Modello RED 2022, proroga della scadenza della dichiarazione INPS pensionati al 21 marzo

Tommaso Gavi - Pensioni

Modello RED 2022, per il perdurare della pandemia viene prevista una proroga per la scadenza che passa dal 28 febbraio al 21 marzo per la dichiarazione dei redditi dei pensionati. Le istruzioni restano le stesse, così come i soggetti obbligati all'invio. I dettagli del messaggio numero 1083 dell'8 marzo.

Modello RED 2022, proroga della scadenza della dichiarazione INPS pensionati al 21 marzo

Modello RED 2022, per la scadenza del 28 febbraio scorso è prevista una proroga al 21 marzo prossimo.

Più tempo, quindi, per gli adempimenti legati alla dichiarazione dei redditi da presentare all’INPS. L’adempimento riguarda i pensionati, ma non tutti i soggetti hanno l’obbligo di invio.

Il nuovo termine, prorogato a causa del perdurare della pandemia, è relativi alle campagne RED ITALIA ordinaria 2021, per i redditi del 2020, Solleciti 2020, per i redditi del 2019 e INV CIV ordinaria 2020.

Sono interessati da quanto indicato nel messaggio numero 1083 dell’8 marzo 2022 i titolari di pensioni e altre prestazioni legate al reddito che non hanno presentato il modello 730 o il modello Redditi.

La presentazione del modello RED è, infatti, alternativa alla trasmissione all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione dei redditi.

Nel messaggio dell’INPS viene riepilogato qual è la procedura da seguire per l’invio delle dichiarazioni.

Modello RED 2022, proroga della scadenza della dichiarazione INPS pensionati al 21 marzo

I soggetti con obbligo di presentazione del modello RED 2022 avranno più tempo rispetto al termine canonico: a causa del protrarsi della pandemia viene infatti prevista una proroga della scadenza canonica dal 28 febbraio al 21 marzo prossimo.

A renderlo noto è il messaggio INPS numero 1083 dell’8 marzo 2022.

INPS - Messaggio numero 1083 dell’8 marzo 2022
Proroga dei termini di conclusione delle Campagne RED ITALIA Ordinaria 2021 e Solleciti 2020 e Dichiarazioni di Responsabilità 2021.

La dichiarazione è obbligatoria per per i pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito.

La documentazione consente, infatti, di accertare il possesso dei requisiti per avere accesso alle agevolazioni economiche.

In linea generale sono esclusi dall’obbligo i contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle Entrate, tuttavia sono previste alcune eccezioni.

Restano invariate le regole previste per il modello RED INPS 2021.

La proroga del termine, come spiegato nel messaggio INPS, si applica:

  • alla campagna RED ITALIA ordinaria 2021, relativa ai redditi 2020;
  • ai Solleciti 2020, relativi ai redditi 2019;
  • all’INV CIV ordinaria 2020.

Come sottolineato nel documento di prassi:

“continueranno a essere a disposizione dei cittadini il Contact Center integrato dell’Istituto, i servizi online, accessibili dal portale internet dell’Istituto, “RED semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità”, e le Strutture territoriali dell’Istituto.”

Modello RED 2022, come presentare la dichiarazione

Nel recente documento di prassi dell’INPS viene richiamato il messaggio numero 2658 dell’11 luglio 2019.

Tale documento di prassi spiega che, tenuto conto delle specifiche convenzioni stipulate per le informazioni che vengono fornite dalle amministrazioni competenti, i CAF e i soggetti abilitati all’assistenza fiscale sono stati esclusi dai seguenti adempimenti:

  • le dichiarazioni relativa all’eventuale frequenza scolastica dei titolari di prestazioni assistenziali (ICRIC FREQUENZA);
  • le informazioni relative all’eventuale svolgimento di attività lavorativa da parte dei titolari delle prestazioni di invalidità civile (ICLAV) avvenute nell’anno 2020.

In merito a tali adempimenti il cittadino potrà effettuare la comunicazione mediante il servizio online dedicato: “Dichiarazioni di responsabilità”. Il soggetto dovrà accedere con le proprie credenziali.

Per quanto riguarda le comunicazioni “RED Semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità”, il percorso da seguire è il seguente:

  • accesso al portale dell’INPS;
  • prestazioni e servizi;
  • servizi;
  • “Red semplificato - Trasmissione modello” o “Dichiarazioni di responsabilità – Trasmissione modelli”.

Per accedere al servizio sono necessarie, alternativamente, una delle tre credenziali:

  • SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, almeno di secondo livello;
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi;
  • CIE, Carta Identità Elettronica 3.0.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network