Ecobonus auto: domanda prenotazione contributo entro il 30 giugno 2020

Tommaso Gavi - Imposte

Ecobonus auto, domanda prenotazione contributo dal 2 gennaio 2020 e fino al 30 giugno. Il fondo erogato dal MISE, pari a 40 milioni di euro, è finalizzato all'acquisto o locazione finanziaria di nuove auto green della categoria M1 immatricolate in Italia.

Ecobonus auto: domanda prenotazione contributo entro il 30 giugno 2020

Ecobonus auto, da oggi, 2 gennaio 2020 è si aprono le nuove prenotazioni per il contributo per la mobilità sostenibile.

La misura, promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e prevista dalla Legge di Bilancio 2019, favorisce l’acquisto di veicoli ad emissioni ridotte.

Per le domande di prenotazione da presentare entro il 30 giugno 2020 sono disponibili ulteriori 40 milioni di euro.

I veicoli, da acquistare o in leasing, devono essere M1, ossia automobili, che rispondano a determinati requisiti.

I fondi per i veicoli L, furgoni e camioncini ed altri, sono esauriti.

Analizziamo di seguito come funziona il bonus e quali sono i requisiti delle nuove auto per le quali è possibile prenotare il contributo sul sito del MISE.

Ecobonus auto, mobilità sostenibile: come funziona il contributo per i nuovi veicoli green

L’ecobonus auto è la misura messa a punto dal Mise, Ministero dello Sviluppo Economico, per incentivare l’acquisto o il leasing finanziario di veicoli a emissioni ridotte, già presente nel 2019.

Il contributo è previsto dalla Legge di bilancio 2019, la Legge numero 145 del 30 dicembre 2018.

La nuova fase di prenotazione, la cui notizia è stata diffusa il 30 dicembre scorso sul sito del Mise, ha a disposizione 40 milioni di euro per le richieste relative al nuovo acquisto di veicoli M1, ossia automobili green.

La misura prevedeva anche un contributo per veicoli L, tra gli altri furgoni e camioncini, che però si è esaurito.

I fondi ancora a disposizione, quelli per le automobili, possono essere richiesti entro il 30 giugno 2020.

Il contributo varia a seconda di diversi fattori, come riportato nella tabella riassuntiva.

EMISSIONI VEICOLI CATEGORIA M1 CON ROTTAMAZIONE VEICOLI CATEGORIA M1 SENZA ROTTAMAZIONE
<= 20 g/km 6.000 euro 4.000 euro
> 20 g/km e <= 70 g/km 2.500 euro 1.500 euro

Ecobonus auto: come fare domanda e prenotare il contributo sul sito MISE

L’iter per avere accesso all’ecobonus auto prevede due fasi:

  • l’apertura dello sportello: fase in cui i concessionari dovranno registrarsi fornendo i propri dati identificativi;
  • l’inserimento dell’ordine e prenotazione dell’incentivo.

Dopo la prenotazione il concessionario ha 180 giorni per consegnare il veicolo. La rottamazione di un vecchio veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3 e 4, deve avvenire entro i 15 giorni successivi alla consegna del nuovo.

Il veicolo da rottamare deve essere intestato da almeno un anno allo soggetto a cui verrà intestato il nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi.

A livello pratico il contributo è un credito di imposta recuperabile in compensazione.

Dopo aver fatto domanda di prenotazione, il bonus si articola in altri tre passaggi:

  • l’erogazione del contributo: ossia lo sconto del venditore all’acquirente sul prezzo del veicolo;
  • il rimborso al venditore: la fase in cui le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo rimborsano al venditore l’importo del contributo.
  • il recupero dell’importo: il passaggio in cui le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo ricevono dal venditore la documentazione necessaria e poi recuperano l’importo del contributo sotto forma di credito d’imposta.

Ecobonus auto, mobilità sostenibile: i requisiti dei veicoli green

L’ecobonus auto riguarda gli acquisti o i contratti di locazione finanziaria di veicoli immatricolati in Italia.

Le categorie dei mezzi sono M1 ed L.

I 40 milioni disponibili per le richieste a partire da oggi, 2 gennaio 2020 e fino al 30 giugno riguardano la categoria M1, veicoli destinati al trasporto di persone, con almeno 4 ruote e al massimo otto posti a sedere, oltre al sedile del conducente.

In altre parole automobili fino a 9 posti che rispondano inoltre ai seguenti requisiti:

  • producano emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km;
  • siano state acquistate ed immatricolate in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021;
  • abbiano un prezzo di listino della casa automobilistica produttrice inferiore a 50 mila euro, optional compresi ed IVA esclusa.

Ogni singolo concessionario può effettuare un massimo di 50 prenotazioni al giorno.

Il numero massimo di annullamenti è invece di 20: raggiunta la soglia il concessionario non potrà effettuare prenotazioni per i successivi 15 giorni.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it