Evasione, controlli sulle società: nuova sperimentazione per l’analisi del rischio

Rosy D’Elia - Fisco

Evasione, controlli sulle società: con il provvedimento numero 669173/2019, l'Agenzia delle Entrate annuncia una sperimentazione di una nuova analisi del rischio. Le informazioni comunicate dagli operatori all'Archivio dei rapporti finanziari e altri dati presenti in Anagrafe tributaria saranno il punto di partenza. Sotto la lente di ingrandimento gli anni 2016 e 2017.

Evasione, controlli sulle società: nuova sperimentazione per l'analisi del rischio

Analisi del rischio di evasione: al via la sperimentazione di un nuovo metodo per effettuare i controlli. Sotto la lente di ingrandimento società di persone e società di capitali. Con il provvedimento 669173 dell’8 agosto 2019, l’Agenzia delle Entrate ha illustrato come si svolge la procedura.

Il punto di partenza sarà l’utilizzo integrato delle informazioni comunicate dagli operatori all’Archivio dei rapporti finanziari e degli altri elementi presenti in Anagrafe tributaria.

Eventuali incongruenze faranno scattare il campanello d’allarme: l’annuncio della sperimentazione arriva nello stesso giorno della pubblicazione della circolare numero 19 che contiene istruzioni e linee guida sulla prevenzione e sul contrasto all’evasione fiscale.

Per il secondo anno consecutivo, l’amministrazione finanziaria nella tregua d’agosto annuncia nuovi metodi per individuare chi non rispetta gli impegni con l’erario.

PDF - 295 Kb
Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 669173 dell’8 agosto 2019
Disposizioni di attuazione dell’articolo 11, comma 4, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201. Sperimentazione di una procedura di analisi del rischio di evasione per le società con l’utilizzo delle informazioni comunicate all’Archivio dei rapporti finanziari.

Evasione, controlli sulle società: parte una nuova sperimentazione per l’analisi del rischio

Il testo del provvedimento numero 669173 dell’8 agosto 2019 è un vero e proprio annuncio per i contribuenti potenzialmente interessati, alle prime righe si legge:

“È avviata la fase di sperimentazione di una procedura di analisi del rischio di evasione per le società di persone e le società di capitali basata sull’utilizzo integrato delle informazioni comunicate dagli operatori all’Archivio dei rapporti finanziari e degli altri elementi presenti in Anagrafe tributaria”.

La sperimentazione della nuova strategia di analisi del rischio di evasione per le società di persone e di capitali si applica alle dichiarazioni che riguardano gli anni 2016 e 2017.

I dati su cui si basa l’analisi saranno quelli contenuti nell’Archivio dei rapporti finanziari e quelli dichiarati per quanto riguarda i ricavi o i volumi d’affari, oltre all’IVA.

Sulla base dei risultati delle analisi del rischio di evasione, i contribuenti sono potenzialmente selezionabili per essere coinvolti nelle ordinarie attività di controllo.

Nuova analisi del rischio di evasione per le società da parte dell’Agenzia delle Entrate: come funziona?

Nella seconda parte del provvedimento, l’Agenzia delle Entrate spiega come funziona la nuova procedura in fase di sperimentazione.

La Divisione Contribuenti trasmette alle Direzioni regionali e alle Direzioni provinciali l’elenco delle posizioni su cui effettuare i controlli tramite un sistema informatico.

Per ogni società segnalata vengono comunicate le seguenti informazioni:

  • numerosità dei conti correnti;
  • saldi e dei movimenti dei rapporti finanziari;
  • ulteriori elementi significativi presenti in Anagrafe tributaria.

Dopo aver svolte le canoniche attività di controllo, gli esiti delle valutazioni, semaforo verde o semaforo rosso per le società analizzate, vengono comunicati alla Divisione Contribuenti con modalità informatiche.

L’occhio del Fisco ha l’ambizione di diventare sempre più vigile: il provvedimento rientra in un programma più ampio di interventi, da un lato si affinano le tecniche di controllo e dall’altro si crea, anche grazie al processo di digitalizzazione, un rapporto sempre più diretto tra Agenzia delle Entrate e contribuenti, da cui è difficile evadere.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it