Agenzia delle Entrate, Ruffini nuovo direttore. Chi è e cosa farà l’uomo nuovo del Fisco?

Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini nominato nuovo direttore. Chi è e cosa farà il nuovo uomo del Fisco italiano?

Agenzia delle Entrate, Ruffini nuovo direttore. Chi è e cosa farà l'uomo nuovo del Fisco?

Ernesto Maria Ruffini sarà presto nominato nuovo direttore dell’Agenzia delle Entrate. Al posto di Rossella Orlandi a dirigere la complessa “macchina delle tasse” arriva l’Amministratore Delegato di Equitalia e in molti si chiedono chi è ma soprattutto cosa farà l’uomo ben visto dall’ex premier Renzi.

Ruffini, già nominato Commissario Straordinario della nuova Agenzia delle Entrate - Riscossione, l’ente che dal 1° luglio 2017 sostituirà Equitalia, avrà l’incarico non soltanto di dirigere l’Agenzia delle Entrate ma anche di risolvere alcuni dei nodi lasciati irrisolti dalla Orlandi; primo tra tutti il concorso per l’assunzione di dirigenti bloccato dal Tar del Lazio e che in molti attendono ormai da anni.

Ernesto Maria Ruffini è stato già rinominato l’uomo nuovo del Fisco, il nuovo direttore delle Entrate dalle idee chiare: personalità ben vista da Matteo Renzi e che nel 2010 dal palco della Leopolda aveva annunciato come primo obiettivo quello della digitalizzazione come strategia utile per combattere l’evasione fiscale. Un fisco sempre più smart, cammino tra l’altro già intrapreso con Equitalia, con servizi come Equipay, Se Mi Scordo e la possibilità di comunicare con l’Agente di riscossione tramite PEC.

Ed è proprio l’Agenzia delle Entrate - Riscossione, la “nuova Equitalia”, ad essere nell’occhio del ciclone negli ultimi giorni, con l’acceso dibattito sulle nuove regole relative al pignoramento del conto corrente dei contribuenti debitori. I nuovi poteri affidati all’Agenzia delle Entrate spaventano i cittadini e il nuovo direttore del Fisco dovrà, per prima cosa, guadagnarsi la fiducia di contribuenti e imprese ormai sempre più ostili nei confronti del contorto sistema fiscale italiano.

Agenzia delle Entrate, Ruffini nuovo direttore. Chi è e cosa farà l’uomo nuovo del Fisco?

La nomina di Ernesto Maria Ruffini come nuovo direttore dell’Agenzia delle Entrate sarà portata a termine in breve tempo: Rossella Orlandi lascerà il suo ruolo il 12 giugno e l’ufficialità del passaggio di consegna all’ex capo di Equitalia potrebbe arrivare già nelle prossime 48 ore.

Con il nuovo direttore delle Entrate il Fisco italiano promette di cambiare faccia e l’obiettivo, già annunciato dal palco della Leopolda nel 2010, è quello di rendere il sistema fiscale italiano sempre più digitale e meno ostile ai contribuenti.

Il rapporto degli italiani con le tasse cambierà? Difficile a dirsi, tenuto conto delle continue e numerose novità fiscali proposte annualmente per cercare di sistemare i conti pubblici e contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale. Senza dubbio Ruffini dovrà riuscire ad appianare i rapporti tra contribuenti e fisco, tentando la strada della semplificazione quantomeno procedurale.

Agenzia delle Entrate, ecco chi è il nuovo direttore Ernesto Maria Ruffini, l’uomo del Fisco digitale

Chi è il nuovo Mister Fisco? Il successore della paladina della lotta all’evasione, Rossella Orlandi, è stato l’artefice della riorganizzazione di Equitalia. Avvocato tributarista, 48 anni, di origini palermitane ma naturalizzato romano, Ernesto Maria Ruffini ha assunto il controllo della riscossione in Italia dal 2015 e sotto la sua guida Equitalia ha cercato di rendere quantomeno più agevole per i contribuenti il pagamento delle tanto odiate cartelle.

Autore del libro L’evasione spiegata ad un evasore, sostiene la tesi che la lotta all’evasione fiscale si può compiere soltanto costruendo un sistema fiscale equo, semplice e ricostruendo la fiducia degli italiani; cita Einaudi quando sostiene che il denaro dei contribuenti è sacro, così come il loro tempo.

Se pagare le tasse non sarà mai una gioia, almeno cerchiamo di renderlo semplice; sembra essere questo l’obiettivo del nuovo direttore dell’Agenzia delle Entrate. Sotto la guida di Ruffini gli accessi al sito Equitalia sono passati da 1,5 milioni a più di 6 milioni soltanto nei primi mesi del 2017, sintomo di un uso crescente dei servizi digitali del fisco tra cui la possibilità di inviare in modalità telematica domanda di rottamazione delle cartelle Equitalia.

Equipay, Se Mi Scordo e l’utilizzo della PEC sono soltanto tre delle funzionalità digitali implementate sotto la guida di Ruffini e la promessa è di portare la stessa rivoluzione digitale anche come direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Se queste sono le premesse pare che con Ruffini direttore dell’Agenzia delle Entrate il primo cambiamento sarà l’implemento della piattaforma digitale del Fisco. Inoltre, la lotta all’evasione fiscale, vero cruccio dell’Italia, con il ruolo della riscossione che dal 1° luglio 2017 sarà ufficialmente trasferito al nuovo ente controllato dal MEF sotto il comando delle Entrate e, quindi, del suo nuovo direttore.

Agenzia delle Entrate, Ruffini nuovo direttore: dirigerà anche la riscossione

Come ormai ben noto, Equitalia verrà accorpata dall’Agenzia delle Entrate: il prossimo 1° luglio 2017 nascerà il nuovo ente di riscossione pubblico, diretto da Ruffini.

Già nominato Commissario Straordinario, dovrà cercare di traghettare in maniera indolore - sia per i dipendenti che per i contribuenti - il passaggio al nuovo ente da molti definito il nuovo Grande Fratello fiscale ancor più pericoloso di Equitalia.

L’Agenzia delle Entrate - Riscossione avrà il potere di accedere alle banche dati del Fisco e quindi di conoscere caso per caso la situazione economica e patrimoniale dei contribuenti, piccoli e grandi evasori. Ed è proprio questo il tema che negli ultimi giorni sta tenendo banco.

Tra pignoramento del conto corrente automatico e senza giudice e possibilità di incrocio delle banche dati l’idea è che per Ruffini non sarà facile diventare l’uomo del fisco equo e solidale e che la strada da fare per guadagnarsi la fiducia dei cittadini dovrà passare non soltanto dalla via del digitale.