Interpelli, risposte online dal 1° settembre 2018. Nuovi orientamenti diventano prassi

Redazione - Fisco

A partire dal 1° settembre 2018 le risposte alle istanze di interpello presentate dai cittadini all'Agenzia delle Entrate saranno pubblicate online. I nuovi orientamenti diventeranno prassi. Ecco le novità contenute nel provvedimento del 7 agosto.

Interpelli, risposte online dal 1° settembre 2018. Nuovi orientamenti diventano prassi

L’Agenzia delle Entrate prosegue l’operazione trasparenza e lo fa con la pubblicazione online delle risposte alle istanze di interpello presentate dai cittadini.

A partire dal 1° settembre 2018 le richieste di chiarimenti pervenute al Fisco saranno rese pubbliche e ad annunciare l’imminente novità è il provvedimento pubblicato il 7 agosto 2018.

I nuovi orientamenti diventeranno prassi e, in pratica, nel caso in cui le risposte alle istanze di interpello e di consulenza giuridica contengano chiarimenti interpretativi del tutto nuovi e modifichino quelli precedenti o garantiscano maggiore uniformità di comportamento saranno pubblicati nella forma di circolare o risoluzione.

Un nuovo passo verso un Fisco sempre più a misura di cittadino che consentirà di consultare online le risposte agli interpelli inviati dai singoli contribuenti all’Agenzia delle Entrate.

Interpelli, risposte online dal 1° settembre 2018. Nuovi orientamenti diventano prassi

Ad illustrare le novità introdotte dal provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 7 agosto 2018 è un comunicato stampa di sintesi, con il quale viene dato il via alla nuova fase dell’operazione trasparenza del Fisco.

Gli interpelli ricevuti dalle strutture centrali dell’Agenzia delle Entrate saranno pubblicati online su un’apposita sezione del sito di modo da rendere pubblica l’interpretazione del Fisco sulle varie questioni poste dai contribuenti.

L’obiettivo è consentire ai cittadini di avere la più ampia conoscenza di tutte le soluzioni interpretative adottate dall’Agenzia delle Entrate.

La novità interesserà, a partire dal 1° settembre 2018, tutti i tipi di interpello previsti dallo Statuto del Contribuente, quelli ordinari, probatori, antiabuso e disapplicativi, nonché gli interpelli relativi a nuovi investimenti e consulenze giuridiche rese nei confronti di associazioni di categoria ed altri enti.

Si ricorda, a tal proposito, che recentemente sono stati modificati gli indirizzi per l’invio delle istanze di interpello.

Tra le novità contenute nel provvedimento delle Entrate del 7 agosto 2018 spicca la trasformazione in prassi dei nuovi orientamenti, mediante la pubblicazione di circolari o risoluzioni che sostituiranno gli orientamenti precedenti.

PDF - 420.9 Kb
Agenzia delle Entrate - provvedimento del 7 agosto 2018
Pubblicità delle risposte fornite in relazione alle istanze di interpello e consulenza giuridica

Interpelli online, i nuovi orientamenti diventano prassi

Le risposte fornite dalle Entrate difformi rispetto ai precedenti orientamenti diventeranno prassi.

Il provvedimento del 7 agosto 2018 stabilisce che nel caso in cui i chiarimenti alle istanze di interpello e consulenza giuridica contengano interpretazioni nuove, modifichino gli orientamenti adottati in precedenti documenti o garantiscano maggiore uniformità di comportamento, la pubblicazione avverrà sotto forma di circolare o di risoluzione.

In tal caso, la pubblicazione avverrà sia sul sito dell’Agenzia delle Entrate che nella banca dati del servizio di documentazione economica e finanziaria.

Per le restanti istanze di interpello, la pubblicazione avverrà invece su una sezione dedicata del portale dell’Agenzia.

Un occhio di riguardo alla privacy: saranno pubblicati soltanto i principi di diritto espressi nella risposta mentre sarà omesso qualsiasi riferimento al caso concreto qualora questo possa portare ad un pregiudizio nei confronti di un interesse pubblico o privato relativo al mercato, alla concorrenza, alla proprietà intellettuale, al diritto d’autore, al segreto commerciale e al diritto di protezione dei dati personali.