Novità pensioni: per Salvini Quota 100 a 62 anni invece che a 64 anni

Guendalina Grossi - Pensioni

Spunta una nuova proposta dal Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che vorrebbe introdurre la Quota 100 dando la possibilità ai lavoratori di andare in pensione anticipata a 62 anni invece che a 64 anni.

Novità pensioni: per Salvini Quota 100 a 62 anni invece che a 64 anni

Finito il periodo estivo il tema della pensioni è tornato al centro dell’attenzione, da giorni infatti il Governo sta cercando una soluzione per capire quale misura introdurre nella Legge di Bilancio 2019 per superare la Legge Fornero.

Nonostante i diversi tentativi però l’Esecutivo non è ancora riuscito a trovare una soluzione definitiva per riformare il sistema previdenziale visti gli elevati costi per attuare le modifiche.

Non si sa ancora infatti se verrà inserita in manovra la Quota 100, la Quota 41 e se tali misure saranno aperte a tutti o meno.

Il Ministro dell’Intero, Matteo Salvini, però ieri sera durante un’intervista ha dichiarato che Quota 100 dovrebbe consentire ai lavoratori di andare in pensione anticipatamente a 62 anni di età e non a 64 anni come era stato precedentemente proposto dalla Lega.

Novità pensioni: quota 100 a 62 invece che a 64 anni

Nonostante siano passati diversi mesi dall’insediamento del Governo, ancora non è chiaro quali misure saranno adottate per superare la Legge Fornero.

L’Opzione più valida per riformare il sistema previdenziale sembrerebbe essere quella di introdurre Quota 100 che consentirebbe ai lavoratori che hanno compiuto i 64 anni e che hanno versato 36 anni di contributi di andare in pensione anticipata.

Ieri sera però il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, durante il programma televisivo di Bruno Vespa “Porta a Porta” in merito alla Quota 100 ha dichiarato che il vincolo d’età minima, ovvero quello dei 64 anni, è troppo elevato e che questo dovrebbe essere ridotto a 62 anni di età.

La proposta di Salvini consentirebbe dunque a tutti i lavoratori che hanno compiuto 62 anni di età e che hanno versato 38 anni di contributi di andare in pensione anticipatamente.

Novità pensioni: i costi per superare la Legge Fornero

Alcuni mesi fa L’Inps aveva presentato alcuni dati che spiegavano quanto sarebbe costato introdurre la Quota 100 per superare la Legge Fornero.

Secondo le stime fornite dall’Istituto previdenziale introdurre la Quota 100 senza alcun paletto costerebbe all’incirca 20 miliardi l’anno. Inserendo al provvedimento il requisito minimo dell’età anagrafica i costi scenderebbero a 18 miliardi con una soglia minima di 64 anni di età e a 16 miliardi con una soglia minima di 65 anni.

Se si mantenesse invece la legislazione vigente sui requisiti di anzianità contributiva con i 64 anni il costo a regime sarebbe di 8 miliardi l’anno e 4 miliardi nel primo anno di applicazione.

Vedremo dunque quale opzione sceglierà il Governo per riformare il sistema previdenziale mantenendo dei costi ragionevoli.