Fondo Impresa Donna 2022: invio della domanda per le attività già avviate da oggi, 7 giugno

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Fondo Impresa Donna 2022, si parte oggi, 7 giugno, alle ore 10 con l'invio della domanda per le attività operative da oltre 12 mesi. Per procedere con la richiesta di contributi a fondo perduto e finanziamenti è necessario il codice di predisposizione generato in fase di compilazione.

Fondo Impresa Donna 2022: invio della domanda per le attività già avviate da oggi, 7 giugno

Fondo Impresa Donna 2022, le attività operative da oltre 12 mesi possono procedere con l’invio della domanda da martedì 7 giugno alle ore 10. Lo sportello resterà aperto fino a esaurimento fondi.

Le risorse a disposizione per l’avvio dei nuovi progetti sono terminate nella prima data utile, ma per lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili già esistenti la dotazione è di gran lunga superiore.

RisorseDestinazione
47 milioni di euro avvio di nuovi progetti di imprenditoria femminile
146,8 milioni di euro Sviluppo e consolidamento di imprese femminili già esistenti
Quote Destinazioni specifiche
40 per cento delle risorse PNRR Progetti da realizzare nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia
60 per cento delle risorse per nuovi interventi (8,2 milioni di euro) imprese femminili costituite in forma di impresa individuale o di lavoratrice autonoma
25 per cento della dotazione Piccole e medie imprese femminili

Per richiedere contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati, è necessario essere in possesso del codice di predisposizione generato dalla piattaforma in fase di compilazione della domanda di accesso al Fondo Impresa Donna 2022.

Fondo Impresa Donna 2022: si parte con l’invio da oggi, 7 giugno, per le attività già avviate

Diventa operativo anche il secondo canale di accesso agli incentivi per l’imprenditoria femminile, questa volta i benefici sono riservati alle attività che hanno alle spalle almeno 12 mesi di esperienza.

Il Fondo Impresa Donna è destinato a:

  • società cooperativa e società di persone in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60 per cento dei componenti la compagine sociale;
  • società di capitale le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
  • imprese individuali la cui titolare è una donna;
  • lavoratrici autonome;
  • persone fisiche in caso di impresa costituenda.

Da oggi, 7 giugno, è possibile inviare tramite il canale Invitalia le richieste di accesso a contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati dedicati alle imprese con oltre 12 mesi di attività che è stato possibile compilare dallo scorso 24 maggio.

Le domande devono essere redatte in lingua italiana dalla rappresentante legale dell’impresa o dalla lavoratrice autonoma, seguendo l’iter presente sul portale Invitalia.

La piattaforma per la presentazione delle istanze è accessibile dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, tramite SPID, Carta Nazionale dei Servizi o Carta d’Identità Elettronica. Una volta all’interno, è necessario seguire la procedura guidata per richiedere gli incentivi del Fondo Impresa Donna 2022.

Nell notizia Invitalia del 6 giugno 2022 si legge:

“Per poter effettuare l’invio si ricorda che sarà necessario digitare il “codice di predisposizione della domanda” generato dalla piattaforma di compilazione già operativa dal 24 maggio 2022”.

Fondo Impresa Donna 2022: via libera all’invio della domanda per ottenere contributi a fondo perduto e finanziamenti

I benefici previsti dal Fondo Impresa Donna cambiano in base all’anzianità dell’azienda, quelli previsti per l’avvio e lo sviluppo delle nuove attività non sono più disponibili. I fondi stanziati, infatti, sono stati richiesti nel primo giorno utile per l’invio della domanda.

Per le imprese femminili avviate da oltre 12 mesi è possibile beneficiare di contributi a fondo perduto e finanziamenti della durata massima di 8 anni, a tasso zero e non assistiti da forme di garanzie. Le spese ammissibili possono arrivare a un massimo di 400.000 euro.

Tipologia di impresa femminileContributi a fondo perdutoFinanziamento agevolatoCopertura delle speseLimite delle esigenze di capitale circolante
Costituita da almeno 12 mesi a non più di 36 mesi 50 per cento 50 per cento 80 per cento 20 per cento
Costituita da oltre 36 mesi 50 per cento 50 per cento 80 per cento delle spese di investimento 25 per cento

Per le imprese costituite da oltre 36 mesi le esigenze di capitale circolante costituenti spese ammissibili sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.

Rientrano nelle spese ammissibili costi relativi a immobilizzazioni materiali e immateriali, servizi cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale, personale dipendente ed esigenze di capitale circolante.

In aggiunta ai contributi a fondo perduto e ai finanziamenti il Fondo Impresa Donna prevede anche servizi di assistenza tecnico gestionale.

ImportoServizi
3.000 euro assistenza tecnica sulle agevolazioni e trasmissione di competenze specialistiche e strategiche per il miglior esito delle iniziative finanziate da parte di Invitalia
2.000 euro Copertura del 50 per cento l’acquisto di servizi specialistici, di importo non inferiore a 4.000,00 euro, di marketing e comunicazione

Tutti i dettagli sulle agevolazioni accessibili e sulla documentazione da inviare sono contenute nel decreto attuativo del 30 settembre 2021.

MISE - Decreto del 30 settembre 2021 pubblicato in GU il 14 dicembre 2021
Modalità d’intervento del Fondo a sostegno dell’impresa femminile e ripartizione delle relative risorse finanziarie.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network