalla circolare n. 21, pubblicata il 18 maggio 2020.

La comunicazione sarà effettuata online, tramite un servizio prossimo al lancio. Si tratta di un adempimento necessario anche ai fini della regolarità contributiva.

Con la comunicazione, gli interessati dovranno indicare di aver effettuato la sospensione, specificando la disposizione applicata e le modalità di ripresa dei versamenti dei premi per l’assicurazione obbligatoria.

L’invio della comunicazione non esclude la successiva fase di controlli sull’effettiva possibilità di beneficiare della proroga dei versamenti in scadenza ad aprile e maggio 2020.

Proroga versamenti, sospensione premi INAIL con obbligo di comunicazione

La circolare n. 21 del 18 maggio 2020 fa il punto sulle regole relative alla proroga dei versamenti dei premi INAIL, analizzando punto per punto i diversi adempimenti rinviati.

Rimandando al documento INAIL per le istruzioni nel dettaglio, ricordiamo che la sospensione dei versamenti fiscali e contributivi in scadenza ad aprile e maggio 2020 si applica anche alle imprese che hanno subito una riduzione del fatturato (del 33 per cento o del 50 per cento, a seconda che nel 2019 abbiano avuto ricavi o compensi fino a 50 milioni oppure oltre tale limite), rispetto ai mesi di marzo e aprile del periodo d’imposta precedente.

I limiti fiscali non si applicano ai soggetti che hanno iniziato l’attività di impresa, di arte o professione dopo il 31 marzo 2019 e possono beneficiare della sospensione anche tutti gli enti non commerciali che svolgono prevalentemente attività istituzionale di interesse generale (non in regime d’impresa).

In attesa della pubblicazione del decreto Rilancio, che dovrebbe rinviare la ripresa dei versamenti al 16 settembre 2020, la circolare ricorda che i premi INAIL sospesi dovranno essere versati (per ora) in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o a rate, fino ad un massimo di 5.

Sia l’aver beneficiato della sospensione che la modalità di ripresa dei versamenti dovranno essere oggetto di apposita comunicazione. È questo l’aspetto innovativo della circolare INAIL del 18 maggio 2020.

Sarà lanciato un servizio online dedicato, e la comunicazione sarà obbligatoria anche per chi l’ha già trasmessa utilizzando i moduli allegati al primo documento INAIL relativo al decreto Cura Italia.

PDF - 374.9 Kb
Circolare INAIL n. 21 del 18 maggio 2020
Emergenza epidemiologica da COVID-19. Disposizioni del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 in materia di sospensione dei versamenti dei premi per l’assicurazione obbligatoria. Conversione in legge del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18. Integrazioni alla circolare Inail 27 marzo 2020, n. 11. Istruzioni operative.

Comunicazione per sospensioni versamenti ed adempimenti INAIL: servizio online a breve

Come illustrato con la circolare n. 18, sarà necessario comunicare all’Inail di aver effettuato la sospensione dei versamenti, specificando la disposizione applicata e dichiarando altresì di essere in possesso delle condizioni previste dalla medesima disposizione per usufruire del beneficio, fermo restando i controlli successivi sull’effettiva sussistenza dei requisiti.

Bisognerà quindi addentrarsi nel ginepraio di norme, susseguitesi da marzo ad oggi, per individuare il presupposto normativo per l’applicazione della sospensione dei versamenti.

Il servizio online, in fase di predisposizione gestirà tutte le sospensioni finora previste per l’emergenza coronavirus e, nello specifico, consentirà di effettuare:

  • le comunicazioni di sospensione dei versamenti per i mesi di aprile e maggio 2020 ai sensi dell’articolo 18 del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23;
  • le comunicazioni di sospensione degli adempimenti e dei versamenti dal 23 febbraio al 30 aprile 2020 ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9 per i soggetti operanti nei Comuni individuati nell’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° marzo 2020;
  • le comunicazioni di sospensione degli adempimenti e dei versamenti dal 2 marzo al 30 aprile 2020 e, per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le associazioni e le società sportive professionistiche e dilettantistiche, dal 2 marzo al 31 maggio 2020 ai sensi dell’articolo 61, commi 2 e 5, del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 2720;
  • le comunicazioni di sospensione dei versamenti dall’8 al 31 marzo 2020 ai sensi dell’articolo 62, comma 2, lettera c) del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27;
  • le comunicazioni di sospensione dei versamenti dal 30 aprile al 15 luglio per le imprese del settore florovivaistico ai sensi dell’articolo 78, comma 2-quinquiesdecies del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27.

Il servizio online per la comunicazione della sospensione dei premi INAIL sarà disponibile sia per i titolari dei codici ditta che per gli intermediari.

Nello stesso servizio gli utenti dovranno anche comunicare se al termine di ogni periodo di sospensione previsto dalle diverse norme applicabili intendono effettuare i versamenti in unica soluzione o mediante rateizzazione nel numero massimo di rate previsto dalle disposizioni in vigore.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it