Bonus farmacia per la telemedicina, istituito il codice tributo per utilizzare il credito d’imposta

Rosy D’Elia - Imposte

Bonus farmacia, istituito il codice tributo per utilizzare il credito d'imposta pari al 50 per cento delle spese sostenute per il noleggio e l'acquisto di apparecchiature di telemedicina. I dettagli per la compilazione del modello F24 nella risoluzione dell'Agenzia delle Entrate numero 11/E del 14 marzo 2022.

Bonus farmacia per la telemedicina, istituito il codice tributo per utilizzare il credito d'imposta

Bonus farmacia per la telemedicina: con la risoluzione numero 11/E del 14 marzo 2022, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per utilizzare in compensazione il credito di imposta pari al 50 per cento delle spese sostenute per l’acquisto e il noleggio delle apparecchiature.

Come di consueto, con lo stesso documento arrivano anche le istruzioni per la compilazione del modello F24.

Bonus farmacia, codice tributo per utilizzare il credito d’imposta per la telemedicina

Il nuovo codice tributo “6959” deve essere utilizzato dai soggetti che hanno la possibilità di utilizzare in compensazione il bonus per la telemedicina, avendo presentato domanda entro la scadenza del 31 dicembre 2021 in linea con le istruzioni fornite con il Decreto del Ministero della Salute del 30 ottobre 2021.

Il testo, infatti, ha fornito le indicazioni operative per accedere all’agevolazione prevista dall’articolo 19-septies del Decreto Ristori in favore delle farmacie che operano in comuni o centri abitati con meno di 3.000 abitanti e nel 2021 hanno sostenuto spese di acquisto e noleggio per dotarsi delle seguenti apparecchiature:

  • dispositivi con modalità non invasiva della pressione arteriosa;
  • dispositivi con modalità non invasiva della capacità polmonare tramite auto-spirometria;
  • dispositivi con modalità non invasiva della saturazione percentuale dell’ossigeno;
  • dispositivi per il monitoraggio con modalità non invasiva della pressione arteriosa e dell’attività cardiaca in collegamento funzionale con i centri di cardiologia accreditati dalle Regioni;
  • dispositivi per consentire l’effettuazione di elettrocardiogrammi con modalità di telecardiologia, sempre da effettuarsi in collegamento con i centri accreditati dalle regioni.

Ogni farmacia può beneficiare di un bonus pari a un massimo di 3.000 euro e al 50 per cento dei costi sostenuti. 10.715.000 euro sono le risorse a disposizione.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24 e, con la risoluzione numero 11 del 14 marzo 2022, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito il codice tributo da indicare in fase di compilazione.

Codice tributo Bonus farmaciaDenominazione
6959 credito d’imposta a favore delle farmacie per favorire l’accesso a prestazioni di telemedicina nei piccoli centri – art. 19-septies del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137

Bonus farmacia, codice tributo per utilizzare il credito d’imposta per la telemedicina

Come ribadisce il documento, è possibile usufruire del bonus farmacia per la telemedicina presentando il modello F24 attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate a partire dal quindicesimo giorno del
mese successivo
a quello in cui è stata data comunicazione al beneficiario del
riconoscimento del credito da parte del Ministero della salute.

Nel testo del DM del 30 ottobre 2021 si legge:

“Il Ministero della salute, tramite il Sistema tessera sanitaria, trasmette all’Agenzia delle entrate, entro il giorno 5 di ciascun mese e con modalità telematiche definite d’intesa, l’elenco dei soggetti che nel mese precedente sono stati ammessi a fruire dell’agevolazione e l’importo del credito d’imposta concesso, nonché le eventuali variazioni e revoche, anche parziali”.

Il codice “6959” deve essere inserito nella sezione “Erario” del modello F24, più in particolare nella colonna “importi a credito compensati”, o nella colonna “importi a debito versati”, nel caso di riversamento dell’agevolazione.

Nel campo “anno di riferimento” deve essere indicato l’anno di riconoscimento del credito d’imposta per esteso.

L’Agenzia delle Entrate verifica che i contribuenti siano nell’elenco dei beneficiari del bonus farmacia trasmesso dal Ministero della salute e che il valore del credito d’imposta utilizzato in compensazione, che può essere verificato tramite il cassetto fiscale presente sul portale istituzionale, non ecceda l’importo riconosciuto.

Tutti i dettagli nel testo integrale della risoluzione numero 11/E del 14 marzo 2022.

Agenzia delle Entrate - Risoluzione numero 11/E del 14 marzo 2022
Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta a favore delle farmacie per l’acquisto e il noleggio di apparecchiature di telemedicina, di cui all’articolo 19-septies del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network