Coronavirus, controlli e cartelle sospesi: l’Agenzia delle Entrate attua il decreto MEF

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Coronavirus, controlli dell'Agenzia delle Entrate e cartelle esattoriali AdER sospesi nella zona rossa, con attuazione immediata del decreto MEF che congela adempimenti e versamenti nei territori di Lombardia e Veneto. Le novità nel comunicato stampa del 26 febbraio 2020.

Coronavirus, controlli e cartelle sospesi: l'Agenzia delle Entrate attua il decreto MEF

Coronavirus, immediata attuazione del decreto MEF: controlli dell’Agenzia delle Entrate, cartelle esattoriali, adempimenti e versamenti sono ufficialmente sospesi.

La novità è stata comunicata dall’Agenzia delle Entrate il 26 febbraio 2020 ed interessa i Comuni di Lombardia e Veneto rientranti nella zona rossa. Si tornerà alla normalità soltanto dopo il 31 marzo 2020, secondo le regole disposte dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ad essere oggetto di sospensione sono gli invii delle comunicazioni di irregolarità, le richieste di documenti per controlli formali, le cartelle di pagamento e gli atti di recupero dei debiti tributari affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Rientrano nella sospensione, con conseguente proroga delle scadenze, versamenti ed adempimenti nel periodo compreso tra il 21 febbraio ed il 31 marzo 2020. La scadenza per pagare quanto dovuto è fissata al 30 aprile.

Coronavirus, controlli e cartelle sospesi: l’Agenzia delle Entrate attua il decreto MEF

Parte da subito la sospensione delle cartelle esattoriali e dei controlli dell’Agenzia delle Entrate nei Comuni di Lombardia e Veneto colpiti dall’emergenza coronavirus.

Come comunicato dall’Agenzia delle Entrate il 26 febbraio 2020, nella zona rossa sono sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, le richieste di documenti e cartelle di pagamento e gli atti di recupero di debiti tributari affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Il Direttore Ernesto Maria Ruffini segue le indicazioni contenute nel decreto del MEF, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 26 febbraio 2020, che blocca scadenze fiscali ed adempimenti nei territori colpiti dall’emergenza coronavirus.

Accanto ai versamenti di tasse ed imposte, tra i quali sono ricompresi anche quelli della rottamazione ter, la sospensione prevista per il periodo compreso tra il 21 febbraio ed il 31 marzo 2020 si applica anche ai controlli fiscali e alle cartelle esattoriali.

Coronavirus - comunicato stampa Agenzia delle Entrate 26 febbraio 2020
Coronavirus: immediata attuazione al decreto del Mef - Nella zona rossa sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti e cartelle di pagamento

Coronavirus, controlli e tasse sospese solo nei Comuni di Lombardia e Veneto della zona rossa

La proroga delle scadenze e la sospensione di cartelle e controlli fiscali interessa professionisti, cittadini, imprese (persone fisiche e giuridiche) ed enti che al 21 febbraio 2020 avevano residenza, sede legale o operativa nei territori dei Comuni di Lombardia e Veneto individuati come zona rossa per l’emergenza sanitaria coronavirus.

In particolare, si tratta dei territori di Lombardia e Veneto individuati dall’allegato 1 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020:

  • Codogno,
  • Castiglione d’Adda,
  • Casalpusterlengo,
  • Fombio,
  • Maleo,
  • Somaglia,
  • Bertonico,
  • Terranova dei Passerini,
  • Castelgerundo
  • San Fiorano
  • Vo’ Euganeo.

Coronavirus, proroga scadenze fiscali dal 21 febbraio al 31 marzo 2020

In chiusura, il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate ricorda che tutte le scadenze fiscali del periodo compreso tra il 21 febbraio ed il 31 marzo 2020 sono prorogate ad aprile.

La sospensione si applica agli adempimenti ed ai versamenti in scadenza nel periodo suddetto per i contribuenti della zona rossa di Lombardia e Veneto.

Per tutto il periodo di sospensione, i sostituti d’imposta con sede legale o operativa negli stessi comuni non operano le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati e le ritenute sui compensi e altri redditi corrisposti dallo Stato.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it