Flusso di cassa: come gestire in modo ottimale entrate e uscite della propria azienda

Redazione - Dichiarazioni e adempimenti

Riuscire a gestire il flusso di cassa è fondamentale per lo sviluppo del business della propria azienda, per affrontare i problemi che possono sopraggiungere e prendere decisioni responsabili ed efficaci. Qonto ha lanciato una nuova dashboard per i propri clienti, che consente di ottimizzare l’intero processo di analisi di entrate e uscite.

Flusso di cassa: come gestire in modo ottimale entrate e uscite della propria azienda

Riuscire a gestire in modo ottimale il flusso di cassa è fondamentale per le aziende, in quanto consente all’imprenditore di mantenere un giusto equilibrio tra entrate e uscite e pianificare il proprio business nel breve e nel lungo periodo.

Dal rispetto degli impegni presi sul fronte dei pagamenti, fino a prevenire situazioni di insolvenza, la gestione della cassa dell’azienda è uno strumento prezioso per consentire a chi esercita attività di impresa di garantire la sostenibilità del proprio business nel tempo, anche a fronte di imprevisti.

L’attività di monitoraggio del totale di entrate e uscite è però spesso fonte di preoccupazione per gli imprenditori, considerando che non è certo semplice fare i conti con numeri, calcoli e tabelle. Bisogna quindi dotarsi di strumenti che ne agevolino la gestione, come la dashboard sviluppata da Qonto per i propri clienti.

Flusso di cassa: come gestire in modo ottimale entrate e uscite della propria azienda

La cassa di un’azienda rappresenta il totale delle risorse finanziarie liquide o immediatamente mobilizzabili, quali i fondi disponibili sul conto aziendale, quelli in contanti, crediti, titoli o altri strumenti finanziari a breve scadenza o immediatamente convertibili in denaro.

La gestione del flusso di cassa aiuta a mantenere un giusto equilibrio tra entrate e uscite, aspetto fondamentale per ogni azienda, e consente di garantire la sostenibilità del proprio business nel lungo termine.

Si tratta in sostanza del monitoraggio delle disponibilità economiche dell’azienda, che possono essere utilizzate per pagare le spese ricorrenti o quelle impreviste.

L’attività di verifica deve quindi essere costante e consente all’imprenditore di valutare lo stato di salute della propria attività.

Il margine di tesoreria è uno degli indicatori utilizzati per valutare la sostenibilità a breve termine, e corrisponde alla differenza tra liquidità e debiti legati alla propria attività imprenditoriale.

Sono quindi tre le possibili situazioni:

  • la liquidità dell’azienda è superiore ai debiti da onorare nel breve termine: il margine di tesoreria è positivo e quindi la situazione finanziaria è sana, consentendo all’imprenditore di far fronte alle spese senza necessità di aiuti esterni;
  • liquidità dell’azienda e debiti da onorare si equiparano: il margine di tesorerie è pari a zero e la situazione finanziaria è in equilibrio. Pur essendo in grado di onorare le spese senza ricorrere ad aiuti esterni, l’azienda si trova in ogni caso in una situazione delicata e da monitorare, in quanto in caso di eventi eccezionali potrebbero sopraggiungere difficoltà;
  • la liquidità dell’azienda è inferiore ai debiti a breve termine: il margine di tesoreria è negativo, l’azienda non ha quindi risorse sufficienti per pagare le proprie spese e deve chiedere un sostegno finanziario esterno.

Al margine di tesoreria si affiancano poi le analisi relative alla posizione finanziaria netta di lungo termine, indicatore che consente di avere un quadro più chiaro circa la sostenibilità dell’attività nel corso del tempo.

Monitorare il flusso di cassa per la sostenibilità finanziaria della propria attività

Il monitoraggio del flusso di cassa consente quindi di riuscire a mantenere un equilibrio tra entrate e uscite, fondamentale nel breve periodo e a cascata anche a lungo termine.

Grazie al monitoraggio e alla gestione del flusso di cassa l’imprenditore può quindi adempiere per tempo agli impegni assunti, rispettando le scadenze previste.

Dal pagamento di stipendi e debiti verso i fornitori, fino al rispetto di adempimenti fiscali e sociali, l’azienda viene quindi posta nella condizione di avere chiare le spese da sostenere.

Analizzare l’andamento del proprio business sul fronte di entrate e uscite consente quindi di evitare il verificarsi di situazioni di insolvenza verso i propri creditori.

Sebbene possa quindi sembrare un’attività complessa per molti imprenditori, non bisogna mai trascurarla. Ottimizzarne la gestione favorisce lo sviluppo del proprio business, e alcune buone pratiche aiutano a rendere il lavoro più efficace ed efficiente.

Tra queste vi è indubbiamente l’utilizzo di strumenti e tool adeguati, come la dashboard Qonto, pensata per fornire un modo semplice ed efficiente per monitorare i flussi di cassa aziendali, o le integrazioni che Qonto ha sviluppato con servizi di terze parti dedicati a questo obiettivo.

Flusso di cassa: da Qonto una dashboard per monitorare entrate e uscite

L’insieme dei servizi rivolti ai clienti di Qonto si è arricchito, da alcune settimane, della nuova dashboard per il monitoraggio dei flussi di cassa aziendali tramite desktop.

La pagina dedicata alla dashboard si compone di tre sezioni principali:

  • i 4 indicatori, tra cui Saldo disponibile, Variazioni dei flussi di cassa, Flussi in entrata e Flussi in uscita;
  • Flusso di cassa, che è l’evoluzione distribuita dei flussi di cassa in entrata e in uscita nel tempo;
  • Afflussi e deflussi.

Il servizio consente agli utenti di accedere alle informazioni utili per monitorare la propria attività in modo semplice, costante e veloce.

Fondamentale è però impostare una to do list utile a tenere costantemente regolato il flusso di cassa, come ad esempio:

  • categorizzare sempre le transazioni sul proprio conto;
  • controllare il saldo e la sua evoluzione ogni giorno;
  • prendersi del tempo per analizzare i dati in maniera più dettagliata.

La dashboard può inoltre essere integrata con altri tool utili per la gestione dei flussi di cassa, rendendo semplice la riconciliazione di tutte le transazioni sincronizzando in automatico tutti i propri conti.

La creazione di conti multipli prevista per i clienti Qonto consente inoltre di mantenere il controllo sul flusso di cassa, differenziando le voci di spesa, assegnando budget specifici al team e separando le attività in caso di aziende operanti in diversi settori.

Un servizio completo, pensato per rendere agevole l’analisi del flusso di cassa da parte delle imprese favorendone così la crescita e la sostenibilità nel breve e nel lungo periodo.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network