Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: istruzioni su come compilarla online

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Come compilare online l'autodichiarazione sugli Aiuti di Stato Covid: le istruzioni da seguire passo dopo passo per procedere con l'adempimento comunicativo entro la scadenza del 30 novembre 2022.

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: istruzioni su come compilarla online

Le imprese e i soggetti che hanno beneficiato di misure emergenziali previste dal Decreto Rilancio in poi devono comunicare le informazioni relative agli importi ricevuti presentando all’Agenzia delle Entrate l’autodichiarazione sugli Aiuti di Stato Covid: le istruzioni da seguire, passo dopo passo, su come compilare il modello online.

Per procedere con l’invio telematico c’è tempo fino alla scadenza del 30 novembre 2022, termine inizialmente fissato al 30 giugno e prorogato dopo le richieste degli addetti ai lavori.

I contribuenti devono inviare i dettagli su contributi a fondo perduto, bonus e crediti d’imposta ricevuti per attestare il rispetto delle condizioni e dei massimali previsti dalle sezioni 3.1 e 3.12 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia durante l’emergenza da Covid-19, il cosiddetto Temporary Framework, scaduto il 30 giugno 2022.

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: istruzioni su come compilarla online

Per compilare online il modello di autodichiarazione sugli Aiuti di Stato Covid tramite il servizio dedicato è necessario prima di tutto effettuare l’accesso al portale dell’Agenzia delle Entrate cliccando sull’icona del lucchetto presente a destra nella barra del menu principale e inserendo i seguenti dati:

  • Identità Digitale SPID;
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi;
  • CIE, Carta d’Identità Elettronica;
  • credenziali dell’Agenzia delle Entrate, possibilità riservata esclusivamente da professionisti e imprese.

Una volta effettuato l’accesso, bisogna entrare nell’area web dedicata ai servizi online.

Per un collegamento più rapido, basta digitare “dichiarazione sostitutiva temporary” nella barra di ricerca e cliccare sul primo risultato che appare.

Prima di procedere con la compilazione dell’autodichiarazione sugli Aiuti di Stato Covid, il sistema chiede di indicare se si sta operando in prima persona o per conto di altri. Le opzioni sono quattro:

  • per sé stessi;
  • come intermediari;
  • come tutori;
  • come eredi.

Se si sceglie di inserire i dati per conto di altri, è necessario indicare il codice fiscale del beneficiario delle agevolazioni tenuto a inviare le informazioni.

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid, istruzioni sulla copmilazione online: i dati da inserire nei diversi quadri

A questo punto si entra nel vivo cliccando su “Predisponi la dichiarazione”.

Sono quattro le fasi che portano all’invio:

  • Dati dichiarante;
  • Dichiarazione;
  • Quadro A-B-C-D;
  • Invio.

Nella prima fase, quindi, bisogna inserire le informazioni che riguardano il soggetto che è tenuto alla presentazione dell’Autodichiarazione Covid.

Si passa, poi, all’inserimento dei dati che riguardano gli Aiuti di Stato ricevuti e la dichiarazione dell’eventuale superamento dei massimali previsti.

Le informazioni di dettaglio devono essere inserite nei quattro quadri presenti:

  • il quadro A è diviso in due sezioni: nella prima, decreto per decreto, vanno indicati gli aiuti ricevuti dal DL Rilancio al DL Sostegni ter, che rientrano nel cosiddetto regime ombrello, mentre nella seconda gli altri aiuti che rientrano nelle sezioni 3.1 e 3.12 del Quadro Temporaneo, compresi quelli non fiscali e non erariali;
  • nel quadro B devono essere riportati i soggetti che appartengono all’impresa unica;
  • nel quadro C, invece, devono essere indicati i comuni dove sono situati gli immobili per cui si è beneficiato degli aiuti legati all’IMU, indicando il codice catastale del comune e il numero degli immobili;
  • il quadro D, infine, è destinato agli aiuti da allocare in entrambe le Sezioni del Temporary Framework ed eventualmente quelli da riversare.

Nelle istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate si legge:

“Risulta possibile allocare la medesima misura in parte nella Sezione 3.12, sussistendone i requisiti ivi previsti, e in parte nella Sezione 3.1, qualora residui il massimale stabilito. (...) Tale meccanismo è applicabile solo per le misure ricomprese nel regime “ombrello”, mentre per quelle non comprese rileva la Sezione del Temporary Framework nell’ambito della quale la misura è stata autorizzata dalla Commissione europea”.

Una volta inseriti tutti i dati relativi agli Aiuti di Stato Covid ricevuti, il sistema riporta un riepilogo delle informazioni contenute nell’autodichiarazione.

Dopo aver controllato ogni dettaglio, è necessario spuntare la casella “firma” e poi procedere con l’invio dell’autodichiarazione.

Dal menu che appare sotto la testata della sezione “Comunicazioni e istanze decreti legge 2021” è possibile verificare gli invii effettuati e tutti i dettagli relativi alle autodichiarazioni sugli Aiuti di Stato Covid trasmesse all’Agenzia delle Entrate.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network