Iva, Split payment: elenchi 2018 e novità

Split payment Iva: pubblicati dal MEF gli elenchi 2018 che, tuttavia, non tengono conto delle novità previste dal DL 148/2017 e pertanto potrebbero essere ulteriormente integrati.

Iva, Split payment: elenchi 2018 e novità

Split payment: il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato lo scorso 31 ottobre 2017 gli elenchi 2018 provvisori.

Gli elenchi split payment 2018 sono stati formati non tenendo conto delle novità introdotte dal DL 148/2017, il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018 e pertanto si attendono ancora modifiche agli elenchi dei soggetti obbligati a partire dal prossimo 1° gennaio.

Accanto alla pubblicazione delle novità 2018, il MEF ha pubblicato anche i nuovi elenchi split payment 2017, già resi noti nella loro versione definitiva ma oggetto di revisione a seguito di segnalazioni da parte dei contribuenti.

Gli elenchi definitivi rettificati il 31 ottobre e validi fino al 31 dicembre 2017 sono quello relativo alle società controllate di diritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri, ovvero le società controllate da queste ultime e le società controllate di diritto da regioni, province, città metropolitane, comuni, unioni di comuni e delle società controllate da queste ultime.

Di seguito gli elenchi split payment 2018 pubblicati dal MEF e le novità sui soggetti obbligati ad applicare il meccanismo di scissione dei pagamenti a partire dal prossimo 1° gennaio.

Iva, Split payment: elenchi 2018 e novità

Gli elenchi dei soggetti tenuti ad applicare il meccanismo di split payment nel 2018 sono stati pubblicati dal MEF il 31 ottobre 2017.

Le nuove liste tengono conto delle novità introdotte dal DL 50/2017, che come noto ha esteso ulteriormente il meccanismo di scissione dei pagamenti già a partire dallo scorso mese di luglio.

Per scaricare e consultare gli elenchi split payment 2018 è possibile accedere all’apposita sezione del sito del Dipartimento delle Finanze, dove è inoltre messo a disposizione dei contribuenti un programma per la ricerca delle società negli elenchi inserendo il codice fiscale.

Elenchi split payment 2018

Si mettono di seguito a disposizione dei lettori gli elenchi MEF 2018 dei soggetti tenuti ad applicare lo split payment.

Tra gli elenchi non è pubblicato quello delle Amministrazioni pubbliche, come definite dall’articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, comunque tenute all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti (articolo 17-ter, comma 1, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633), e per le quali occorre fare riferimento all’elenco (cd. elenco IPA) pubblicato sul sito dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (www.indicepa.gov.it).

Si ricorda inoltre che gli elenchi pubblicati attualmente non tengono conto delle novità e dell’ulteriore estensione dello Split payment a tutte le società controllate dalla PA ai sensi dell’art.3 del D.L. 148/2017 in attesa di conversione.

Excel - 23.3 Kb
Elenco 2 - Split Payment Iva 2018
Società controllate di diritto, direttamente o indirettamente, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri (articolo 2359, primo comma, n. 1 del codice civile)
Excel - 9.9 Kb
Elenco 3 - Split payment Iva 2018
Società controllate di fatto, direttamente o indirettamente, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri (articolo 2359, primo comma, n. 2 del codice civile)
Excel - 66 Kb
Elenco 4 - Spliy payment Iva 2018
Società controllate di diritto, direttamente o indirettamente, dalle Regioni, Province, Citta’ metropolitane, Comuni, Unioni di comuni (articolo 2359, primo comma, n. 1 del codice civile)
Excel - 7.6 Kb
Elenco 5 - Split payment Iva 2018
Società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana

Modulo di richiesta mancate o errate inclusioni negli elenchi split payment 2018

I soggetti interessati, fatta eccezione per le società quotate nell’indice FTSE MIB, potranno segnalare eventuali mancate o errate inclusioni, in conformità con quanto disposto dalla normativa sopra richiamata, fornendo idonea documentazione a supporto ed esclusivamente mediante il modulo di richiesta.

Il modulo di richiesta per segnalazioni sugli elenchi MEF dello split payment dovrà essere compilato e inviato in modalità telematica accedendo alla sezione dedicata del sito.

Sul sito del Dipartimento delle Finanze si legge che verranno prese in considerazione esclusivamente le richieste di inclusione ed esclusione inviate mediante il modulo.

Sarà inoltre obbligatorio allegare la visura camerale della società.

Elenchi split payment 2017: aggiornamento soggetti obbligati

Sempre nell’apposito messaggio, il MEF comunica di aver ripubblicato gli elenchi MEF definitivi validi per l’anno 2017 relativamente a:

  • società controllate di diritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri e delle società controllate da queste ultime;
  • società controllate di diritto dalle regioni, province, città metropolitane, comuni, unioni di comuni e delle società controllate da queste ultime.

Per scaricare gli elenchi MEF split payment 2017 aggiornati al 31 ottobre 2017 i lettori possono consultare l’apposito approfondimento.