Rottamazione ter e saldo e stralcio, sei rate in scadenza l’8 agosto 2022: ultima chance per i decaduti

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Scadenza ultima l'8 agosto 2022 per le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle, grazie ai cinque giorni di tolleranza sulle rate dovute originariamente nel 2021 e non corrisposte entro il 31 luglio.

Rottamazione ter e saldo e stralcio, sei rate in scadenza l'8 agosto 2022: ultima chance per i decaduti

Scadenza in arrivo per rottamazione ter e saldo e stralcio: l’appuntamento per il pagamento delle rate è fissato all’8 agosto 2022.

È l’Agenzia delle Entrate Riscossione a ricordare con il comunicato stampa del 29 luglio che la scadenza per le rate dovute originariamente nel 2021 del 31 luglio 2022 può essere differita fino all’8 agosto per effetto della tolleranza di cinque giorni.

Ancora qualche giorno di tempo quindi per i beneficiari della pace fiscale che intendono mettersi in regola con i versamenti e mantenere le agevolazioni previste.

Per effetto della riapertura dei termini prevista dalla legge di conversione del Decreto Sostegni ter è prevista un’ultima chance per i decaduti a causa del mancato versamento delle rate.

Rottamazione ter e saldo e stralcio, sei rate in scadenza l’8 agosto 2022: ultima chance per i decaduti

Arriva a ridosso del periodo feriale il nuovo importante appuntamento con la pace fiscale, per effetto del nuovo calendario disegnato dal Decreto Sostegni ter in relazione alle rate in scadenza nel 2020, nel 2021 e nel 2022.

Dopo la prima scadenza del 30 aprile scorso, è ora tempo di pagamenti per quel che riguarda le rate dovute originariamente nel 2021. Un totale di 6 quote, quattro relative alla rottamazione ter e ulteriori due relative al saldo e stralcio, che sarà possibile recuperare in un’unica soluzione.

Questo il “tasto dolente”: la riapertura dei termini agevola i decaduti a causa del mancato versamento entro i termini previsti, ma impone di metter mano al portafoglio in un periodo caratterizzato da nuove difficoltà economiche, per importi considerevoli.

Come ricordato dall’AdER con il comunicato stampa del 29 luglio, la scadenza fissata dalla legge di conversione del Decreto Sostegni ter è in ogni caso quella del 31 luglio 2022, termine che slitta di qualche giorno cadendo di domenica e considerando la tolleranza di cinque giorni.

Calendario alla mano, ci sarà quindi tempo fino all’8 agosto per i pagamenti delle rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio, e nello specifico delle rate in scadenza rispettivamente il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021 e il 31 marzo e il 31 luglio 2021.

Se il pagamento avverrà oltre i termini previsti o per importi parziali, la misura agevolativa non si perfezionerà e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute e, si ricorda, non sarà possibile accedere a nuove rateizzazioni.

Agenzia delle Entrate Riscossione - comunicato stampa 29 luglio 2022
Fisco, entro l’8 agosto il pagamento delle rate 2021 di rottamazione e saldo e stralcio

Rottamazione e saldo e stralcio, come pagare

Non cambiano i canali per il pagamento: le rate dovute potranno essere versate presso la propria banca, agli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill, con il proprio internet banking, agli uffici postali, nelle tabaccherie aderenti a Banca 5 SpA e tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it e con l’App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa.

Prenotando un appuntamento nella sezione del sito “Trova lo sportello e Prenota” sarà inoltre possibile versare gli importi presso gli sportelli AdER e, inoltre, è ammesso il versamento mediante compensazione con i crediti commerciali non prescritti, certi, liquidi ed esigibili (c.d. crediti certificati) maturati per somministrazioni, forniture, appalti e servizi nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Il versamento si effettua con i bollettini già in possesso.

Chi li avesse smarriti potrà richiederne una copia tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, in due modalità:

  • nell’area pubblica, senza necessità di pin e password, è sufficiente inserire il proprio codice fiscale e la documentazione prevista per il riconoscimento;
  • con le credenziali SPID, CIE o CNS è possibile scaricarli direttamente procedere al pagamento con il servizio Paga-online.

Rottamazione ter, dopo agosto appuntamento a dicembre per le rate del 2022

Il rispetto della scadenza ultima dell’8 agosto 2022 consentirà ai decaduti di risalire sul treno dei beneficiari della pace fiscale. In caso contrario, viene meno il beneficio accordato e si ritorna alle procedure ordinarie di riscossione.

Chi riuscirà a far fronte alle due rate del saldo e stralcio in scadenza ormai a stretto giro potrà considerare conclusa la propria esperienza con la pace fiscale: quelle del 2021 sono infatti le ultime quote dovute per completare il piano di pagamento agevolato.

Un ulteriore appuntamento interessa invece i beneficiari della rottamazione ter che, dopo le rate del 2021, avranno tempo fino al 30 novembre per saldare le restanti quattro quote relative al 2022.

Anche in questo caso, il decreto Sostegni ter ha rimodulato il calendario dei versamenti dovuti originariamente il 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre, fissando un nuovo e unico termine di versamento.

Alla scadenza di fine novembre si affiancano i 5 giorni di tolleranza, e quindi saranno considerati validi i pagamenti eseguiti entro il 5 dicembre.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network