Assistenza fiscale a distanza: anche per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche

Tommaso Gavi - Fisco

Assistenza fiscale a distanza, le disposizioni per l'adempimento dei contribuenti che si avvalgono di intermediari fiscali si applicano anche alla consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche. I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sull'articolo 78 del decreto Cura Italia sono nella risoluzione 31/E dell'11 maggio 2021.

Assistenza fiscale a distanza: anche per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche

Assistenza fiscale a distanza, le disposizioni previste dall’articolo 78 del decreto Cura Italia, per favorire l’adempimento tempestivo dei contribuenti che si avvalgono di intermediari fiscali, si applicano anche alla consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei contribuenti.

A spiegarlo è la risoluzione numero 31/E dell’11 maggio 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

Il chiarimento arriva dopo la richiesta del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

L’Agenzia delle Entrate sottolinea che la regolarizzazione delle deleghe o dei mandati e della documentazione deve avvenire al termine della situazione emergenziale.

Assistenza fiscale a distanza: anche per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche

Le disposizioni sull’assistenza fiscale a distanza, previste dall’articolo 78 del decreto Cura Italia, si applicano anche alla consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei contribuenti.

I chiarimenti arrivano dalla risoluzione numero 31/E dell’11 maggio 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate - Risoluzione numero 31/E dell’11 maggio 2021
Modalità di assistenza fiscale a distanza.

A richiedere chiarimenti sulla norma per favorire l’adempimento tempestivo dei contribuenti che si avvalgono di intermediari fiscali era stato lo stesso Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

L’Amministrazione finanziaria scioglie i dubbi relativi all’articolo 78, comma 4-septies, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18.

La disposizione in questione permette l’invio per via telematica agli intermediari della copia per immagine della delega o del mandato all’incarico sottoscritta e della documentazione necessaria, unitamente alla copia del documento di identità.

Nello specifico la norma prevede che:

“i soggetti che intendono presentare dichiarazioni, denunce e atti all’Agenzia delle entrate per il tramite degli intermediari abilitati alla trasmissione telematica possono inviare per via telematica ai predetti intermediari la copia per immagine della delega o del mandato all’incarico sottoscritta e della documentazione necessaria, unitamente alla copia del documento di identità. In alternativa è consentita la presentazione in via telematica di deleghe, mandati, dichiarazioni, modelli e domande non sottoscritti, previa autorizzazione dell’interessato. Resta fermo che la regolarizzazione delle deleghe o dei mandati e della documentazione deve intervenire una volta cessata l’attuale situazione emergenziale.”

Per facilitare e rendere più tempestivo l’adempimento dei contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale, gli stessi possono inviare agli intermediari la copia per immagine della delega o del mandato all’incarico sottoscritta e della documentazione necessaria, insieme alla copia del documento di identità.

Si può inoltre effettuare la presentazione in via telematica di deleghe, mandati, dichiarazioni, modelli e domande non sottoscritti, dopo aver ottenuto l’autorizzazione dell’interessato.

Assistenza fiscale a distanza: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Le disposizioni sull’assistenza a distanza si applicano anche in caso
di delega per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei
contribuenti e per gli altri servizi indicati nel provvedimento direttoriale del 5 novembre 2018 in scadenza nel periodo emergenziale.

L’Agenzia delle Entrate conferma l’ambito di applicazione della disposizione del decreto Cura Italia.

Il chiarimento tiene conto del fatto che la disposizione può essere applicata in caso
di presentazione di dichiarazioni, denunce e atti all’Agenzia delle Entrate per il
tramite degli intermediari.

Lo stesso documento, inoltre, ribadisce quanto segue:

“Resta fermo che la regolarizzazione delle deleghe o dei mandati e della documentazione deve intervenire una volta cessata l’attuale situazione emergenziale.”

Anche per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche si applicano le regole per l’assistenza fiscale a distanza, previste dall’articolo 78 comma 4-septies del decreto Cura Italia.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network