Fondo garanzia PMI, domande di liquidità per 69 miliardi di euro

Tommaso Gavi - Fisco

Fondo garanzia PMI, i dati diffusi con il comunicato MEF numero 187 del 19 agosto 2020, ed aggiornati allo scorso 7 agosto, rendono noto che sono state effettuate domande per un valore di 69 miliardi di euro. Nel complesso le richieste sono 2,7 milioni per un totale che si attesta sui 299 miliardi.

Fondo garanzia PMI, domande di liquidità per 69 miliardi di euro

Fondo garanzia PMI, il comunicato MEF numero 187 del 19 agosto 2020 fornisce i dati sulle richieste di liquidità: sono state effettuate domande per 69 miliardi di euro.

Nel complesso le domande di adesione alle moratorie sono 2,7 milioni, per un ammontare di circa 299 miliardi.

I dati diffusi dal comunicato ed aggiornati al 7 agosto 2020 registrano, inoltre, garanzie concesse per 12,6 miliardi di euro, su 433 richieste ricevute attraverso “Garanzia Italia” di Sace.

Stando alle stime della Banca d’Italia circa il 93% delle domande o comunicazioni relative alle moratorie sarebbe stato già accolto dalle banche e circa il 3% sarebbe stato rigettato.

Fondo garanzia PMI, domande di liquidità per 69 miliardi di euro

I dati sulle richieste di garanzie per la liquidità, richieste appunto al fondo di garanzia PMI, attestano domande per 69 miliardi di euro.

A renderlo noto è il comunicato MEF numero 187 del 19 agosto 2020.

MEF - Comunicato numero 187 del 19 agosto 2020
Credito e liquidità per famiglie e imprese: domande di moratoria a 299 miliardi di euro, oltre 69 miliardi il valore delle richieste al Fondo di Garanzia PMI; salgono a 12,6 miliardi di euro le garanzie emesse da SACE.

Tale comunicato diffonde i dati della rilevazione settimanale effettuata dalla task force costituita per l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus, di cui fanno parte il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero dello Sviluppo Economico, la Banca d’Italia, l’Associazione Bancaria Italiana, il Mediocredito Centrale e Sace.

Alle stime aggiornate al 7 agosto scorso, le misure previste dai decreti Cura Italia e Liquidità fanno registrare, nel complesso, 2,7 milioni di domande di adesione alle moratorie su prestiti di somme che complessivamente ammontano a 299 miliardi di euro.

Oltre ai finanziamenti in favore di micro, piccole e medie imprese presentati al fondo di garanzia PMI, il comunicato rende noto che:

“Attraverso ‘Garanzia Italia’ di Sace sono state concesse garanzie per 12,6 miliardi di euro, su 433 richieste ricevute.”

In base alle stime della Banca d’Italia, a livello di importi, circa il 93% delle domande o comunicazioni relative alle moratorie sia già stato accolto dalle banche.

Approssimativamente il 3% delle domande sono state rifiutate mentre la porzione rimanente deve ancora essere esaminata.

Le domande, suddivise per tipologia, si presentano come segue:

  • il 44% del totale provengono da società non finanziarie, per complessivi 196 miliardi di euro;
  • le richieste in base all’articolo 56 del DL Cura Italia delle PMI sono quasi 1,3 milioni ed hanno come oggetto prestiti e linee di credito per oltre 158 miliardi;
  • la moratoria promossa dall’ABI ha invece ottenuto 50 mila adesioni per un totale di oltre 12 miliardi di euro in favore delle PMI.

Fondo garanzia PMI, i prestiti in favore di artigiani, autonomi e professionisti

Oltre alle domande in favore delle piccole e medie imprese i dati presentati dal comunicato MEF riguardano anche le misure in favore delle famiglie.

Nello specifico le domande si attestano sul valore di circa 94 miliardi di euro.

Le banche hanno ricevuto circa 210 mila domande di sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa, attraverso l’accesso al fondo Gasparrini, per un importo medio pari a circa 94 mila euro.

Per quanto riguarda le richieste di finanziamento, ricevute dagli intermediari, per l’accesso al fondo di garanzia per le PMI, i dati mostrano una crescita nel periodo di tempo compreso tra il 31 luglio e il 7 agosto 2020.

Le domande hanno superato il numero di 1,17 milioni di euro, per finanziamenti che nel complesso superano gli 87 miliardi di euro.

Alla data del 7 agosto, circa l’87% delle domande per prestiti interamente garantiti dal fondo è stato erogato.

A livello più generale, i dati a partire dall’introduzione delle misure sono riportati nel comunicato:

“Il Ministero dello Sviluppo Economico e Mediocredito Centrale (MCC) segnalano che sono complessivamente 992.477 le richieste di garanzie pervenute al Fondo di Garanzia nel periodo dal 17 marzo al 18 agosto 2020 per richiedere le garanzie ai finanziamenti in favore di imprese, artigiani, autonomi e professionisti, per un importo complessivo di oltre 70,4 miliardi di euro.”

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network