Decreto Semplificazioni, novità per le imprese: innovazione e green economy

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Decreto Semplificazioni, le novità per le imprese del testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 luglio 2020 sono molte: la misura per velocizzare la banda ultralarga, la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, interventi in favore della tutela ambientale, implementazione delle reti energetiche e green economy.

Decreto Semplificazioni, novità per le imprese: innovazione e green economy

Decreto Semplificazioni, il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 luglio 2020 contiene diverse novità per le imprese.

Le misure a favore delle aziende sono molte e si concentrano in diversi ambiti.

Vengono messe in campo azioni per potenziare la banda ultralarga e per facilitare il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

Ci sono inoltre interventi per la tutela ambientale e il miglioramento delle reti energetiche.

Viene, inoltre, favorita la green economy con procedure semplificate per la valutazione dell’impatto ambientale.

Decreto Semplificazioni, le novità per le imprese: banda ultralarga e misure per l’innovazione

Il decreto Semplificazioni contiene importanti novità per le imprese, in diversi ambiti.

Nel testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono inserite diverse misure per facilitare alcuni processi e favorire l’innovazione.

Tra questi c’è l’introduzione di misure per velocizzare i lavori sulle infrastrutture di rete per le comunicazioni elettroniche e la banda ultralarga: vengono previste procedure di autorizzazione semplificate per gli scavi, l’installazione e la manutenzione di reti in fibra e di impianti radioelettrici di comunicazione.

Vengono, inoltre, previste misure per favorire l’innovazione con l’intento di semplificare le iniziative che introducono sperimentazioni attraverso l’uso di tecnologie emergenti.

In base a quanto previsto dall’articolo 39, sono favorite le erogazioni delle somme della Nuova Sabatini,” che prevede contributi per rimborsare i prestiti di investimenti in beni strumentali.

Con il decreto Semplificazioni viene concentrato, in un’unica soluzione, l’insieme dei sei versamenti previsti.

Per le imprese del Mezzogiorno viene inoltre prevista la possibilità di utilizzare i fondi europei, oltre alla semplificazione dell’incentivo.

Decreto Semplificazioni, le novità per le imprese: la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione

Oltre alle misure per favorire l’innovazione delle imprese, il decreto Semplificazioni prevede interventi per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

Per favorire una migliore resa a livello operativo, sono state inserite disposizioni che incrementino l’utilizzo della posta elettronica certificata nei rapporti tra Amministrazione, imprese e professionisti, in base a quanto stabilità dall’articolo 28.

Il testo prevede inoltre semplificazioni per il sistema di monitoraggio degli investimenti pubblici, con la riduzione degli oneri informativi a carico delle pubbliche amministrazioni.

Tali interventi intendono favorire l’utilizzo delle banche dati a disposizione della PA.

Per assicurare che il registro delle imprese sia aggiornato e rispecchi l’effettivo lavoro sul territorio, vengono introdotte procedure semplificate per la cancellazione delle imprese e per lo scioglimento degli enti cooperativi.

Fino al 31 aprile 2021, alle società per azioni quotate è data la possibilità di prevedere aumenti di capitale in deroga rispetto alla disciplina del codice civile.

In tali casi non si applica la maggioranza rafforzata del voto ma la deliberazione è valida con il voto favorevole della maggioranza del capitale rappresentato in assemblea.

Decreto Semplificazioni, le novità per le imprese: tutela ambientale e green economy

La principale misura per la tutela dell’ambiente e la green economy è la razionalizzazione delle procedure di valutazione dell’impatto ambientale, VIA, associate alle opere pubbliche.

Tali interventi sono inseriti nel Capo III, a partire dall’articolo 56.

Vengono inoltre razionalizzati gli interventi nelle zone economiche ambientali.

La semplificazione interviene anche sui progetti o gli impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile.

Il testo prevede interventi anche per la realizzazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici e nuove regole sui trasferimenti di energia rinnovabile dall’Italia agli altri Paesi.

Un punto chiave della manovra è inoltre il green new deal che viene supportato da semplificazioni che favoriscono il rilascio di garanzie pubbliche da parte di SACE.

Le nuove regole sono contenute nell’articolo 64.

Sono inoltre previste semplificazioni per le autorizzazioni relative alle infrastrutture della rete di distribuzione elettrica a livello locale e nazionale.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network